Trajkovski-Nestorovski: Palermo a trazione macedone

Aleksandar Trajkovski
Invia l'articolo agli amici

FIGURINE – Il Palermo può contare sulla coppia Trajkovski-Nestorovski, talenti macedoni che con la Nazionale hanno recentemente fermato l’Italia di Ventura

Nel match di domani sera contro la capolista Palermo, uno dei tanti pericoli per il Cesena che possono innescarsi dal reparto avanzato rosanero è rappresentato senza dubbio da Aleksandar Trajkovski, venticinquenne macedone (37 presenze e 10 reti con la maglia della Nazionale), giunto alla terza stagione in Sicilia.

Trajkovski ha iniziato la carriera nel Cementarnica 55, una squadra della capitale macedone Skopje, città natale di Aleksandar. Appena maggiorenne, nel 2010, sbarcò però in Belgio, precisamente al Zulte Waregem, dove trovò subito spazio mettendo assieme 49 presenze e 6 reti nei primi due campionati lontano da casa. Poi, nel 2012, venne girato in prestito al Malines, altro team belga dove il talentino macedone restò un solo anno, visto il Zulte lo richiamò prontamente alla base e Trajkovski ripagò questa la fiducia con 5 gol in 34 partite. La svolta nel 2015, quando lo scopre il Palermo che decide di portarlo in Italia: al suo primo anno in Sicilia, Alex gioca con grande continuità in serie A, mentre la stagione 2016/17 parte male per il macedone, che nell’amichevole precapionato contro il Marsiglia esce per infortunio dopo appena 18′. La diagnosi sentenzia un trauma contusivo al malleolo sinistro con stop di circa 20 giorni, ma ormai a ridosso del suo rientro, previsto per la prima giornata di campionato, purtroppo si rompe di nuovo. E questa volta il bollettino medico riferisce di una frattura al secondo metatarso del piede destro. Il ritorno in campo è così ulteriormente rimandato di parecchio ed a fine stagione il suo apporto risulterà limitato, viste le sole 11 presenze raccolte. Tuttavia, nonostante la retrocessione in serie B del club rosanero, Trajkovski resta a Palermo ed ora trova molto spesso spazio come trequartista nel 3-5-1-1 di mister Tedino, inenallando una serie di ottime prestazioni di cui beneficia tutta la squadra, che infatti si è insediata al primo posto della classifica.

Come noto, Aleksandar non è l’unico macedone in squadra ed infatti Trajkovski si trova spesso a dialogare in campo con il connazionale Ilija Nestorovski, attaccante. Entrambi figurano in pianta stabile nella Nazionale del Paese blacanico ex jugoslavo e proprio Trajkosvki, nel recente faccia a faccia con gli Azzurri nella penultima partita del girone di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, ha messo a segno la rete del 1-1 contro la nazionale di Ventura. Nell’occasione, il trequartista palermitano è sgusciato nello spazio tra Chiellini e Darmian per ricevere in corsa l’assist servitogli dal compagno per poi calciare ad a incrociare sul secondo palo della porta difesa da Buffon. Questa rete non ha compromesso il secondo posto degli Azzurri, ma ha contribuito a rendere ancora più amaro l’epilogo per la nostra Nazionale. Per la Macedonia invece, la grande gioia di un pareggio prestigioso ed inatteso, conquistato anche grazie al talento della coppia Trajkovski-Nestorovski, l’arma in più del Palermo capolista.


Immagine tratta dal sito www2.pictures.zimbio.com

Ricerca personalizzata
About Rinaldo Belleggia 141 Articles
Rinaldo Belleggia è marchigiano di nascita ma cesenate d’adozione. Come spesso accade, la Romagna gli è entrata nel cuore anche grazie al Cavalluccio, ma ciononostante si ostina a rimanere un gobbo ... Ha collaborato con Radiogol24 ed il Corriere di Romagna, ora è il deus ex machina, regista e conduttore di Radio Tifoso, la trasmissione di approfondimento sportivo della web radio universitaria Uniradio Cesena. Con grande passione e dedizione si diletta con personaggi, aneddoti, storie e statistiche del calcio.