Alessandro, che partita hai fatto? Standing ovation per l’mvp contro l’Avezzano

Cesena-Avezzano 3-1 Ricciardo Alessandro (2)
Invia l'articolo agli amici

ANALISI PAGELLE – La vittoria sull’Avezzano porta la firma di Alessandro, autore di una doppietta e dell’assist per la rete di Ricciardo: è lui il migliore per tutte le pagelle

Inevitabilmente, tenuto conto della categoria che attualmente frequenta, sono sempre meno coloro che propongono le pagelle dei match del Cesena (abbiamo infatti perso per strada quasi tutte le testate nazionali, sia cartacee che online). Tuttavia, trattandosi pur sempre del format più amato dai lettori, vogliamo continuare a confrontare le nostre pagelle con quelle altrui, ovvero quelle dei colleghi che si cimentano nello stesso esercizio: il giudizio sulla prestazione di ogni singolo giocatore, sintetizzato nel classico voto, risulta confrontabile grazie all’analisi grafica che presentiamo. Essa offre anche lo spunto per una serie di interessanti considerazioni che seguono la tabella relativa a Cesena-Avezzano di ieri.

Analisi pagelle Cesena-Avezzano

Il Cesena ha ricominciato esattamente da dove aveva finito. La vittoria sull’Avezzano maturata ieri pomeriggio ha infatti permesso alla band di Angelini di centrare la sesta vittoria consecutiva, impreziosita ulteriormente dall’ennesima sconfitta del Matelica che, cadendo per 2-1 sul campo della Vastese, ha regalato ai bianconeri altri tre punti molto preziosi in vista dello scontro diretto di mercoledì 16 gennaio al Manuzzi. La vittoria di qualche ora fa però non è stata limpida come successo in altre gare: nonostante un buon inizio, il Cesena è subito passato in svantaggio alla prima occasione da rete degli ospiti, che hanno bucato una rivedibile difesa grazie alla rete di Manari. Ma alla fine del primo tempo si sono scatenati i califfi bianconeri: prima Ricciardo, poi Alessandro, hanno ribaltato la situazione nello spazio di 3′. Nella ripresa l’Avezzano non si è mai presentato dalle parti di Agliardi e la contesa è stata chiusa da Alessandro, il migliore in campo dei suoi.

Alessandro, che partita!

Che fosse una partita speciale lo si era capito subito: Alessandro ha fatto letteralmente impazzire la retroguardia biancoverde, saltando sempre il diretto marcatore e recapitando in mezzo all’area cioccolatini non sfruttati dai compagni. L’assist per Ricciardo è stato fantascientifico, mentre la lucidità con la quale ha conquistato (e realizzato) il rigore del sorpasso hanno fatto intravedere il vero leader tecnico della squadra. Dopo la rete realizzata una speciale dedica alla zia scomparsa nel corso delle festività natalizie con la quale il numero 10 del Cesena aveva un rapporto speciale. Nella ripresa è stato ancora Danilo ad andare in gol chiudendo di fatto la pratica a mezz’ora dalla fine. Tutte le pagelle hanno celebrato la sua splendida prestazione: due 8 e tre 7,5 gli sono valsi un ottimo 7,70 di media. Gli altri due bianconeri sul podio delle pagelle sono stati Ricciardo (6,90 di media) e Agliardi (6,50) che hanno contribuito insieme ad Alessandro alla vittoria del Cesena.

Male la difesa

La gara contro l’Avezzano però, come detto, non è stata giocata brillantemente dalla squadra. In particolare nella seconda metà del primo tempo il Cesena ha rischiato di capitolare: il gol preso da Manari ha fatto intravedere qualche lacuna difensiva che la squadra si porta dietro dall’inizio del campionato, mentre la bella parata di Agliardi salva-risultato qualche minuto dopo ha evidenziato ulteriormente qualche problema di comunicazione e posizionamento. In virtù di ciò nessun difensore bianconero ha raggiunto la sufficienza come si può evincere dalle pagelle mostrate nell’immagine soprastante.

Angelini più che promosso

Anche la gara di Angelini è stata valutata più che positivamente, con un ottimo 6,5 che certifica le qualità dell’allenatore e la sua mano nel primato dei bianconeri in classifica. Ad una formazione iniziale particolare, con quattro centrali schierati in difesa, l’allenatore ha fatto intendere di voler cercare la costruzione per vie centrali in attesa di recuperare Valeri e di poter schierare Marfella sull’out di destra. Incredibile poi il fatto che il mister possa attingere ad una panchina davvero profonda, sostituendo ad esempio Alessandro con un cavallo di razza come Tortori.

Ben tre le testate più critiche nei confronti del Cesena

Infine, un’occhiata al metro di giudizio delle varie pagelle, con il web che mediamente assegna voti più alti rispetto alla stampa. Anche in questo caso la tradizione è stata rispettata: in particolare, Black White Skin con 6,23 (+0,12 rispetto alla media complessiva) è stata la testata più generosa, mentre Il Corriere di Romagna, Il Resto del Carlino e TuttoCesena con 6,07 (-0,04) sono stati leggermente più critici. Cesena Mio invece con 6,14 (+0,03) si pone nella parte alta della forchetta ma a ridosso della media complessiva pari a 6,11.

Commenta con Facebook

About Nicholas Brasini

Nicholas Brasini, tifoso sfegatato dei bianconeri, studia Ingegneria e Scienze Informatiche a Cesena e nel tempo libero collabora con il “Corriere Romagna”, seguendo gli allenamenti a Villa Silvia del Cavalluccio. Folgorato da quella maglia a partire dal 2007, anno della retrocessione in Serie C, avrebbe potuto dedicarsi ad altro, ma ha continuato a credere in questi colori ed oggi si gode il suo Cesena dagli spalti della Curva Mare.

View all posts by Nicholas Brasini →