In serieB si infiamma la lotta salvezza

SerieB 24 - Cesena-Ternana
Invia l'articolo agli amici

CAMPIONATO – Sabato pomeriggio in serieB, tre scontri diretti da brivido per la corsa salvezza. In vetta, esame San Nicola per la capolista Frosinone

Dopo aver archiviato la giornata record per numero di gol realizzati (ben 40), è già tempo di nuove sfide in serieB con una cruciale 25^ giornata che già bussa alle porte. Impegnate in trasferta le prime della classe ed un solo scontro diretto in programma in alta classifica, l’attenzione è catalizzata da tre delicatissime sfide salvezza.

Senza dubbio la partita di cartello del weekend è Bari-Frosinone, una squadra in crisi, ma che gioca in casa, contro quella che sta dominando il campionato infilando una vittoria dietro l’altra. Interessante anche Carpi-Cremonese che oggi vale un posto in zona playoff, così come Parma-Perugia e Spezia-Venezia, partite che possono rilanciare le ambizioni promozione dell’una o dell’altra contendente. Le inseguitrici dei frusinati Empoli e Palermo sono attese da partite difficili, rispettivamente ad Ascoli ed in casa contro il Foggia, formazioni impegnate nella lotta per non retrocedere che nell’ultimo turno hanno vinto, dimostrando una buona condizione. Non sarà un turno facile nemmeno per il lanciatissimo Cittadella, che ospiterà il Novara, formazione che in trasefrta ha già vinto quattro volte, mentre Pescara-Salernitana è partita da vncere per provare a rientrare nel giro che conta.

Ma, come detto, è la corsa salvezza a proporre le sfide più delicate ed interessanti della 25^ di B. Saranno infatti ben tre gli scontri diretti in programma contemporaneamente alle 15 di sabato: il match tra redivive Pro Vercelli-Brescia e quello tra le depresse Ternana-Entella, mentre quella che più ci riguarda da vicino è ovviamente Avellino-Cesena.

Grazie alla rocambolesca vittoria 4-3 sulla Ternana, il Cesena è momentaneamente uscito dalla zona retrocessione, ma vanta un solo punto sulla linea rossa. L’Avellino pareva decisamente più tranquillo una settimana fa, ma la sconfitta subita a Foggia per 2-1 ha assottigliato parecchio il suo margine di vantaggio ed ora è appena due punti sopra ai romagnoli. Oltre alle scorie della battuta d’arresto, anche la mannaia del giudice sportivo sugli irpini, che perdono per squalifica capitan Angelo D’Angelo ed il belga Pierre-Yves Ngawa (nel Cesena fermato per un turno Giovanni Di Noia). Che il Partenio non sia campo facile è risaputo, ma quest’anno in modo particolare, visto che i padroni di casa hanno perso solo due volte, contro Salernitana (3-2) e Palermo (3-1), mentre nelle restanti 10 partite hanno ottenuto 5 vittorie e 5 pareggi, per un totale niente male di 20 punti complessivi. Di contro, il Cesena è la seconda peggior squadra della serieB per rendimento lontano dalle mura amiche, con appena 6 punti conquistati (1 vittoria e 3 pareggi in 12 partite), uno solo in più della Ternana, ma ancor più preoccupante è lo score dei gol subiti in trasferta, ben 27, con una media di 2,25 a partita.

L’auspicio è che la vittoria colta contro la Ternana abbia ridato fiducia ad una squadra apparsa troppo rinunciataria nel girone di ritorno e che la situazione di classifica sia uno stimolo per provare a raccogliere tre punti che sarebbero fondamentali, piuttosto che accontentarsi di un pareggio che non cambierebbe di molto la situazione.


Immagine tratta dal sito www.legab.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *