“Rodriguez mi mancherà tanto quanto non mi mancherà Ciano”

Alejandro Rodriguez
Invia l'articolo agli amici

OPINIONI – Le cessioni a titolo definitivo di Camillo Ciano e Alejandro Rodriguez hanno scatenato un vivace dibattito sulle pagine di Cesena Mio…

Sono stati i due attaccanti più prolifici nella storia recente del Cesena ed entrambi lasciano definitivamente la Romagna in questa fase di calciomercato: Alejandro Rodriguez, giunto nel 2010 a soli 19 anni, va al Chievo Verona dopo 71 partite e 22 gol in 5 stagioni, inframmezzate dai prestiti al Pavia (2011/12) e alla Sampdoria (2015/16); Camillo Ciano, arrivato solo due stagioni fa dal Crotone, ha già fatto le valige con destinazione Frosinone per giocarsi il tanto sospirato approdo in serie A, dopo aver messo assieme 67 partite e 26 gol in campionato.

Nei giorni scorsi Cesena Mio ha rivolto ad entrambi i giocatori un doveroso saluto, personalizzato secondo lo stile di ciascuno dei redattori che ha firmato l’articolo, l’ironia di Alberto Neri per Rodriguez (vedi Ciao Peter e ciao Pan, non volevamo trattenervi…) e l’analisi “psicosociale” di Nicholas Brasini per Ciano (vedi Camillo Ciano, il leader silenzioso e le sue punizioni). Ebbene, i due articoli hanno scatenato un vivace dibattito e sovente i due bomber sono stati messi a confronto nelle opinioni dei tifosi che ci hanno scritto: vi proponiamo i contributi più approfonditi tra quelli che abbiamo ricevuto.

Stefano è decisamente per Alejandro: Rodriguez il segno lo ha lasciato eccome. L’unico vero attaccante che abbiamo avuto negli ultimi anni. Micidiale… Senza i suoi gol, pesantissimi e tantissimi se rapportati a quanto ha giocato (vorrei vedere quanti ne avrebbe segnati Ciano a parità di minuti giocati), non saremo probabilmente andati in serie A ed avremmo avuto molte più difficoltà a salvarci quest’anno. A me mancherà, almeno tanto quanto invece non mi mancherà Ciano.

Max invece si schiera dalla parte di Camillo: “Finalmente ci siamo liberati di Rodriguez. Una piazza (anche e forse soprattutto perché istigata dai suoi giornalisti) che ama Rodriguez e odia Ciano si commenta da sola. Va bene prediligere l’impegno piuttosto che il talento, ma addirittura preferire la svogliatezza pur di odiare il talento fa veramente pena”.

Chiudiamo con il sarcastico ed articolato commento di Gianluca: “L’impegno di Rodriguez è lineare. Ma quella linea è al di sotto della sufficienza per i campionati che ha affrontato. Lo vedrei bene come imbianchino o come guardia giurata. Forse come portiere d’albergo. E questo solo perchè il moschettiere alla D’Artagnan o la spalla casinista di Robin Hood non li può certo fare. Lui è convinto di poter fare il calciatore. Proprio nel mondo dei sogni si trova. Spero non si svegli mai, ma ho già dei brutti presentimenti sul suo futuro, quando il calcio per ragioni oggettive o anagrafiche lo vorrà espellere. Auguri Alejandro, torna a farci sorridere di quando in quando, noi rideremo di te e non con te”.

Insomma, Ciano vs Rodriguez. E voi da che parte state?


Foto di Luigi Rega tratta dal sito www.cesenacalcio.it

About Stefano Manzi

Impiegato e padre di famiglia, perdo ancora tempo come blogger ed eterno aspirante giornalista: dopo aver scritto per Il BiancoNero Magazine e la Federazione Italiana Sostenitori Squadre di Calcio, da settembre 2014 sono nella redazione zona sport di Destrosecco. Recentemente ho aperto il blog Cesena Mio e talvolta mi si può ascoltare come opinionista sportivo a UniRadio Cesena. Oltre all'amato Cesena calcio, seguo con immensa passione il ciclismo professionistico ed il rugby union, sport dei quali ho scritto per anni su Facebook, nonché sui siti web chorse.it e freeforall.it.

View all posts by Stefano Manzi →

29 Comments on ““Rodriguez mi mancherà tanto quanto non mi mancherà Ciano””

  1. Appunto… Quindi siamo abbastanza d accordo. La mancanza di agilità, non credo dovuta a scarso impegno, è il motivo per cui non mi entusiasma Ciano (Falco ad esempio invece mi piaceva e non poco).
    Rodriguez non so….ma facendo due conti, a intuito,mi sa che è stato pagato poco o nulla.

