Laura Padovani: “Cesena da sempre mia squadra del cuore”

Laura Padovani
Invia l'articolo agli amici

TIFOSI – Questa sera incontriamo Laura “Miuccia” Padovani, la presentatrice di “Pianeta bianconero” e grandissima tifosa del Cesena

Continua il nostro viaggio nel mondo dei tifosi bianconeri ed oggi abbiamo il piacere di incontrare un’ospite d’eccezione, una tifosa che tutte le settimane porta il suo sorriso e la sua positività sugli schermi di Pianeta Bianconero, la trasmissione di Teleromagna che ogni lunedì sera tiene incollati agli schermi tanti tifosi del Cesena. Lei è Laura Padovani, soprannominata “Miuccia”: scopriamo qualcosa in più su questa forza della natura…

Ciao Laura, raccontaci qualcosa di te…
“Con molto piacere! Sono nata e vivo tutt’ora a Faenza. Ho la fortuna di svolgere un lavoro che coincide con le mie passioni, in effetti mi occupo di un po’ di cose tutte appartenenti al mondo dello spettacolo: sono presentatrice televisiva e speaker radiofonica per Radio Bruno e Radio Gamma, in più mi occupo di eventi live e di teatro. Un anno fa ho fondato una cooperativa per artisti e nel tempo libero insegno danza. Amo la musica, il cinema e naturalmente il Cesena!”.

Quando hai iniziato a tifare bianconero?
“La mia passione per il Cavalluccio vanta radici molto antiche. Quando ero piccola mio padre mi portava con sé allo stadio e quindi è grazie a lui se ho iniziato ad appassionarmi al mondo del calcio. Nonostante seguissi volentieri anche il campionato di serie A, non c’è mai stata una squadra tra le grandi che sia riuscita a prendere il posto del Cesena, che è da sempre la mia unica squadra del cuore“.

Frequenti tutt’ora assiduamente il Dino Manuzzi?
Purtroppo non come vorrei! Il mio lavoro spesso mi porta lontano dagli spalti del Dino Manuzzi, però trovo sempre il modo di “sbirciare” uno schermo per rimanere aggiornata sugli esiti delle partite. Quando ero bambina andavo sempre con la famiglia, poi, crescendo, ho avuto un periodo di stop. Ma poi ho ripreso grazie al mio ex-marito che è di Cesena e grande tifoso bianconero, il quale ha riacceso in me la fiamma per il Cavalluccio e da lì non ho più smesso. Ho anche trasmesso questa passione a mio figlio Alessandro di 11 anni, che non si perde mai una partita in curva, mentre il piccolo Andrea per il momento è l’ unico “bastian contrario” della famiglia, ma sono convinta che prima o poi condizioneremo anche lui“.

Un momento particolarmente felice legato al Cesena?
Al riguardo non ho dubbi, l’ultima promozione in serie A nella stagione 2013/14: la festa allo stadio, tutti in campo, una serata indimenticabile, adrenalina a mille! Io mi trovavo in mezzo ai tifosi in veste di inviata per Teleromagna, ma in quel momento eravamo tutti una famiglia. D’altronde, io credo che noi tifosi siamo il dodicesimo uomo in campo e quindi si debbano condividere nel bene e nel male tutte le gioie e le sofferenze della squadra“.

Qualche calciatore ti ha “affascinato” in questi anni?
Naturalmente parlo dal punto di vista tecnico, perciò, a parte Simone Confalone che era un po’ il simbolo della squadra nel momento in cui mi riavvicinavo al Cesena, sono sempre andata orgogliosa dei giocatori che la nostra società ha lanciato a gran carriera e che sono approdati nelle grandi squadre o in Nazionale“.

Come giudichi la prestazione di lunedì sera contro il Brescia?
Mah, a dir la verità sono rimasta colpita dal nostro avversario, un Brescia spento e senza logica. E’ stata una brutta partita, ma alla fine era obbligatorio vincere, tre punti erano assolutamente necessari e quindi è andata bene così. Anche se di bel calcio nemmeno l’ombra...”.

Cosa ne pensi delle scelte di Castori?
Difficile giudicare il suo operato, io considero il mister un grande professionista, una persona carismatica e mi trovo quasi sempre d’accordo con le sue scelte tecniche. Ho stimato molto anche Drago e Camplone, due persone eccezionali, ma sono felice che adesso ci sia Castori in panchina. D’altronde non c’è molto da inventare, adesso come adesso… Come tanti, io non perdo la speranza e sono convinta che alla fine di questo lungo campionato ci salveremo!“.


Immagine tratta dal sito www.laurapadovani.it

Ricerca personalizzata

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*