Quanti dubbi per Castori: davanti dovrebbe toccare a Cacia e Jallow

Infografica Cesena-Cittadella (parte 3)
Invia l'articolo agli amici

INFOGRAFICA – Oggi pomeriggio (ore 15) il Cesena ospiterà al Manuzzi il temibile Cittadella. Castori ad oggi può contare sull’intera rosa

Oggi pomeriggio il Cesena sarà impegnato al Manuzzi in uno scontro che promette scintille: di fronte i bianconeri si troveranno infatti il Cittadella, quarto in classifica e autentica regine della cadetteria per quanto riguarda le trasferte. La squadra allenata da Venturato è reduce da tre sconfitte casalinghe consecutive, ma lontano dal Tombolato si trasforma, tanto che nelle ultime tre uscite sono arrivate altrettante vittorie. Castori potrà finalmente contare sull’intera rosa a disposizione in una gara assolutamente da vincere.

Qui Cesena

In settimana Castori ha lavorato a lungo sul 4-4-2 alternando Laribi prima e Moncini/Cacia poi di fianco a Jallow. Per la sfida di questo pomeriggio l’allenatore bianconero sembra intenzionato a confermare il modulo di Avellino schierando l’italo-tunisino sulla fascia sinistra e Cacia accanto all’attaccante gambiano. Non è comunque da escludere che Castori opti per il 4-4-1-1 riportando Dalmonte sulla fascia e Laribi alle spalle di Jallow. In porta giocherà Fulignati; in difesa spazio a Perticone (in leggero vantaggio su Donkor), Esposito, Scognamiglio e Fazzi. A centrocampo il rientrante Di Noia si posizionerà accanto a Schiavone, mentre sulle fasce spazio a Vita e Laribi. Davanti, come detto, con ogni probabilità Cacia agirà al fianco di Jallow.

Ballottaggi: Perticone 55% – Donkor 45%; Vita 70% – Kupisz 20% – Chiricò 10%; Cacia 60% – Moncini 20% – Dalmonte 20%.

CESENA (4-4-2): Fulignati; Perticone, Esposito, Scognamiglio, Fazzi; Vita, Di Noia, Schiavone, Laribi; Cacia, Jallow. All.: Castori.

Attenzione a…

Il giocatore più importante ad oggi è sicuramente Karim Laribi: quando non è in giornata o è male assistito dai compagni, la luce per il Cesena viene inevitabilmente meno. Se Castori deciderà di avvicinarlo alla porta, Laribi avrà più chances di bucare la retroguardia del Cittadella e in generale di far girare meglio i suoi compagni, ma anche dalla fascia sinistra sarà il catalizzatore di tutte le azioni del Cesena.

Qui Cittadella

Detto dell’incredibile andamento della squadra di Venturato, che le ultime tre gare casalinghe le ha perse mentre le ultime tre in trasferta le ha vinte, bisogna considerare il discorso turnover, spesso applicato dall’allenatore granata ma che oggi dovrebbe riproporre l’undici ideale con un 4-3-1-2. In porta giocherà Alfonso; in difesa spazio a Salvi, Scaglia, Varnier e Benedetti. A centrocampo giocheranno Schenetti, l’ex Iori (in gol all’andata) e Settembrini, mentre dietro le due punte Kouame e Strizzolo agirà il fantasista Chiaretti.

CITTADELLA (4-3-1-2): Alfonso; Salvi, Scaglia, Varnier, Benedetti; Schenetti, Iori, Settembrini; Chiaretti; Kouame, Strizzolo. All.: Venturato.

Attenzione a…

All’andata fece impazzire la retroguardia del Cesena con i suoi tagli sul filo del fuorigioco: il giovane Kouame è sicuramente l’uomo più pericoloso del Cittadella. L’ivoriano classe ’97 ha già segnato 6 gol in questa stagione (due dei quali proprio nella gara d’andata contro il Cesena) e potrebbe spaccare la partita con le sue incursioni alle spalle dei centrali bianconeri.

Aggiornamento infografica 17/02/18 delle ore 12:30.


Prosegue la marcia del Cesena, che sta continuando ad allenarsi a Villa Silvia in vista della sfida di sabato pomeriggio contro il temibile Cittadella. Ieri pomeriggio Castori non ha potuto contare su Moncini e Dalmonte, che hanno svolto un lavoro differenziato per smaltire le fatiche dell’amichevole andata in scena martedì tra B Italia e Italia Under 20. Da questo pomeriggio però sono regolarmente tornati in gruppo e saranno a disposizione del mister per l’incontro con i veneti.

