ANALISI PAGELLE: Cesena bocciato, Ligi il peggiore

Condividi questo articolo

Questi i verdetti della partita, almeno stando all’analisi delle pagelle pubblicate sulle testate cartacee ed online che si sono occupate di Bari-Cesena

Essendo anche noi tra quelli che producono pagelle, il format post partita più amato dai lettori ed allo stesso tempo più temuto da chi le redige visto che è impossibile accontentare tutti, ci fa piacere confrontare le nostre opinioni con quelle altrui, ovvero quelle dei colleghi che si cimentano nello stesso esercizio. Il giudizio sulla prestazione di ogni singolo giocatore, sintetizzato al massimo con il classico voto, diventa confrontabile grazie all’analisi grafica che vi presentiamo. Essa offre anche lo spunto per una serie di interessanti considerazioni.

Iniziamo dai singoli giocatori, l’argomento più interessante per i tifosi. E’ abbastanza facile anche questa volta individuare il migliore in campo, Nunzio Di Roberto che è l’unico dei 14 giocatori scesi in campo ad ottenere almeno la sufficienza da tutte le testate (media 6,22) con voti equamente divisi tra il 6 ed il 6,5. Non gli finisce però lontano Luca Garritano (media 6,17), entrato in campo ad inizio ripresa che raccoglie un’altra sufficienza partendo dalla panchina. Piuttosto netta anche la controprestazione di giornata, quella di Alessandro Ligi che con 4,72 stabilisce il record di media negativa nelle prime tre partite analizzate: i tanti 4,5 ottenuti vengono mitigati nella media da un paio di 5 ed un 5,5, ma la sua prestazione resta estremamente deludente per i redattori di pagelle.

Questa volta non la fa franca nemmeno Massimo Drago che nelle prime due partite aveva ottenuto valutazioni attorno alla sufficienza (6- e 6+ rispettivamente, contro Perugia e Carpi): a Bari il mister si guadagna una sola sufficienza ed alla fine registra un 5,44 di media.

Passando all’analisi complessiva di squadra, su 14 pagelle (Giuseppe Panico pur entrando non ha ricevuto voti) sono solamente tre i promossi (Di Roberto, Garritano e Cascione), mentre ben 11 valutazioni sono mediamente negative. Naturalmente questo riscontro determina una media complessiva di squadra piuttosto bassa, pari a 5,63 che diventa quindi il benchmark di riferimento per misurare la severità di giudizio delle testate.

La parte del più cattivo la recita questa settimana il sito online TMW che affibbia ai bianconeri voti per un 5,50 di media, mentre Il Resto del Carlino con 5,77 si pone all’altro estremo, quello del più magnanimo. Ma ancora una volta le differenze tra testate sono minime ed infatti il differenziale rispetto al 5,63 di media è di appena -0,13 per i più avari e +0,14 per i più generosi. Per quanto ci riguarda, Le Pagelle di Cesena Mio segnano un 5,61 che ancora una volta è a strettissimo contatto con la linea mediana. Infine, rispetto alla partita vinta con il Carpi, si registra ancora meno variabilità di giudizio dei singoli giocatori e, senza eccezione alcuna, la varianza massima è di 1,0 punti con addirittura 5 casi in cui si riduce ad appena 0,5.

Sperando che abbiate gradito ancora una volta, vi diamo appuntamento a martedì sulla home di Cesena Mio con l’analisi delle pagelle di Cesena-Salernitana !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *