SerieB #30 – Punti d’oro per Pro Vercelli e Ternana

SerieB 30 - Spezia-Ternana
Invia l'articolo agli amici

CAMPIONATO – Tante partite ancora da recuperare in SerieB e classifica ancora “parziale”. L’Empoli torna in testa, mentre in coda la lotta si accende

Dopo lo stop forzato per via del maltempo prima e la tragica morte di Davide Astori, il campionato di SerieB prova a tornare alla normalità. Mancano ancora diverse partite da recuperare (9) e la classifica è da interpretare, ma almeno si è ricominciato a giocare regolarmente.

E abbastanza “normali” sono pure i risultati maturati in questa 30^ giornata di campionato. L’unica partita terminata con un esito sorprendente è quella di Bari, dove i favoritissimi padroni di casa non sono riusciti ad andare oltre il 2-2 con la Pro Vercelli (ospiti avanti con Ghiglione, ribaltone con Tello e Brienza, prima del definitivo pareggio di Morra al 92′). Non desta stupore, caso mai rimpianto, il brutto 0-0 ottenuto dal Cesena in casa contro il Carpi: i bianconeri hanno fatto troppo poco per portare a casa la vittoria, svegliandosi soltanto nel finale con Laribi e Moncini in campo, ottenendo quindi solo un punto, che muove davvero poco la classifica.

In paritá anche i match tra Cremonese e Cittadella (Iori nella ripresa risponde al vantaggio grigiorosso di Juanito Gomez su rigore, dopo che Brigenti in apertura ne aveva sbagliato uno) e tra Spezia e Ternana (vantaggio ospite di Finotto, pareggio di Forte). L’unico successo esterno della giornata è confezionato dal Parma ai danni del Pescara: anche dopo l’esonero di Zeman (sostituito dal tecnico della primavera Epifani) il Delfino non esce dalla crisi e viene annientato 4-1 dai ducali, in gol con Calaiò, Ceravolo, Gagliolo e Scavone, mentre è di Bunino il gol della bandiera. Ora i gialloblù sono sesti, vicinissimi al Bari e con un punto in più del Perugia, vittorioso sul Foggia per 2-0 con i gol di Cerri e Diamanti): è la quarta vittoria consecutiva per il Grifo, che dimostra di essere una delle squadre più in forma del campionato (ben 19 punti nelle 8 partite disputate nel girone di ritorno di questa SerieB). Molto in salute anche la Salernitana, che dopo il successo di Ascoli si aggiudica anche il sentitissimo derby contro l’Avellino (Kiyine e Sprocati). Infine, una vittoria fondamentale anche per il Palermo, al quale basta una rete di Gnahorè per vincere lo scontro diretto col Frosinone e non perdere di vista l’Empoli, di nuuvo capolista dopo la vittoria in casa con l’Entella (i soliti Caputo e Donnarumma rendono vana la rete di De Luca).

Nonostante i due pareggi casalinghi consecutivi, la classifica per il momento sembra ancora sorridere al Cesena: i bianconeri salgono a quota 33 punti, sest’ultimi in classifica e quindi virtualmente salvi. Ma bisogna ovviamente tenere conto recuperi da disputare: innanzitutto, domani si gioca il posticipo tra Novara (31 punti) e Brescia (33), mentre tra lunedi 2 e martedi 3 aprile verranno recuperate le partite non disputate nella 29^ giornata, tra le quali Avellino (34) – Bari, Brescia – Entella (29) e Pro Vercelli (29) – Perugia.

Tra i marcatori, gli empolesi Caputo e Donnarumma, già primo e secondo in classifica, allungano rispettivamente a 21 e 16 reti. Fermi invece Di Carmine (Perugia) e Montalto (Ternana) che restano a 15, mentre avanzano Cerri (10, Perugia), Sprocati (9, Salernitana) e Calaiò (8, Parma). Fermo a 11 centri il nostro Jallow.


Immagine tratta dal sito www.legab.it

About Matteo Magnani

Matteo Magnani è fedele tifoso del Cesena fin dalla tenera età di 8 anni, grazie alla grande passione trasmessagli dal padre. Studia Giurisprudenza nel campus di Ravenna e da oltre tre anni è uno degli apprezzati editor della pagina facebook emergente Per chi ama il Cesena, dove ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo dell’editoria digitale, rigorosamente seguendo con passione (e spesso anche apprensione) le vicende del “suo” Cesena calcio.

View all posts by Matteo Magnani →