Analisi di tutte le pagelle di Cesena-Pontedera

Analisi pagelle Cesena-Pontedera
Condividi questo articolo

ANALISI PAGELLE – Nonostante la vittoria sul Pontedera, una sufficienza risicata per il Cesena, che ancora non riesce a convincere

Per il quinto anno consecutivo, prosegue il nostro lavoro di raccolta ed analisi delle pagelle riguardanti la partite del Cesena. Questo è un format molto amato dai tifosi e dai lettori, forse perché in pochi minuti ci si fa un’idea della partita se non la si è vista, oppure, anche se la si è guardata, si può confrontare la propria opinione con quella di chi redige i giudizi in questione. Proprio per rispondere alle diverse sensibilità degli appassionati nasce questa rubrica: allineare in una tabella le diverse pagelle, confrontarle tra loro e provare a fare una sintesi attraverso i numeri. Questa l’analisi di Cesena-Pontedera disputata martedì sera:

Molte culture danno notevole importanza al significato dei numeri, ad esempio l’ebraismo con la sua kabbalah (cabala, tradotto in italiano), così come molte persone traducono in numeri i sogni o i fatti della vita e, magari, se li vanno a giocare al lotto. Ebbene, se per un attimo volessimo anche in questa sede dare un significato a ciò che in realtà è solamente statistica, il 5,99 di voto medio assegnato ieri al Cesena dai “pagellisti” si presterebbe ad una curiosa interpretazione, ovvero che, ancora una volta, nonostante la vittoria, il Cesena è insufficiente, di poco, anzi pochissimo, ma comunque al di sotto della soglia di adeguatezza. Sarebbe certamente ridicolo e di sicuro fuori luogo, visto che 4 testate su 5 promuovono i bianconeri, ma come provocazione non sarebbe affatto male…

Venendo ai singoli, ancora una volta le pagelle celebrano la partita di Bortolussi, anche martedì a segno e nuovamente mvp del match con la media di 7,30 (tre 7,5 e due 7), ma esaltano anche la prova di Favale che si ferma appena sotto, a 7,20 (due 7,5 ed un 7). I tre punti non devono comunque far perdere di vista la pochezza di quanto visto nel secondo tempo, circostanza riassunta dagli 8 rimandati su 16, con l’incertissimo Munari (media 5,00) a chiudere la classifica. Guardando la tabella, qualcuno che non ha visto la partita potrebbe chiedersi come ha giocato Rigoni, visto che ha preso voti che vanno dal 5,5 al 7, ma la media di 6,30 dovrebbe alla fine essere giudizio sufficientemente equilibrato.

Il migliore: Bortolussi (7,30)
Il peggiore: Munari (5,00)

Infine, la solita occhiata al metro di giudizio delle varie testate, ultimamente sempre piuttosto uniforme. Anche in questo caso, variazioni davvero minime tra l’una e l’altra: TC.it ha assegnato i voti migliori per una media di 6,07 (+0,08 rispetto alla media complessiva), mentre il Corriere con 5,94 (-0,05) si pone all’altro estremo, risultando anche l’unica testata in rosso. Cesena Mio (vedi Cesena 2-1 Pontedera, le pagelle di Cesena Mio) ha assegnato voti per 6,00 di media (+0,01), esponendo alla perfezione il concetto iniziale: esattamente sufficiente, ma nulla più.


Immagine tratta dal sito calciocesena.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.