L’analisi di TUTTE le pagelle di Cesena-Vis Pesaro

Analisi pagelle Cesena-Vis Pesaro
Condividi questo articolo

ANALISI PAGELLE – Pochissime luci e molte ombre nella serata del Dino Manuzzi: sono solo tre i bianconeri sufficienti, con alcune bocciature pesanti

Abbiamo iniziato in Serie B e proseguito in Serie D, non senza le difficoltà tipiche di un campionato dilettantistico, con poche informazioni e non sempre facilmente reperibili. Ora che il Cesena è tornato tra i professionisti, noi, per il terzo anno consecutivo, proponiamo “Analisi Pagelle”, la rubrica post partita attraverso la quale presentiamo settimanalmente ai nostri lettori la raccolta ben ordinata delle pagelle assegnate dai media ai giocatori bianconeri. Questa raccolta ci consente di confrontare le nostre pagelle con quelle altrui, ovvero quelle dei colleghi che si cimentano nello stesso esercizio: il giudizio sulla prestazione di ogni singolo giocatore, sintetizzato nel classico voto, risulta infatti confrontabile grazie all’analisi grafica che presentiamo. Essa offre anche lo spunto per una serie di interessanti considerazioni che seguono la tabella relativa a Cesena-Vis Pesaro di ieri.

Così come a Carpi una settimana fa, seppur per motivi diversi, anche ieri sera il Cesena è uscito dal campo sconfitto e deluso per la prestazione. Nonostante il vantaggio siglato da Butic, i bianconeri si sono fatti raggiungere e superare dalla Vis Pesaro nel breve lasso di tempo di 90″, restando quindi desolantemente a quota zero punti in classifica. Se al Cabassi fu soprattutto la difesa ad essere messa sotto accusa, stavolta è l’attacco in particolare a performare al di sotto delle aspettative, seppur in un quadro complessivamente carente.

Dei tredici giocatori cesenati valutati dalla pagelle del post partita (due sono entrati a giochi fatti e quindi senza voto), ben dieci sono risultati insufficienti, con i soli Agliardi, Brignani e Butic che hanno raggiunto la quota minima del 6,00 (ma non senza qualche insufficienza qua e là), con un risultato medio complessivo di 5,40 per il collettivo. Complice l’errore dal dischetto, Borello è risultato il peggiore in campo con una media di 4,80 un 4, due 4,5, un 5 ed anche un 6 per lui), ma anche Sarao ha deluso con un 4,90 altrettanto pesante.

Una brutta serata che lascia diversi dubbi ed interrogativi, visto che nemmeno i “pagellisti” si sono trovati particolarmente concordi nel giudizio di diversi giocatori: i voti di Brignani e Franco variano da 5 a 6,5, quello di Franchini da 4 a 5,5 e quello di Borello addirittura da 4 a 6 (?!?), sollevando probabilmente nell’ignaro lettore il dubbio su come abbia veramente giocato l’esterno offensivo.

Infine, un’occhiata al metro di giudizio delle varie testate che si sono occupate della partita. Ancora una volta, le testate giornalistiche tradizionali si dimostrano più magnanime di quelle online, avendo assegnato voti mediamente superiori. Con una media 5,08 (-0,32 rispetto alla media complessiva), BWS risulta essere il giudice più severo, mentre il 5,73 (+0,33) de Il Resto del Carlino si pone all’opposto estremo. Cesena Mio (vedi Cesena 1-2 Vis Pesaro, le pagelle di Cesena Mio) ha assegnato voti per una media di 5,50 (+0,10), ponendosi nei pressi della media complessiva.


Immagine tratta dalla pagina www.facebook.com/vispesaro1898

One Comment on “L’analisi di TUTTE le pagelle di Cesena-Vis Pesaro”

  1. A cesena nessuno parla di calcio, i giornalisti sportivi vergognosamente sono i meno idonei a farlo e nemmeno se ne interessano, (chi pensa ai fioretti, chi alle statistiche, chi parla solo di grinta e mangiare l erba ma per il resto non ne ha un idea e fa editoriali sul resto del carlino ecc, ecc). Basta vedere quei rari sprazzi di conferenze che arrivano i tifosi (a proposito nelle piazze normali ormai da parecchi anni le conferenze vengono tutte caricate su youtube, qui a cesena dobbiamo ancora fare favori a sti giornalisti che senno i giornali chi li compra?) per capire che fanno solo domande imbarazzanti dal punto di vista tecnico. Purtroppo questo video si interrompe sul piu bello, avrei voluto vedere come finiva la risposta e l’ eventuale proseguimento del dialogo Modesto Zandoli che evidentemente non aveva capito nulla anche se “gli par di capire”
    https://www.youtube.com/watch?v=VFCfWCdUj84

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *