Munari salva il Cesena, flop di Tortori e Campagna

Cesena-Sangiustese 1-1 analisi pagelle
Condividi questo articolo

ANALISI PAGELLE – Il Cesena fa esplodere il Manuzzi al 97′ grazie alla rete di Munari che pareggia il vantaggio ospite firmato da Cheddira nel primo tempo

Inevitabilmente, tenuto conto della categoria che attualmente frequenta, sono sempre meno coloro che propongono le pagelle dei match del Cesena (abbiamo infatti perso per strada quasi tutte le testate nazionali, sia cartacee che online). Tuttavia, trattandosi pur sempre del format più amato dai lettori, vogliamo continuare a confrontare le nostre pagelle con quelle altrui, ovvero quelle dei colleghi che si cimentano nello stesso esercizio: il giudizio sulla prestazione di ogni singolo giocatore, sintetizzato nel classico voto, risulta confrontabile grazie all’analisi grafica che presentiamo. Essa offre anche lo spunto per una serie di interessanti considerazioni che seguono la tabella relativa a Cesena-Sangiustese di ieri.

Ces-San pagelle

Il pareggio agguantato in extremis dal Cesena ieri pomeriggio contro la Sangiustese risulta pure stretto. I bianconeri infatti hanno disputato una discreta partita al cospetto di una delle squadre maggiormente attrezzate del campionato creando tantissime palle gol. Sembrava di assistere però alla gara andata in scena, sempre al Manuzzi, a fine novembre contro il Campobasso: tra gol divorati, legni e miracoli del portiere ospite, il Cesena avrebbe onestamente meritato la nona vittoria consecutiva. Alla fine la squadra allenata da Angelini è riuscita a strappare un pareggio all’ultima azione grazie alla rete di Munari, apparso uno dei più in forma dello scacchiere bianconero.

Munari, MVP di giornata

La prima rete di un millennial per il Cesena è stata messa a segno dal prodotto del vivaio del Torino: subentrato al 58′ al posto di uno spentissimo Campagna (media del 5,20 e peggiore in campo insieme a Tortori), il classe 2000 ha impressionato per la facilità con cui è arrivato spesso sul fondo saltando in velocità il diretto avversario. Sebbene abbia commesso qualche errore di troppo come in occasione del liscio sul finire della gara, Munari ha avuto il merito di arrivare per primo sulla sfera rigiocata nel mezzo da Ciofi e di scaraventarla sotto all’incrocio facendo esplodere il Manuzzi. Il 6,90 medio certifica la sua ottima prestazione e gli permette di risultare l’MVP di giornata.

Centrocampo titolare (quasi) interamente bocciato

Spicca la bocciatura dell’intero centrocampo titolare che, ad eccezione di capitan De Feudis, contro la Sangiustese non ha mostrato trame particolarmente interessanti non riuscendo quasi mai a trovare l’imbucata o la penetrazione vincente. In particolare sono state giudicate negativamente le prestazioni di Tortori (5,20 medio) e Fortunato (5,60 medio), così come quella dei subentrati Tonelli e Capellini (5,70 medio). Nonostante non siano andati a segno, sono giudicate positivamente le prestazioni di Ricciardo (6,00) e Alessandro (6,40), con in particolare quest’ultimo bersagliato nel corso di tutta la partita da qualche fenomeno di curva che evidentemente di calcio capisce molto poco. Le testate online giudicano poi la prova di Angelini più che sufficiente (due 6 e un 6,5 per l’allenatore del Cesena), ritenendolo uno degli artefici del pareggio finale per via dell’inserimento di Munari nella ripresa.

Pagelle online più severe di quelle cartacee

Infine, un’occhiata al metro di giudizio delle varie testate, che questa volta vede prevalere la bontà di quelle cartacee. La media complessiva è stata di 5,88, con Il Corriere di Romagna che assegnando voti per 6,13 (+0,25) è stato il più benevolo, mentre i ragazzi di TuttoCesena con 5,47 risultano essere i meno soddisfatti (-0,41). Cesena Mio questa volta ha recitato il ruolo del padre scontento, assegnando voti per un 5,63 medio (-0.25 rispetto alla media complessiva).


Foto di Luigi Rega tratta dalla pagina Facebook Cesena FC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *