Out Cacia, contro il Foggia Dalmonte centravanti

Infografica Foggia-Cesena (parte 2)
Invia l'articolo agli amici

INFOGRAFICA – Questa sera (ore 20:30) il Cesena sfiderà in trasferta il Foggia, ma dovrà fare a meno degli squalificati Jallow ed Esposito oltre all’infortunato Cacia. In avanti ballottaggio Dalmonte-Moncini, mentre in difesa è sicuro del posto Suagher

L’anticipo del venerdì sera del campionato di Serie B prevede la sfida tra Foggia e Cesena, due formazioni che un girone fa diedero vita ad una partita spettacolare. All’andata infatti la squadra di Castori riuscì a ribaltare il doppio svantaggio in ben due circostanze, giungendo nel finale ad un inaspettato 3-3. Questa sera però il morale sarà diverso: i bianconeri sono costretti ad andare a caccia di punti salvezza anche su un terreno difficile come quello dello Zaccheria, mentre i padroni di casa tenteranno di dar seguito al felice momento che ha fatto seguito al calciomercato invernale.

Qui Cesena

La prima novità riguarda gli infortuni: oltre agli squalificati Jallow ed Esposito, questa sera non sarà della partita neppure Daniele Cacia. L’attaccante bianconero non è infatti stato convocato da Castori a causa di un lieve problema al polpaccio. L’allenatore di Tolentino dovrebbe schierare i suoi con il 4-4-1-1: in porta giocherà Fulignati, mentre in difesa spazio a Donkor (in ballottaggio con Fazzi), Suagher, Scognamiglio e Perticone. A centrocampo Di Noia e Schiavone sono sicuri del posto, mentre sulle fasce dovrebbero agire Kupisz e Vita, con Laribi alle spalle dell’esperimento Dalmonte prima punta. Se Castori non dovesse optare per l’attaccante ravennate al posto di Jallow, probabile che venga schierato Moncini con Dalmonte stesso che tornerebbe sulla fascia sinistra al posto di Vita. Ancora panchina per l’ex Chiricò, con Castori che evidentemente non riesce a trovargli una collocazione nel proprio scacchiere.

Ballottaggi: Donkor 70% – Fazzi 30%; Dalmonte 55% – Moncini 45%.

CESENA (4-4-1-1): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone; Kupisz, Di Noia, Schiavone, Vita; Laribi; Dalmonte. All.: Castori.

Attenzione a…

Contro il Carpi è entrato a partita in corso ma ha dato immediatamente la svolta alla squadra: Laribi rappresenta il fulcro del gioco bianconero soprattutto oggi che mancherà Jallow davanti ad impensierire la retroguardia rossonera. Riuscirà l’ex Latina a dare il la alla manovra e nello stesso tempo a finalizzare le eventuali occasioni del Cesena?

Qui Foggia

I pugliesi sono reduci dalla sconfitta di Perugia dove però avrebbero meritato una sorte migliore vista la qualità del gioco espresso. In generale in questo 2018 hanno ribaltato completamente la propria classifica avvicinandosi in poco tempo alla salvezza. Stroppa avrà a disposizione tutta la rosa ad eccezione dello squalificato Gerbo. In porta giocherà Guarna, mentre la difesa a tre sarà composta da Loiacono e dai due ex Tonucci e Camporese. A centrocampo giocheranno Zambelli, Agnelli, Deli, Greco e Kragl, mentre in avanti spazio a Nicastro e Mazzeo.

FOGGIA (3-5-2): Guarna; Loiacono, Camporese, Tonucci; Zambelli, Agnelli, Deli, Greco, Kragl; Mazzeo, Nicastro. All.: Stroppa.

Attenzione a…

In settimana abbiamo provato a tracciare il profilo del giocatore che ha realmente contribuito alla svolta del Foggia. Stiamo parlando di Olivier Kragl, ala sinistra che ha già segnato 5 reti da quando è arrivato in Puglia nel corso del mercato invernale. La difesa bianconera (ma soprattutto Fulignati) dovrà fare particolare attenzione a lui non tanto dentro l’area, quanto da fuori, poiché è dotato di una conclusione micidiale dalla distanza.

Aggiornamento infografica 16/03/18 delle ore 13:45.


Archiviato il pareggio interno di sabato scorso contro il Carpi, il Cesena è pronto ad affrontare in trasferta nell’anticipo di venerdì sera il temibile Foggia, che dall’inizio del girone di ritorno ha inanellato una serie di risultati strabilianti ed è riuscito ad allontanarsi definitivamente dalla zona retrocessione. I bianconeri non potranno contare sulla presenza di due pedine fondamentali, vale a dire Andrea Esposito e Lamin Jallow. Sia il difensore che l’attaccante sono stati ammoniti nel corso della sfida contro gli emiliani e, giunti alla quinta sanzione, sono stati fermati dal Giudice Sportivo per una giornata.

Contro il Foggia dunque Castori dovrà ridisegnare la propria formazione, che dovrebbe scendere in campo con il 4-4-1-1. In porta giocherà Fulignati, mentre in difesa spazio a Donkor, Suagher, Scognamiglio e Fazzi (in ballottaggio con Perticone). A centrocampo le scelte sono abbastanza obbligate, con Di Noia e Schiavone nel mezzo sicuri di un posto da titolare. Più aperta invece la contesa per le fasce laterali: a destra dovrebbe giocare uno tra Kupisz e Vita, con l’ex Chiricò ancora una volta in panchina, mentre a sinistra dovrebbe trovare spazio Dalmonte. In avanti il ristabilito Laribi giocherà alle spalle di uno tra Moncini e Cacia.

Con le avversarie del Cesena che sembrano momentaneamente ferme in classifica complice una serie di risultati negativa, i bianconeri hanno il dovere, dopo i due pareggi casalinghi dell’ultima settimana, di provare a far punti anche su un campo difficile come quello del Foggia. I padroni di casa probabilmente terranno il pallino del gioco e la squadra di Castori dovrà essere brava a colpire in contropiede, pur dovendo far a meno del principale interprete di questa strategia, Jallow.

Aggiornamento infografica 14/03/18 delle ore 18:00.


Elaborazione grafica tratta dal sito homecrowd.io

About Nicholas Brasini

Nicholas Brasini, tifoso sfegatato dei bianconeri, studia Ingegneria e Scienze Informatiche a Cesena e nel tempo libero collabora con il “Corriere Romagna”, seguendo gli allenamenti a Villa Silvia del Cavalluccio. Folgorato da quella maglia a partire dal 2007, anno della retrocessione in Serie C, avrebbe potuto dedicarsi ad altro, ma ha continuato a credere in questi colori ed oggi si gode il suo Cesena dagli spalti della Curva Mare.

View all posts by Nicholas Brasini →

12 Comments on “Out Cacia, contro il Foggia Dalmonte centravanti”

  1. Ma forse questa volta il ballottaggio se sarà quello è perché in mente forse e credo mi convince che potrebbe fare la differenza è il pensiero Chiricò

  2. Lo so infatti sarà la solita partita con una punta e palla buttata in avanti alla spera in dio , magari con due punte li pressi anche un po di più dato che anche la loro difesa fa cagare come la nostra

Comments are closed.