Hanno ammazzato il Cesena. Il Cesena è vivo (Eresie ep. 7)

Cesena-Modena
Condividi questo articolo

ERESIE BIANCONERE – Contro il Modena alla sesta giornata, finisce l’imbattibilità in campionato del Cesena. Ma ci sono anche aspetti positivi

E così, il Cesena ha perso la prima partita del campionato e, pur sapendo che di fronte avremmo avuto una squadra molto attrezzata come il Modena, la vittoria fra le mura amiche mancava (e manca ancora) da troppo tempo per non sperare di riassaporarla… E’ arrivata invece una sconfitta che forse ridimensiona un po’ il Cesena, ma che, a mio avviso, ha messo in luce anche alcuni aspetti positivi.

Nel primo tempo, la squadra ha dato per la prima volta in stagione l’impressione di essere la creatura che mister Viali ci aveva fatto intravvedere durante la scorsa stagione: sarà stata una mia allucinazione, sarà stato il ritorno di Favale (non lo saprò mai cosa è stato), ma ho avuto per la prima volta la sensazione che questa squadra se la potrà giocare con tutti, considerato che abbiamo tanti giocatori infortunati ed anche tanti giovani, che se continueranno cosi, in primavera, cioè quando conterà davvero, saranno giocatori che potranno dire la loro. Inoltre, ci sono giocatori che stanno ancora cercando la forma migliore e che quando la troveranno (speriamo) non potranno che fare crescere ulteriormente il Cesena.

Fra le note negative devo però continuare a menzionare le difficoltà in zona gol. Capitan Caturano si è indubbiamente sbloccato, ma, nonostante questo, la media realizzativa del Cesena non è certo da squadra di prima fascia (al proposito vedi SerieC #6 – Stop Cesena, allunga la Reggiana): la mia sensazione è che fra centrocampo ed attacco non ci sia la giusta trasmissione, con Bortolussi un po’ intristito e poco servito. Un po’ di qualità fra le linee sembra mancare, ma ho fiducia che Ilari e soprattutto Pierini riusciranno a colmare questa mancanza: bisogna lavorare e, mentre si lavora, continuare a fare punti per non trovarsi troppo staccati quando saremo finalmente cresciuti. Tatticamente, preferirei giocare con una sola punta di ruolo ed un giocatore di raccordo in più, ma ho piena fiducia in Viali e sono certo che ci toglieremo le nostre soddisfazioni, complici anche gli ultimi arrivi di settembre.

Dunque, il Cesena ieri ha perso, ma è più vivo che mai, con tutti i pregi e difetti di una squadra agli inizi.


Foto di Luigi Rega tratta dal sito calciocesena.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.