Analisi di tutte le pagelle di Cesena-Imolese

Condividi questo articolo

ANALISI PAGELLE – Cronaca di un disastro: Cesena largamente bocciato con insufficienze anche pesanti ai singoli. Però Viali è soddisfatto…

Prosegue il nostro lavoro di raccolta ed analisi delle pagelle riguardanti la partite del Cesena. Si sa, questo è un format molto amato dai tifosi e dai lettori, forse perché in pochi minuti ci si fa un’idea della partita se non la si è vista, oppure anche se la si è guardata, si può confrontare la propria opinione con quella di chi redige i giudizi in questione. Proprio per rispondere alle diverse sensibilità degli appassionati nasce questa rubrica: allineare in una tabella le diverse pagelle, confrontarle tra loro e provare a fare una sintesi attraverso i numeri. Questa l’analisi di Cesena-Imolese disputata domenica sera:

Nelle 18 partite giocate in questo campionato al Dino Manuzzi, il Cesena ne ha vinte solo 5, perdendone addirittura 7. L’ultima (si spera, ma c’è di che dubitarne) domenica sera contro l’Imolese, una squadra tutt’altro che irresistibile che infatti non vinceva da ben 11 turni. Trattandosi di un’analisi statistica, abbiamo iniziato questo articolo proprio con i numeri, al fine di evitare inutili fraintendimenti. Il 5,47 di voto medio conseguito dalla formazione bianconera nelle pagelle delle testate che si sono occupate della partita pare addirittura generoso, stante la pochezza dimostrata nei 90′ di gioco, nel corso dei quali è persino difficile ricordare un tiro verso la porta rossoblù; inoltre, dei 14 giocatori valutati, ben 12 sono risultati insufficienti.

Il peggiore: Gonnelli 4,60
Il migliore: Di Gennaro 6,10

Tra questi, disastrosa la prova di Gonnelli, protagonista in negativo di entrambi i gol subiti: per il difensore centrale ex Livorno la media di 4,60, che nasce da quattro 4,5 ed un 5. Numeri alla mano, appena poco meglio ha fatto Caturano con 4,70, anche se il centravanti ha ottenuto il voto più basso di giornata. Solo due i sufficienti, il portiere Nardi con 6,00 ed il solito Di Gennaro, che anche quando va male è comunque sempre il migliore (6,10 la sua media con due 6,5, due 6 ed un 5,5). Avendo tempo, si potrebbe rivedere la partita di Longo, che ha ottenuto la media di 5,70, ma con voti che vanno dal 4,5 al 6,5.

Il voto più basso: 4 a Caturano (Corriere)
Il voto più alto: 6,5 a Di Gennaro (BWS e TC)

Anche per il 4 al capitano, ma non solo, Il Corriere è stato nettamente il giudice più severo (-0,33 rispetto alla media complessiva). Cesena Mio (vedi Cesena 0-2 Imolese, le pagelle di Cesena Mio) ha assegnato voti per 5,43 ponendosi a ridosso della media generale (-0,04).


Immagine tratta dal sito www.calciocesena.com

3 Comments on “Analisi di tutte le pagelle di Cesena-Imolese”

  1. Hai Ragione su tutto Stefano, infatti non credo che Viali sia soddisfatto (non a caso ho scritto che per me è solo strategia comunicativa). Quanto a cesena fano sfondi una porta aperta: sono d’accordo che quest’anno ne abbiamo viste di peggio (e senza rigori/espulsioni al quinto minuto). Sappiamo anche che ad allenatori invertiti Cesena Fano sarebbe stata una normale sconfitta e Cesena Legnago una vergogna epocale. Io credo che Modesto (terzo in classifica) e Viali siano due ottimi allenatori..ognuno con i suoi difetti (sono entrambi giovani e se non ne avessero non sarebbero in serie c), Sono contento di avere Viali a Cesena, è vero che non sa scardinare le difese chiuse (ma ci prova eccome, visto che non ha paura di schierare 3 punte centrali e 2 ali più di Gennaro) ma ha delle oggettive attenuanti e anche tanti pregi. Modesto fra qualche anno allenerà in serie A, ne sono certo. Due ottimi allenatori per la categoria, uno infamato ingiustamente, l altro osannato ingiustamente, Secondo il mio umile parere la verità sta nel mezzo: Viali è bravo ma non è il fenomeno che molti dipingono, Modesto è un predestinato..ma è chiaro che “qualcosina” in fatto di equilibrio la deve sistemare. A me da molto fastidio il doppiopesismo usato a cesena con questi 2 allenatori, e non manco mai di farlo notare, ma sono contento di avere viali a cesena, e spero che venga confermato, per diversi motivi. 1) Non è un allenatore anonimo come il 90% degli allenatori di C. 2) E’ bravo: in generale la squadra gioca bene (difese chiuse apparte) e non molla mai (quindi anche la parte psicologica è allenata bene, anche se secondo me dopo la sambenedettese ci siamo sentiti bravi..ma è un episodio, in generale non si può dire la squadra non abbia carattere) 3) le squadre che senza soldi vogliono essere promosse devono avere un progetto tecnico e continuita, e credo che ci vogliano 2/3 anni per avere il meglio dal lavoro di un allenatore..per fortuna Viali è voluto bene dalla piazza, cosa rarissima e importantissima. Drago ad esempio non è andato in A per colpa di piazza e giornalisti che si sono inventati il mal di trasferta alla seconda giornata contro l entella ( e hanno continuato a sostenerla contro tutte le evidenze, vittoria di ascoli e pareggio di perugia, finche non è diventata realta), Modesto lo scorso anno ha avuto un inizio simile a Viali di quest’anno…solo che lo scorso tutti all’ unanimità erano concordi che la terza, la quarta , la quinta ecc..giornata erano l ultima spiaggia.. (salvo poi offendersi se si dice che c’è pressione) quest’anno era tutto normale….Quindi prendo atto che almeno a questo allenatore non gli rompono il mazzo (cosa ormai da considerare un evento epocale), sono contento perche (a differenza di altri idoli) un gioco prova a darlo, e quindi un po per la sua bravura, un po perche la piazza non gli rema contro, penso che Viali sia una soluzione perfetta per il cesena.

  2. Vabbè , ma dopo una prestazione del genere , non puoi neanche dire che sei soddisfatto, se vuoi essere preso seriamente…..

    PS ennesima prestazione triste …paragonabile al famoso 0-4 con Fano dell’ anno scorso che viene sempre ricordato da tanti come la peggiore prestazione del Cesena ( a mio avviso erroneamente dato che ne ho viste di peggiori anche quest’ anno) , ma quest’ anno siamo sempre pronti a scusare tutto

  3. Ma dai, non credo che Viali sia realmente soddisfatto.. per strategia comunicativa avrà ritenuto di fare quelle dichiarazioni…e poi diciamolo…i voti dei giornalisti dipendono dal risultato, spesso la sensazione è che la partita non la guardano nemmeno, per cui magari sarebbe meglio se si prendessero un po meno sul serio..( il “pero” del titolo per me è fuori luogo). In generale (a prescindere dalla fattispecie di cesena imolese) un allenatore che concordasse con i voti dei giornalisti sarebbe da esonero immediato: l’allenatore è pagato (anche) per fare valutazioni SERIE sulle prestazioni e non per fare la banderuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *