Ballottaggi Luppi-Siligardi (Hellas) e Laribi-Cinelli (Cesena)

Infografica Hellas Verona-Cesena (2)
Invia l'articolo agli amici

INFOGRAFICA – Un dubbio a testa per Camplone (Laribi o Cinelli a centrocampo) e Pecchia (Luppi o Siligardi in attacco) per Hellas Verona-Cesena di stasera

Per l’ultima partita di un 2016 contraddistinto da alti e bassi, dove (con poche eccezioni) gli “alti” possono essere identificati con le partite casalinghe ed i “bassi” con quelle esterne, il Cesena va a far visita alla capolista Hellas Verona, su un campo dove non vince da 27 anni. L’impegno è sulla carta quasi impossibile, ma l’aspetto psicologico è importante ed i bianconeri arrivano a questa sfida con il morale alto: la vittoria colta sabato scorso contro il Trapani ha infatti risollevato gli animi e condotto la squadra fuori dalla zona rossa dopo diverse giornate, inoltre, affrontare la corazzata del campionato fuori casa non dá troppa pressione essendo tutto sugli avversari l’obbligo di fare la partita.

Qui Cesena

Con Capelli e Cascione non convocati per problemi fisici e Dalmonte squalificato, pochi dubbi di formazione per Andrea Camplone, che rispetto all’undici vittorioso contro il Trapani recupera Balzano e Ciano. In porta ancora largo ad Agliardi che pare aver definitivamente conquistato la maglia da titolare vista la probabile partenza di Agazzi nel mercato invernale; linea difensiva che vedrà all’opera da destra a sinistra Balzano, Perticone, Ligi e Renzetti; il vertice basso del triangolo di centrocampo sarà interpretato anche questa sera da Schiavone, mentre ai lati dovrebbero agire Kone e Laribi, quest’ultimo in ballottaggio con Cinelli; infine, in attacco, a sostegno del confermatissimo Djuric agiranno Ciano e Garritano.

Ballottaggi: Laribi 60% – Cinelli 30% – Vitale 10%

Cesena (4-3-3): Agliardi; Balzano, Perticone, Ligi, Renzetti; Kone, Schiavone, Laribi; Ciano, Djuric, Garritano. All. Camplone

Qui Verona

Per Fabio Pecchia i problemi sono tutti in difesa dove si segnalano i forfait di Caracciolo e Cherubin: davanti al portiere Nicolas, esordirà in campionato dal 1′ il giovane Boldor che farà coppia con Bianchetti al centro, mentre sulle corsie laterali giocheranno Pisano e Souprayen. A centrocampo, con il cesenate di nascita e bellariese di residenza Mattia Zaccagni, ci saranno Bessa e Fossati. A sostegno delle punte agirà Romulo con il capocannoniere Pazzini e Luppi (o Siligardi) a completare il reparto.

Ballottaggi: Luppi 65% – Siligardi 35%

Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; Pisano, Bianchetti, Boldor, Souprayen; Zaccagni, Fossati, Bessa; Romulo, Pazzini, Luppi. All. Pecchia

Aggiornamento di venerdì 30/12/2016 delle ore 18:00


Buone notizie per il Cesena, che contro l’Hellas Verona potrà nuovamente fare affidamento sull’esperienza di Antonio Balzano, che contro il Trapani non era nemmeno andato in tribuna per un problema fisico. Il terzino è rientrato in gruppo e in questi giorni ha svolto tutti gli allenamenti sotto gli ordini di Camplone, per cui pare assai probabile che venerdì sera tornerà titolare. Per quanto riguarda un altro difensore invece, Daniele Capelli, se ne riparlerà nell’anno nuovo: il capitano del Cesena ha dato forfait anche per la gara contro la capolista ma la presenza di Perticone, Ligi e Rigione può far dormire sonni tranquilli ai tifosi bianconeri (almeno fino a venerdì sera).

Continua l’avvicinamento all’ultima gara del 2016. In porta giocherà nuovamente Agliardi, che ha ricevuto la fiducia di Camplone e ha scavalcato Agazzi (probabile partente) nelle gerarchie dei portieri. In difesa dovrebbero giocare Balzano, Perticone, Ligi e Renzetti, mentre a centrocampo Cascione è tornato a correre per una maglia da titolare ma accanto a Kone e Laribi dovrebbe esserci ancora una volta Schiavone. In attacco oltre a Djuric e al rientrante Ciano è lotta a due tra Panico e Garritano, con il secondo favorito in virtù dello splendido periodo di forma che sta attraversando.