  2. Caro Stefano, non so come mai mi aspettavo il riferimento a drago. la verità è evidente per chi la vuole vedere: i critici di ciano in realtà sono critici di drago e ciano non sta simpatico a molti proprio perché pupillo di drago. Ciano non ha mai giocato in serie per un motivo molto semplice a mio avviso, non ha il passo per la serie a, la natura gli ha dato un sinistro di rarissima importanza calcistica, ma anche un fisico non propriamente agile, (si potrebbe discutere se la sua scarsa agilità sia dovuta allo scarso impegno in allenamento o sia dovuta alla sua struttura congenita, io propendo per la seconda ipotesi ma posso sbagliarmi) questo è il motivo (a mio parere) per cui ragusa è volato in a e ciano no. è anche probabile che qualcuno confonda la scarsa agilità con lo scarso impegno (o con una scarsa voglia di giocare nel cesena, come qualche giornalista ha spesso insinuato (non si sa con quali prove,visto che ciano ,cosi come drago, ha sempre parlato bene di cesena). e rodriguez? intanto non l ha portato drago, ma anzi è stato utilizzato più che altro da un allenatore molto amato a cesena, ma a mio avviso è stato il giocatore più indisponente che io abbia mai visto a cesena, il calcio non è fatto solo di goal, soprattutto se per tutta la partita ti risparmi per quei 40 seconti in cui sta per arrivare un cross (lasciando i tuoi compagni in 10), se ogni volta che cè da fare a sportellate preferisci buttarti a terra (con gli arbitri che ormai non fischiavano più nemmeno quando il fallo c era davvero), se la tua squadra deve avere il baricentro più basso di 30 metri (rispetto a quando cè djuric) perché tu devi risparmiarti per il momento della gloria. io auguro a rodriguez di fare bene (anche a me è simpatico come persona), ma temo che il calciatotore rodriguez ripetera col chievo le “prodezze” viste alla samp.

  3. Volevo precisare (soprattutto a Max) che, almeno da parte mia, non c’è assolutamente odio verso nessuno…anzi, ci mancherebbe. Le mie sono solo opinioni calcistiche che ovviamente possono essere più o meno condivisibili. Ho solo espresso una mia opinione, cioè che Ciano visto a Cesena a me non ha mai entusiasmato, o almeno raramente, e personalmente non sono poi così dispiaciuto della sua partenza. Posso capire che qualcuno la pensi diversamente, ma in ogni caso caso, è un dato di fatto che proprio un fenomeno non sarà se:
    – a 27 anni ancora in serie A non ha giocato neanche un minuto
    – non mi sembra ci sia stata la fila di squadre di un certo livello per aggiudicarselo
    – se non ho capito male è stato valutato circa 1 milione di euro

    p.s. A Crotone senza di lui (e soprattutto appena si sono liberati di Drago) , sono andati velocemente in serie A …..chissà

  4. Gianluca Ambrogetti hai ragione! Secondo me Rodriguez non era titolare perché Drago e Camplone volevano giocare sui cross e colpi di testa, lo so che Alex è forte di testa ma c’era Djuric che è 2 metri e ha preferito lui.
    Invece Ciano è forte, agile, bravo nelle punizioni, ma lui non mi fa impazzire quanto Alex, Ciano ha fatto gol spettacolari ma non tanti decisivi, invece Rodriguez si: contro il Parma (in Serie A), contro l’Udinese e tanti altri. Lo so che anche Ciano ha fatto gol decisivi, ma quelli di Alex sono più impressi rispetto ai suoi

  5. A me Rodriguez è simpatico. Mi fa’ divertire. E’ una macchietta unica. Le poche volte che entrava in campo lasciava tutti con il fiato sospeso. Ma c’è da chiedersi per quale motivo in serie B non fosse titolare. Io una risposta me la sono data. Alejandro mi farà sempre sorridere e non riuscirò mai a prenderlo sul serio. Ciano invece è un giocatore vero. Di talento. Forse deve ancora trovare la sua dimensione. A Cesena, con i problemi che ci sono, avrebbe perso troppo tempo. Per un motivo e per l’altro i due attaccanti dovevano partire. Auguri ad entrambi, ricordando che non andranno troppo lontano e che potremo controllarne le gesta a nostro totale e pieno gusto!

  6. Io preferisco Alex Rodriguez, ma non vuol dire che io odi Ciano.
    Sono stato due giocatori importanti per il Cesena, non mi spiego come le persone possano odiare uno di loro o tutti e due, siete tifosi del Cesena perché dovete odiare uno di loro, però quando uno di loro segnava avete esultato, quindi prima di scrivere dovete pensare. #daiburdel

  7. Era per farti la pugnetta…????????ma non si discosta dalla realtà, la differenza tra quei due la faceva il piede di ciano…ma non venirmi a dire che fosse uno che correva …dai vala

  8. Effettivamente Ciano non l’ho mai visto correre , in campo camminava, rodry ci sta che dopo 8 anni volesse cambiare squadra

  9. e tutti gli assist che ha fatto…una delizia assoluta…poi ha fatto più della metà campionato sulla fascia,col 4-3-3…criticarlo è una vergogna,un’insulto assoluto al calcio…

  10. Bof….a mio avviso sarebbero potuti rimanere entrambi. Peter pan ha giocato veramente poco, ma il suo cambio di passo era notevole…. (Vedi coppa Italia)

  11. Quando arrivava il suo momento non sapevamo se andare a casa o se provare, nuovamente, come ogni volta, a mettere in discussione le nostre certezze sulla presenza o meno di talune divinità di tipo burlesco e guascone che casualmente si fossero messe con noi a guardare la partita come di tanto in tanto era già capitato…..con quell’altro, invece, se era assente, allo stadio ci entravi solo perchè, avendo ricevuto la notizia in ritardo, ti trovai già lì nei pressi e venivi trascinato al suo interno da una folla ignara di ciò che certamente sarebbe capitato…..

Comments are closed.