SerieB #42 – Harakiri del Frosinone: il Parma torna in Serie A

SerieB 42 - Frosinone-Foggia
Invia l'articolo agli amici

CAMPIONATO – Il Frosinone non riesce a vincere in casa contro il Foggia ed è costretto ai playoff. Clamorosa retrocessione diretta per il Novara

E’ finita la stagione regolare 2017/18 di SerieB con un epilogo a sorpresa, sia in testa che in coda. Del resto c’era da aspettarselo, in un campionato ricco di colpi di scena, pieno di gol e contraddistinto da un grande equilibrio, come dimostrano i soli 14 punti che separano la zona playoff da quella playout e la mancata promozione del Frosinone, la grande favorita della vigilia.

Come detto, succede di tutto anche nella 42^ giornata, a partire dalla lotta per il secondo posto che significa promozione diretta in Serie A: le contendenti più accreditate, Frosinone e Parma affrontavano rispettivamente il Foggia in casa e lo Spezia in trasferta, due squadre già matematicamente salve che non avevano più nulla da chiedere al campionato. Ebbene, il Frosinone, forte di due punti di vantaggio, con una vittoria si sarebbe guadagnato la promozione, mentre il Parma poteva solo vincere e sperare in un passo falso dei rivali: gli emiliani fanno il loro dovere e vincono 2-0 in Liguria con i gol di Ceravolo e Ciciretti, oltre all’aiuto involontario dell’ex Gilardino, che spedisce in tribuna un calcio di rigore sul punteggio di 0-1; i laziali infece faticano parecchio contro i satanelli, in vantaggio con Mazzeo, ma poi rimontano con Paganini e l’autogol di Rubin, prima della beffa clamorosa firmata da Floriano al 89’ per il definitivo 2-2. Con la città di Frosinone già tutta imbandierata ed i tifosi pronti a festeggiare si vive lo psicodramma ed ora sarà dura per Ciano & co, affrontare i playoff con questo stato d’animo. Il Parma invece  entra nella storia per essere la stata prima squadra in Italia a conquistare 3 promozioni consecutive dalla Serie D alla Serie A.

Ai playoff, oltre agli uomini di Longo, vedremo nel ruolo di favorito il Palermo, vittorioso 2-0 sul campo della Salernitana grazie ai sigilli di Chochev e La Gumina. Dovranno invece disputare il preliminare in gara unica il Venezia, fermato sullo 0-0 dal Pescara,  Bari e Cittadella, entrambi vittoriosi per 2-0 su Carpi (Galano e Brienza) e Pro Vercelli (Kouame e Bartolomei) rispettivamente, per finire con il Perugia, sconfitto 2-1 da un insaziabile Empoli per 2-1 (Pasqual e Donnarumma ribaltano l’iniziale vantaggio di Di Carmine). Questi gli accoppiamenti: Bari-Cittadella e Venezia-Perugia, con la vincente della prima partita che affronterà in semifinale il Frosinone e la vincente della seconda che se la vedrà invece con il Palermo.

A soli 90′ dal termine era aperto più che mai anche il capitolo salvezza. Il Cesena aveva bisogno di almeno un punto per la permanenza in cadetteria ed ha battuto 1-0 la Cremonese grazie all’autogol di Renzetti. Resta in SerieB anche l’Avellino, che con qualche brivido rispetta il pronostico e vince 2-1 in casa della Ternana già retrocessa (Carretta per i rossoverdi, rimonta irpinacon Ardemagni e Castaldo), così come Pescara e Brescia, che strappano due importantissimi 0-0 in casa di Venezia ed Ascoli. Quest’ultima, avendo fallito l’appuntamento con la vittoria, è costretta a giocarsi la salvezza ai playout contro l’Entella che, data quasi per spacciata, vince invece a Novara con un gol di Crimi e condanna la formazione di Mimmo Di Carlo ad una clamorosa retrocessione.

Infine, Francesco Caputo si aggiudica cn margine il titolo di capocannoniere della SerieB 2017/18 con 26 reti. A seguire, il compagno di squadra Alfredo Donnarumma con 23 ed il perugino Samuel Di Carmine con 22. Completano la top 5 Adriano Montalto (Ternana, 20) ed il sempreverde Fabio Mazzeo (Foggia, 19).


Immagine tratta dal sito www.legab.it

About Matteo Magnani

Matteo Magnani è fedele tifoso del Cesena fin dalla tenera età di 8 anni, grazie alla grande passione trasmessagli dal padre. Studia Giurisprudenza nel campus di Ravenna e da oltre tre anni è uno degli apprezzati editor della pagina facebook emergente Per chi ama il Cesena, dove ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo dell’editoria digitale, rigorosamente seguendo con passione (e spesso anche apprensione) le vicende del “suo” Cesena calcio.

View all posts by Matteo Magnani →

10 Comments on “SerieB #42 – Harakiri del Frosinone: il Parma torna in Serie A”

  1. nell’articolo c’è scritto che Gilardino dello Spezia ha sbagliato un calcio di rigore sullo 0-0, per la precisione stava invece già 1-0 per il Parma

  2. Vedi cosa succede a imbandierare la città prima di essere promossi? Il Frosinone rimane inculato anche quest’anno mi sa. Novara mai stato in zona retrocessione mi pare:cose che succedono…

Comments are closed.