Il revival della magica notte di Latina quattro anni dopo

cesena-passione-a-latina
Invia l'articolo agli amici

LO SPUNTO – Correva ieri il quarto anniversario dalla memorabile sfida play-off di Latina, che valse la promozione in Serie A del Cesena di mister Bisoli

Pioveva forte il 18 giugno 2014: tuoni e lampi accompagnarono l’imminente vigilia della super sfida del Francioni, tanto da mettere persino a rischio la disputa della finale di ritorno che assegnava l’ultimo posto disponibile per la Serie A. A contenderselo il Latina ed il nostro amato Cesena; dopo la preziosa vittoria del match d’andata, ai bianconeri sarebbe bastato un pareggio per poter ottenere la promozione nell’elite del calcio italiano. Accompagnati da circa 1500 supporters romagnoli che nonostante la giornata lavorativa decisero di affiancare i loro beniamini nell’inseguire un sogno, i bisolizzati andarono subito in svantaggio dopo pochi minuti sulla bordata da fuori area di Bruno: la prima frazione fu complicata, ma nessuno alzò bandiera bianca in campo e fuori. Sotto il diluvio si continuava ad incitare e a crederci, cosicchè nella ripresa scese in campo un Cavalluccio diverso, smanioso di ribaltare punteggio e pronostico.

Lo scatenato Marilungo decise, ad un certo punto della ripresa, che dopo le reti al Modena e il gol nella finale d’andata, era il momento di scrivere un’altra pagina di storia: mise il turbo sulla sinistra e crossò per Defrel che insaccò da due passi facendo esplodere la gioia cesenate. Serviva amministrare, stringere le maglie per portare a casa il decisivo pareggio, ma il Cesena non si accontentò ed allo scadere colpì nuovamente; Marilungo, ancora lui, ubriacò Laribi e venne steso in area, inducendo il direttore di gara ad assegnare agli ospiti un rigore sacrosanto. Dal dischetto il match point fu nei piedi di Cascione: la curva e tutta Cesena tenne il fiato sospeso, il sogno stava infatti per esaudirsi. Rincorsa, tiro e gol. 2 a 1 con Emmanuel e tutta la squadra, panchina compresa, che corsero a festeggiare a squarciagola sotto i propri tifosi. Serie A, siamo tornati, è tutto vero.

Per diverse ore, nel corso di tutta la notte, la squadra festeggiò il ritorno nella massima serie del calcio italiano, incontrando i propri tifosi alle prime luci dell’alba all’interno dello stadio Manuzzi. Ieri era l’anniversario della magica notte di Latina, quattro anni sono trascorsi da quei momenti indelebili e visto il periodo piuttosto incerto vissuto dalla società di Corso Sozzi, rievocare quei felici ricordi ci fa per un attimo togliere l’attenzione dalla difficile attualità.


Immagine tratta dal sito cesenacalcio.it

About Ivan Zannoni

Ivan Zannoni frequenta da sempre il mondo del calcio, dapprima come giocatore poi come allenatore e dirigente. Ha collaborato con La Voce di Romagna per la quale seguiva i campionati dilettantistici ed ultimamente lo si è anche potuto seguire su Telerimini nel ruolo di opinionista per la trasmissione Dilettanti nel Pallone. Da buon romagnolo, segue con apprensione le vicende del Cesena Calcio e scrivendone, riesce a dar sfogo alla sua passione.

View all posts by Ivan Zannoni →

6 Comments on “Il revival della magica notte di Latina quattro anni dopo”

Comments are closed.