Amore infinito nei confronti della maglia

Maglia Cesena SerieD
Condividi questo articolo

LO SPUNTO – Da sempre, la maglia della squadra è il simbolo più amato dal tifoso, che attraverso questa esprime il suo incredibile senso di appartenenza

Qualsiasi amante del gioco del calcio sa che la maglia della propria squadra del cuore è molto più di un pezzo di stoffa. È un emblema che i giocatori ma anche i tifosi stessi indossano con orgoglio. A volte sono esteticamente belle, altre brutte, in qualche circostanza può rappresentare uno scudo contro i mali della vita. Il tifoso si veste con i suoi colori di appartenenza e sembra che nulla di brutto possa raggiungerlo, come una pozione magica che gli dia forza e coraggio. Ma, oltre alla bellezza, una maglietta offre anche preziose informazioni su chi la indossa. All’interno della stessa squadra, il tifoso potrebbe avere alcune preferenze e sulla base del giocatore scelto si possono raccogliere informazioni sul comportamento e sulle abitudini dello stesso tifoso. Nel caso di questa particolare stagione del Cesena, non è lo stesso indossare la numero 8 di Biondini oppure la maglia numero 9 del re dei bomber Ricciardo piuttosto che indossare una maglia storica, magari degli anni in cui il Cavalluccio militava in Serie A.

Ho deciso che la mia maglia del Cesena FC sarà quella in questa stagione 2018/19 in Serie D. Spero che ci saranno altre maglie in futuro, sia Serie C, poi in Serie B e, ovviamente, quella della Serie A. Ma io ogni volta che giocherà il Cesena, nella mia casa di Madrid, mi vestirò con la maglia di quest’anno, con l’8 di Davide Biondini. Perché?

  • Orgoglio: orgoglio di un club che è riuscito a reinventarsi e superare le avversità.
  • Memoria: ricorda sempre da dove veniamo, dove eravamo e che ci fa divertire di più con le cose belle che il calcio ci presenta.
  • Lealtà: con tutte le persone che hanno sostenuto i tempi cattivi. Sono il vero cuore del Cesena FC. I successi arriveranno in futuro, ne sono certo, ma questa maglia ci unisce al gruppo delle persone leali.

Quindi, se per caso doveste, in futuro, incontrare uno spagnolo al Dino Manuzzi, forse un po’ spaesato perché potrebbe essere la prima volta che visita quello stadio, e notate che indossa la maglia di Biondini di Serie D, salutatelo: sicuramente sarà io! Orgoglio, memoria e lealtà.  Forza Cesena.  Dai Burdel!


Foto di Luigi Rega tratta dalla pagina Facebook Cesena FC

3 Comments on “Amore infinito nei confronti della maglia”

  1. Jaime, sei un mito !!! È un onore per noi avere un tifoso come te … Il Manuzzi ti aspetta 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *