Trattativa Lugaresi-Lotito per la vendita del Cesena? Foschi dimissionario?

Claudio Lotito

OPINIONI DI UN DIVANO – Per favorire la propria elezione a presidente di Lega B, pare che Lotito abbia proposto a Lugaresi l’acquisto di azioni del Cesena

Secondo alcune fonti, ci sarebbero all’orizzonte clamorose novità  per il Cesena. Dopo la papera di Agliardi, costata i tre punti contro il Frosinone, pare che Lugaresi, in preda ad una violenta crisi di nervi, abbia sentito telefonicamente Lotito e che sarebbe intenzionato ad accettare la proposta di acquisto di un consistente pacchetto azionario del Cavalluccio. L’operazione si starebbe configurando come uno scambio di quote del Cesena e della Salernitana, come noto di proprietà di Lotito, ma non è al momento ben chiaro se l’imprenditore romano acquisirebbe il controllo del Cesena, né se lo farebbe direttamente o tramite un “prestanome”.

La voce si fa però insistente, in qualche modo avvalorata da un’altra indiscrezione che vorrebbe il direttore dell’Area Tecnica Foschi dimissionario dopo un’aspra discussione con lo stesso Lugaresi. Sullo sfondo della vicenda ci sarebbero i giochi per la scelta del Presidente di Lega B: dimissionario Abodi, Lotito è l’unico candidato in lizza, ma deve scontare l’opposizione di diversi presidenti che hanno fatto mancare il numero legale nella riunione di qualche giorno fa. Lo scambio azionario potrebbe quindi aprire la strada ad una vittoria di Lotito e farebbe uscire dalla scena bianconera, dopo ben 37 anni, la famiglia Lugaresi.

Stupore e incredulità fra i tifosi cesenati. C’è chi brinda all’arrivo di un personaggio discusso, ma potente come Lotito, che darebbe garanzie di maggior rappresentatività al sodalizio di Corso Sozzi. C’è chi invece critica duramente quella che ritiene una vera e propria fuga da parte di Lugaresi. Raggiunto telefonicamente, il Presidente di Cesena per Sempre, la bandiera Giampiero Ceccarelli, avrebbe dichiarato quanto segue: “Ma da bòn?”

E anche io, vecchio divano logoro e suonato, non ci credo proprio, specie considerato che oggi è il primo Aprile e che ormai, per strapparvi un sorriso, devo inventarmi perfino una trattativa Lugaresi-Lotito e le dimissioni di Foschi. Qualcuno dirà: “Brutto bastardo, ma perché il tuo pesce d’aprile ci dovrebbe far sorridere?” Beh, se non altro perché, fra le tante disgrazie che ci affliggono, almeno quella di Lotito proprietario del Cesena non è vera…


Immagine tratta dal sito amarantomagazine.it

Condividi
Ricerca personalizzata
About Alberto Neri 50 Articles
Alberto Neri (Wolf) è nato parecchi anni fa a Cesena, ma all’età di 5 anni è stato "deportato" a Faenza al seguito della famiglia. Da allora il Cesena è stato il legame identitario con la sua città di origine, dove ora abita nuovamente. Da ragazzino veniva in treno da Faenza, prendeva la bici del nonno Ermenegildo (Gildìn) e si fiondava allo stadio. Così Gildìn, grande tifoso, ma ormai anziano, in cambio di 100 Lire, riceveva una cronaca vivace della partita. Da lui Wolf ha imparato che il Cesena è come una malattia cronica: se ce l’hai te la tieni finchè campi. Ma, in questo caso, non ti dispiace.

8 Commenti

I commenti sono bloccati.