SerieB #13 – Altra magia di Ciano: il Frosinone torna in testa

SerieB 13 - Camillo Ciano
Invia l'articolo agli amici

CAMPIONATO – Nella 13^ giornata di serieB Frosinone e Palermo si scambiano le posizioni, mentre Cremonese e Venezia raggiungono l’Empoli al terzo posto

Ancora una volta la serieB non risparmia gol e colpi di scena. Le 36 marcature di questa 13^ giornata ritoccano al rialzo la media complessiva del campionato, ora superiore ai 31 gol a giornata, ben al di sopra dei 24,3 registrata nello scorso torneo. Al proposito, c’è da segnalare che il fenomeno è paradossalmente legato al grande equilibrio che regna in cadetteria, con tanti match combattuti e quasi mai dall’esito scontato. Sono infatti praticamente sparite le goleade inflitte da squadre nettamente superiori a quelle più scarse, visto che anche quando una squadra si porta in vantaggio di due gol o più gol, tutto può comunque succedere e le rimonte sono all’ordine del giorno.

Nell’ultima giornata, ben 3 partite sono state caratterizzate da colpi di scena di questo tipo. Una è stata proprio Entella-Cesena: doppio vantaggio bianconero con la doppietta di Jallow (giunto alla quinta marcatura stagionale, cui si aggiungono due assist), ma insufficiente per conquistare la seconda vittoria esterna consecutiva, visto che i romagnoli vengono riacciuffati sul 2-2 da La Mantia e Diaw. Ancor più rocambolesche le altre due rimonte di giornata. La Cremonese sbanca 3-2 lo Zaccaria di Foggia nonostante un doppio svantaggio iniziale (Coletti e Beretta per i padroni di casa, Brighenti, Mokulu e Piccolo per i grigiorossi). L’altra la firma il Venezia in maniera quasi incredibile: Brescia in vantaggio con Caracciolo al 85′, pareggio di Pinato al 87′ e sorpasso di Falzerano al 89′ per l’1-2 conclusivo.

Le due corsare sono ora terze a quota 21 punti, a pari merito con l’Empoli, fermato in casa 1-1 dallo Spezia (Mastinu per i liguri, Pasqual per i padroni di casa). Davanti a loro troviamo Frosinone (23) e Palermo (22), prima e seconda anche dopo la scorsa giornata, ma a posizioni invertite: è la prima volta che succede in questo campionato che la coppia di testa mantenga la posizione. Frosinone vittorioso 2-1 con il Parma grazie alla rete di Maiello (che poi realizzerà anche un autogol) con la grande complicità di Frattali ed all’ennesima magia su punizione di Camillo Ciano, ora a quota 4 gol ed ancora primo nella classifica degli assistman (5 passaggi vincenti). Palermo ora secondo invece fermato sul 2-2 dal Pescara con le reti di Capone e Brugman per i biancoazzurri ed i gol di Chochev e Nestorovski per gli ospiti.

Molti gol anche nelle partite che riguardavano le parti meno nobili della classifica. Il terzo 2-2 della giornata in serieB arriva da Salernitana-Bari: sugli scudi Rossi per i granata e Galano per i galletti, entrambi realizzatori di una doppietta. Da segnalare come il capitano del Bari, benché non sia un centravanti, abbia già messo a segno 9 gol in appena 7 presenze e si sia portato ad un solo centro dal capocannoniere Caputo questa settimana a secco. Altro match ricco di marcature è stato Carpi-Ascoli: vantaggio ascolano con Parlati (interessante centrocampista classe ‘97 del vivaio marchigiano), sorpasso dei padroni di casa con due gol di Malcore, pareggio ospite a fine primo tempo con Favilli, poi nella ripresa il nuovo vantaggio biancorosso, ancora con Malcore, prima del gol di Carletti che fissa il risultato sul 4-2. Meno spettacolari le altre due partite del sabato pomeriggio, il pareggio 1-1 tra Cittadella e Ternana (Arrighini per i granata, Carretti per gli umbri) e la vittoria a sorpresa 1-0 della Pro Vercelli a Novara con il gol di Morra). Con questo successo nel derby la Pro aggancia Ascoli, Ternana e Cesena ed ora le quattro squadre condividono l’ultimo posto in classifica.

La 13^ giornata si è poi chiusa con il posticipo del lunedì nel quale Perugia ha agguantato l’Avellino 1-1 nel finale con il rigore di Cerri, dopo che gli irpini erano passati in vantaggio sul finire di primo tempo con Ardemagni.


Immagine tratta dal sito www.legab.it

About Matteo Magnani

Matteo Magnani è fedele tifoso del Cesena fin dalla tenera età di 8 anni, grazie alla grande passione trasmessagli dal padre. Studia Giurisprudenza nel campus di Ravenna e da oltre tre anni è uno degli apprezzati editor della pagina facebook emergente Per chi ama il Cesena, dove ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo dell’editoria digitale, rigorosamente seguendo con passione (e spesso anche apprensione) le vicende del “suo” Cesena calcio.

View all posts by Matteo Magnani →

5 Comments on “SerieB #13 – Altra magia di Ciano: il Frosinone torna in testa”

  1. secondo me ti sbagli Diego…pjanic e dybala la media realizzativa di ciano su punizione se la sognano proprio, attualmente ciano è per distacco il migliore in italia.

  2. Questo giocatore dispensa assist è gol su punizione che li faceva Pirlo o Baggio erano fenomeni e questo che è? In serie A giocatori che battono delle punizioni così son pochi e chi li ha se li tiene. Altro che pazzini

  3. E chi ha pensato che non era un giocatore importante… Tipo il Verona che per voler proporre una manciata di soldi è rimasto senza e non si salverà

Comments are closed.