I bianconeri giocheranno nel catino del Bentegodi l’ultima partita del 2016 prima della lunga sosta invernale, in vista del rientro in campo del 23 gennaio alle 20:30 contro il Perugia nel posticipo della prima giornata del girone di ritorno. In realtà il Cesena scenderà in campo anche mercoledì 18 gennaio contro il Sassuolo per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Sarà una partita dura quella di Verona ma non per questo bisogna partire battuti, visto che recentemente il Novara ha vinto proprio al Bentegodi contro l’Hellas 4-0 e il Cittadella ha sconfitto nel derby il Verona 5-1.

Aggiornamento di mercoledì 28/12/2016 delle ore 20:30


Il Cesena ha festeggiato al meglio il Natale appena trascorso: tre punti conquistati contro il Trapani, quarta vittoria casalinga consecutiva e momentaneo allontanamento dalle zone calde della classifica. Bisogna comunque tenere conto che la penultima posizione dista appena due punti e che le prossime due partite dei bianconeri saranno entrambe in trasferta e contro corazzate quali Hellas Verona e Perugia. C’è ancora tanto da lavorare per Andrea Camplone e il suo staff nella speranza di portare la squadra in acque più tranquille e meno agitate, soprattutto considerando le prestazioni esterne.

I bianconeri sono tornati ad allenarsi questo pomeriggio in vista dell’ultimo impegno del girone d’andata di venerdì sera. La formazione che scenderà in campo contro la capolista è oggi ancora difficilmente ipotizzabile, ma sicuramente tornerà tra gli 11 iniziali Camillo Ciano, che aveva saltato la gara contro il Trapani per squalifica. Non sarà ancora una volta della partita Nicola Dalmonte, che è stato squalificato ed è tutt’ora in attesa di presentare ricorso. Tra i pali dovrebbe giocare nuovamente Agliardi, con Agazzi che sembra avere le valigie pronte in vista del mercato invernale. La linea difensiva dovrebbe vedere nuovamente Ligi e Perticone al centro con Renzetti sulla sinistra, mentre sono da valutare le condizioni fisiche di Balzano che sabato scorso non è nemmeno andato in tribuna. Qualora non dovesse farcela verrà confermato il giovane Setola che contro il Trapani non ha sfigurato. A centrocampo invece il solo Kone sembra certo del posto: dopo la bella prestazione contro i siciliani l’ivoriano giocherà ancora sul centro-destra. Da stabilire invece i suoi compagni di reparto: Cascione sembra recuperato e contenderà la maglia da titolare a Schiavone, mentre a sinistra Laribi potrebbe riprendersi il posto perso la settimana scorsa. In attacco insieme a Djuric e Ciano giocherà Garritano, autore di tre reti nelle ultime tre partite.

Sarà una partita difficilissima considerando che il Verona in casa ha conquistato 23 punti in 10 partite, perdendo (malamente) una sola volta contro il Novara. I veneti sono reduci dal pareggio esterno sul campo del Carpi e vorranno chiudere l’anno in bellezza davanti al proprio pubblico, considerando poi che Pazzini con 15 gol è il capocannoniere di questa serie B. I bianconeri sono chiamati ancora una volta ad un sussulto d’orgoglio lontano dal Manuzzi, anche se la sfida appare tutt’altro che semplice.

Aggiornamento di lunedì 26/12/2016 delle ore 19:00


Elaborazione grafica su best11.eurosport.com

Ricerca personalizzata
About Nicholas Brasini 190 Articles

Nicholas Brasini, tifoso sfegatato dei bianconeri, studia Ingegneria e Scienze Informatiche a Cesena e nel tempo libero collabora con il “Corriere Romagna”, seguendo gli allenamenti a Villa Silvia del Cavalluccio. Folgorato da quella maglia a partire dal 2007, anno della retrocessione in Serie C, avrebbe potuto dedicarsi ad altro, ma ha continuato a credere in questi colori ed oggi si gode il suo Cesena dagli spalti della Curva Mare.

2 Commenti

  1. Speriamo solo di non vedere una partita dai due volti, come spesso capita e, se c’è da raddrizzare la rotta lo si faccia già nel primo tempo, mettendo dentro gli elementi giusti. Si insiste sempre con un centrocampo approssimativo e senza idee, che causa apprensione alla difesa e rende nullo l’attacco, salvo poi qualche giocata che pure arriva e magari la si sfrutti pienamente con fortuna. Mister diamo fiducia ai giovani. Forza Cesena⚪⚫

I commenti sono bloccati.