SerieB #17 – Prima doppietta in carriera per Luca Valzania

SerieB 17 - Pescara-Ternana
Invia l'articolo agli amici

CAMPIONATO – Ben 7 espulsioni nella 17^ di serieB, primato stagionale. Parma e Palermo agguantano il Bari in vetta, mentre il Cesena sale in zona playout

Nella 17^ giornata di serieB si aggiorna il record stagionale di espulsioni in un singolo turno: nel weekend infatti, sono stati ben 7 i cartellini rossi esibiti dai direttori di gara, un numero mai raggiunto in questo campionato, nel quale la massima sanzione disciplinare era stata utilizzata 33 volte in 16 partite (media di due a giornata). Un dato in controtendenza rispetto agli ultimi anni, nei quali la media è stata di 3,2 nel torneo 2016/17 e tra i 4 e i 5 negli anni precedenti, segno che il turno è stato caratterizzato da un grande agonismo.

Di questi cartellini rossi, il più contestato e discutibile è sicuramente quello mostrato a Kupisz in Frosinone-Cesena, partita nella quale c’è stata anche l’espulsione di Cacia dalla panchina. Nonostante l’inferiorità numerica e gli errori dell’arbitro Pillitteri, i bianconeri hanno conquistato un ottimo punto con una prestazione tutta cuore e personalità: alla doppietta di Laribi, intervallata dalla rete di Beghetto, fa seguito il calcio di rigore inventato dal direttore di gara che nell’occasione espelle il giocatore polacco, spianando così la strada ai ciociari che infatti pareggiano con la trasfomazione di Dionisi e poi si portano in vantaggio con Soddimo al 73′, prima della rete di Jallow, che al 83′ sigla il meritatissimo 3-3 finale.

Nella parte alta della classifica di serieB troviamo ora ben 8 squadre in soli 3 punti. L’ex capolista solitaria Bari crolla 3-1 in casa dell’Entella: i padroni di casa vanno in breve a segno con La Mantia e Troiano, ma gli ospiti tornano in partita con il rigore trasformato da Galano (11^ rete in campionato), prima di subire la rete dell’ex De Luca che chiude i giochi. E così i biancorossi, fermi a quota 29 punti, sono raggiunti da Palermo e Parma: i siciliani pareggiano 0-0 in casa contro il Venezia, mentre gli emiliani asfaltano 3-0 la Pro Vercelli con i gol di Insigne, Scavone e Corapi. A due punti di distanza dal terzetto di testa troviamo Frosinone e Cittadella, formazione che conferma l’ottimo stato di forma centrando la terza vittoria consecutiva in casa del Foggia, superato 3-1: a segno Schenetti, Litteri e Kouame e gol della bandiera di Agnelli. A 26 punti troviamo Venezia, Empoli e Cremonese: i grigiorossi tornano alla vittoria dopo tre turni, superando 1-0 lo Spezia grazie alla splendida rete di Paulinho; i toscani sono invece costretti a rimandare ancora una volta l’appuntamento con il successo, visto che impattano 1-1 a Novara (a Troest per i padroni di casa risponde Zajc per gli ospiti).

Detto della zona playoff, un’occhiata alla parte centrale della classifica. Torna alla vittoria il Brescia contro la Salernitana, superata 2-0 dall’autorete di Vitale e dal gol del solito Caracciolo (6 gol nelle ultime 7 partite, a secco solo a Cesena). Nel tabellino delle restanti partite, troviamo due ex bianconeri: il primo è Molina, che non segnava da quasi 4 anni, ma il suo Avellino non va oltre il pareggio 1-1 contro il Carpi, che pareggia nei minuti finali con Mbakogu; l’altro è Valzania, che centra la prima doppietta in carriera e salva il Pescara (e probabilmente anche la panchina di Zeman). Nel match contro la Ternana, il Delfino parte benissimo, portandosi avanti di due gol (Valzania e Pettinari), ma nella ripresa subisce l’espulsione di Perrotta ed incassa la rimonta dei rossoverdi, in gol con Varone, Tremolada e Valjent; a tempo scaduto il cesenate di nascita e formazione calcistica scaraventa un bolide dai 25 metri che non lascia scampo a Plizzari, regalando ai suoi un pareggio ormai insperato.

Per quanto riguarda il fondo della classifica, si attende il posticipo di questa sera tra Perugia ed Ascoli, con il Picchio che in caso di sconfitta sarebbe davvero nei guai, visto che a piccoli passi le avversarie si stanno pian piano allontanando e già hanno scavato un piccolo solco di 3 punti, ovvero quelli che dividono i bianconeri marchigiani (14) da Pro Vercelli e Ternana (17), con il Cesena che col punto di Frosinone ha agguantato il Foggia (18) in zona playout.

Nella classifica cannonieri di questo equilibratissimo campionato di serieB, Caputo resta fermo a 14 gol, mentre Pettinari e Galano salgono a 11, lasciando Nesterovski a 10, ora incalzato da Caracciolo che con 9 centri aggancia Di Carmine. A debita distanza salgono anche Jallow (7) e Laribi (4).


Immagine tratta dal sito www.legab.it

Ricerca personalizzata

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*