Nice to meet you, Emanuele Suagher!

Emanuele Suagher
Invia l'articolo agli amici

CALCIOMERCATO – Si sta già allenando a Villa Silvia il 25enne difensore centrale Emanuele Suagher, prelevato in prestito dall’Atalanta fino a giugno 2019

Non sono passati inosservati i 192 cm di Emanuele Suagher oggi a Villa Silvia. Il difensore classe ’92 ha infatti svolto il suo primo allenamento con quelli che saranno i nuovi compagni, visto che l’ufficializzazione è prevista a brevissimo.

Ricordiamo che Suagher è una vecchia conoscenza di Fabrizio Castori e non è difficile immaginare che sia stato proprio il mister a caldeggiare il suo arrivo. Il “corazziere”, molto abile nel gioco aereo, agisce abitualmente come difensore centrale ed è di proprietà dell’Atalanta, che lo aveva girato in prestito all’Avellino durante la sessione estiva di calciomercato: poco spazio per lui in Irpinia, appena 10 presenze, peraltro “macchiate” da ben due espulsioni (una proprio al Dino Manuzzi) e, in accordo con la Dea, la decisione di interrompere prima del previsto questa esperienza. Come detto, Suagher è già stato agli ordini di mister Castori nel Carpi, prima nel trionfale campionato di serie B 2014/15 (20 presenze), poi in prestito nel girone di ritorno del successivo campionato di serie A (10 presenze), e adesso potrebbe ritrovarlo a Cesena, dove andrebbe ad occupare il posto in rosa di Rigione (tornato al Chievo e poi girato alla Ternana). La formula del suo approdo in Romagna dovrebbe essere quella del prestito fino al 30 giugno 2019.

Del resto, la carriera del neo arrivato in bianconero è stata finora costellata da numerose esperienze in prestito, visto che l’Atalanta non si è mai voluta privare definitivamente del suo cartellino, ma allo stesso tempo non gli ha ancora concesso una chance in prima squadra, con la quale non ha mai debuttato, nonostante sia proprio nel settore giovanile orobico che Suagher ha iniziato a muovere i primi passi. Tra il 2011 e il 2013 ha vestito le maglie di Tritium e Pisa in Lega Pro – Prima Divisione, poi nell’estate del 2013 l’esordio in serie B con il Crotone dell’ex tecnico bianconero Massimo Drago. L’anno seguente, Suagher ha incontrato per la prima volta Fabrizio Castori a Carpi: con il tecnico marchigiano è stato protagonista della storica cavalcata verso la serie A, almeno sino al mese di gennaio 2015, quando purtroppo si è gravemente infortunato al crociato del ginocchio destro ed è stato costretto ad assistere dalla tribuna ai successi dei suoi compagni. A luglio 2015 torna all’Atalanta, restandovi per tutto il girone di andata, ma senza trovare spazio: a quel punto Castori lo richiama a Carpi, questa volta in serie A, dove il difensore raccoglie 10 gettoni di presenza. La sfortuna torna però a perseguitarlo e all’inizio della preparazione estiva, a luglio 2016, il crociato del ginocchio destro fa nuovamente crack e Suagher inizia una nuova lunga riabilitazione. Ristabilitosi, nel gennaio di un anno fa viene quindi girato al Bari di Colantuono, squadra nella quale colleziona appena 6 presenze nello scorso campionato.

Il resto è storia recente. L’ultima tappa, come detto, è quella di Avellino, nemmeno questa troppo positiva. Ora speriamo che la carriera di Emanuele Suagher possa rilanciarsi a Cesena, agli ordini del tecnico che più lo ha valorizzato nel corso della sua sfortunata carriera.

Nice to meet you, Emanuele Suagher. Benvenuto in Romagna !


Immagine tratta dal sito lnx.radioascoli.it

One Comment on “Nice to meet you, Emanuele Suagher!”

  1. Bene, anzi, benissimo! Finalmente qualcuno che ci indica dei fatti e non chiacchere!! Suagher mi piace, è un difensore tosto. Mi ricordo bene quando all’Orogel Stadium, ha dovuto fermare Jallow, che gli aveva preso il tempo sulla fascia, e si è beccato il rosso!!!! La sua presenza è cosa buona e giusta……e lo zampino di Castori si vede tutto!!!!!

Comments are closed.