SerieB #7 – Tante rimonte ed un quartetto in vetta

Giornata 7 - Serieb
Invia l'articolo agli amici

CAMPIONATO – Nonostante l’espulsione di Capelli, lo Spezia supera il Bari e torna a ridosso del gruppo che guida la serieB, oggi con ben 4 capolista

Sebbene sia stata quella più eclatante, in primo luogo perché doppia (da 0-1 e 1-2) e poi per le dimensioni del risultato finale (5-2), quella della Pro Vercelli contro il povero Cesena (vedi “Manita” per il Cesena a Vercelli: Camplone esonerato) non è stata la sola rimonta della settima giornata del campionato di serieB. Altre quattro squadre sono infatti riuscite a recuperare uno o due gol all’avversario che era per primo passato in vantaggio.

Il Brescia va sotto contro la capolista Perugia (sesto centro stagionale per Han), ma poi recupera per merito di Caracciolo e Bisoli, portandosi così a 2 punti sopra la zona playout. Clamorosa rimonta completata anche dalla Salernitana, che nell’anticipo di venerdì sera riesce a pareggiare in casa del Parma: i padroni di casa vanno in gol con Di Cesare e Lucarelli (curiosamente il Parma continua a segnare solo su palla inattiva), poi però rimangono in 9 per l’espulsione dello stesso Di Cesare e di Iacoponi e si fanno agguantare sul 2-2 dalle rete di Sprocati e dal rigore di Vitale. L’altra remuntada della giornata la firma l’Avellino: Empoli doppiamente in vantaggio con Donnarumma e Zajc, poi però i toscani si addormentano e subiscono la furia irpina, concretizzata dalle reti di Kresic, Castaldo e di capitan D’Angelo.

Chi invece non riesce a capovolgere il punteggio, pur andandoci molto vicino, è la Ternana. Incredibile l’altalena di emozioni al Liberati: Zigoni e l’autorete di Plizzari portano il Venezia sullo 0-2, risultato che i lagunari sembrano portare tranquillamente in porto, ma a 7′ dal termine, nel giro di pochi secondi, Montalto accorcia e Varone pareggia. Tutto finito? Niente affatto, Domizzi segna al 92′ e consegna a Pippo Inzaghi il secondo successo in trasferta (7 punti in 3 partite esterne, mentre in casa ancora nessun successo per gli arancio-nero-verdi). Uno zero nella casella delle vittoria casalinghe che il Venezia divide con Foggia e Novara, affrontatesi nel posticipo domenicale concluso 2-2 (Mazzeo e Fedato per i padroni di casa, Moscati e Dickmann per gli ospiti). Nel big match di giornata, nonostante l’inferiorità numerica causata dall’espulsione dell’ex bianconero Daniele Capelli, vittoria di misura dello Spezia sul Bari con gol di Lopez. Pesantissime vittorie esterne 0-1 per il Pescara a Carpi (Capone) e per l’Entella a Cittadella (Troiano). Infine, è l’unico pareggio a reti bianche della giornata quello tra Ascoli e Palermo, con i rosanero che falliscono la fuga solitaria.

Questi risultati confermano come per ora il campionato di serieB si stia sviluppando in maniera estremamente equilibrata, con risultati spesso in altalena ed una classifica cortissima. Addirittura quattro squadre dividono il primato, Palermo, Perugia, Avellino e Frosinone, con quest’ultima che questa sera può però prendere il comando solitario, approfittando del posticipo contro la Cremonese.


Immagine tratta dal sito www.legab.it

Ricerca personalizzata

2 Commenti

  1. Magari l aria di salerno gli ha fatto bene..fa a finire che il suo segreto è…la paura ahahah

  2. Le due espulsioni del Parma e il rigore causati dal mitico Rodriguez, al quale è stato anche annullato un goal sul filo del fuorigioco….

I commenti sono bloccati.