Da Verona la carica dei 4.000 alla conquista della serie A

Tifosi del Verona

TIFOSI – L’Hellas Verona è vicinissimo alla promozione ed i tifosi scaligeri invaderanno il settore ospiti del Dino Manuzzi per festeggiare la serie A

Cesena ed Hellas Verona si affronteranno giovedì sera al Dino Manuzzi in occasione della 42^ ed ultima giornata del campionato di serie B. La formazione scaligera è molto vicina alla promozione diretta, per la quale manca solamente un punto, visto anche il vantaggio negli scontri diretti con il Frosinone (vedi Cesena già salvo, ora arbitro della volata promozione). Per sapere come si stanno preparando i tifosi del Verona a questa decisiva trasferta romagnola ed al conseguente “esodo”, ho sentito Ivan il Social Media Official Supporter – Lega B della formazione gialloblu, che mi ha raccontato le aspettative per questa storica partita.

Ormai ci siamo, che partita ti aspetti domani sera? Sarai anche tu al seguito della squadra?
“Certo, giovedì sera sarò presente a Cesena e sarà la mia nona trasferta in questo lunghissimo campionato di serie B. Mi aspetto una partita difficile per l’Hellas, nonostante il Cesena sia già salvo, ma di certo non ci regalerà niente. A noi basterebbe un punto per tornare in serie A, ma in queste partite è pericoloso far calcoli a tavolino. Spero che la squadra si esprima con la stessa intensità delle ultime partite e che i tanti tifosi al seguito riescano a dare la spinta alla squadra in quest’ultima decisiva partita della stagione. Venire al Dino Manuzzi è sempre bello per il calore della tifoseria e pensoo che questo attaccamento vada premiato con l’allestimento di una squadra meglio attrezzata per la categoria”.

Come giudichi il Verona nel complicato girone di ritorno? 
“Nel girone di ritorno l’Hellas ha avuto una fase in cui era in difficoltà di risultati ed anche di gioco, non era più brillante come nel girone di andata. Ad un certo punto dell’andata, sembrava infatti  una squadra ormai destinata ad ammazzare il campionato, poi però ha avuto questa fase di difficoltà che ha riaperto il torneo, ma per fortuna pian piano ha ripreso ad ingranare e adesso siamo ad un passo dal sogno, cioè il ritorno dopo un anno nella massima serie”.

Qual é il giocatore che ha dato di più alla squadra?
Il giocatore che ha fatto la differenza è stato sicuramente Pazzini.  Dopo un’annata come quella scorsa non brillante anche a causa di un infortunio, il “Pazzo” ha realizzato 23 goal ed ha dimostrato di aver riscoperto una seconda giovinezza con la sua grinta e la voglia di lottare su ogni pallone. Il Verona è cambiato tanto rispetto alla squadra che lo scorso anno giocava in serie A: direi che i nuovi innesti si sono inseriti bene ed il più brillante è stato sicuramente Bessa, talento brasiliano proveniente dall’Inter che con la sua tecnica cristallina ha dettato spesso il gioco della squadra”.

Ti aspettavi il Cesena nell’attuale posizione di classifica? 
“No, sinceramente mi aspettavo un Cesena più in alto in classifica. Credo che la piazza meriti una squadra che lotti per risultati ben più importanti di una salvezza raggiunta nelle ultime giornate”.


Immagine tratta dal sito hellas1903.it

Condividi
Ricerca personalizzata
About Agostino Valentini 89 Articles
Agostino Valentini è talmente innamorato del Cesena che in appena due anni ha partecipato ad oltre 30 trasferte al seguito del Cavalluccio su e giù per l'Italia, da Novara a Catania. E pensare che ha iniziato a seguire il calcio solo nel 2010, nell'anno della storica promozione in Serie A dei bianconeri, perché prima di allora non ne voleva nemmeno sentir parlare... Da inizio 2016 collabora con la Lega B in qualità di SMOS (Social Media Official Supporter).

I commenti sono bloccati.