Ci sono diversi dubbi che frullano nella mente di Castori: continuare ad utilizzare il 4-4-2 con due punte e Laribi sacrificato sulla sinistra, oppure tornare al 4-4-1-1 che permette all’italo-tunisino di operare con maggior libertà ma che nello stesso tempo probabilmente penalizza Jallow, lasciato troppo solo? La scelta del modulo verrà presa solamente in prossimità della gara, perché Castori sa che il Cittadella in questo momento rappresenta uno degli avversari più insidiosi che potessero capitare ai bianconeri. Non è da escludere dunque un approccio alla gara inizialmente accorto e volto a chiudere tutti gli spazi per colpire in contropiede: in questo caso sia Cacia che Moncini potrebbero entrare a partita in corso. Di sicuro in porta giocherà Fulignati, mentre anche la retroguardia potrebbe subire stravolgimenti rispetto alla gara di Avellino: a destra Donkor dovrebbe avere un turno di riposo con Perticone che lo sostituirà; al centro ci saranno nuovamente Esposito e Scognamiglio mentre a sinistra sarà confermato Fazzi. Per quanto riguarda il centrocampo invece, Schiavone e il rientrante Di Noia partiranno titolari; diversi dubbi invece per le fasce, che dipenderanno dal modulo scelto dal mister. In caso di 4-4-1-1, Vita agirà a destra e Dalmonte a sinistra; se invece si optasse per il 4-4-2, allora il sacrificato potrebbe essere nuovamente Dalmonte con Laribi spostato al suo posto. In avanti Jallow è sicuro di partire dal 1′, e accanto avrà Laribi (4-4-1-1) o uno tra Cacia e Moncini (4-4-2) con il calabrese leggermente favorito.

Dagli allenamenti degli ultimi giorni è emerso che i più in forma sono sicuramente Schiavone e Di Noia, mentre ha un po’ deluso Emmanuello che non riesce a ritagliarsi (per il momento) uno spazio importante. In grande spolvero anche Eguelfi, che sembra ormai completamente ristabilito e nel giro delle prossime partite potrebbe tornare titolare sulla fascia sinistra. Ancora a mezzo servizio invece Chiricò: a Villa Silvia si sono intraviste le grandi qualità del ragazzo che deve però ancora recuperare la forma migliore.

Aggiornamento infografica 15/02/18 delle ore 18:00.


Il Cesena di Fabrizio Castori è tornato a lavorare a Villa Silvia in vista dell’impegno di sabato pomeriggio contro il Cittadella. I bianconeri torneranno a giocare al Manuzzi alle ore 15 dopo la sfida contro il Novara, che risale addirittura al mese di ottobre. Ad oggi l’allenatore del Cesena può contare su tutta la rosa: il febbricitante Di Noia è tornato regolarmente in gruppo per cui, a meno di eventuali infortuni nel corso della settimana, contro il Cittadella i bianconeri tutti a disposizione.

Dopo il pareggio rimediato in extremis contro l’Avellino, prima di tutto bisognerà capire come il Cavalluccio scenderà in campo: verrà confermato il 4-4-2 delle ultime settimane oppure si tornerà al 4-4-1-1? Ad oggi il Cesena può contare su tre attaccanti di livello in grandissima forma: Jallow, Cacia e Moncini (autore di una doppietta nella sfida di questa mattina Italia Under 20B Italia) hanno dimostrato di meritare il posto da titolare, ma ovviamente non potranno coesistere dal primo minuto. Probabilmente Castori opterà per schierare nuovamente il 4-4-2. In porta giocherà Fulignati, mentre in difesa Perticone dovrebbe rilevare Donkor, Scognamiglio ed Esposito giocare al centro e Fazzi sulla sinistra. A centrocampo il rientrante Di Noia agirà al fianco di Schiavone, mentre rimangono da decidere gli esterni: Laribi per questa squadra è imprescindibile per cui dovrebbe giocare a sinistra con Vita a destra. In questo modo però rimarrebbe fuori ancora una volta Dalmonte. A meno che Castori non decida di affrontare il Cittadella in maniera più spavalda schierando i suoi con il 4-3-1-2 (Laribi alle spalle delle due punte) il classe ’97 ravennate partirà ancora dalla panchina. In avanti si giocano una maglia Moncini e Cacia, con Jallow che appare inamovibile.

Sarà una settimana importante per i bianconeri, che dovranno lavorare prima di tutto sotto l’aspetto mentale: in casa si è sempre giocato discretamente e non si dovrebbe il rischio di vedere una prestazione sulla falsariga delle ultime trasferte, ma di fronte ci sarà il Cittadella che, sebbene sia stato sconfitto in casa dal Novara nell’ultimo turno, è la squadra con più vittorie esterne di tutto il campionato. Servirà grande attenzione per il Cesena: le rivali hanno iniziato a far punti pesanti per cui non si può più sbagliare.

Aggiornamento infografica 13/02/18 delle ore 18:00.


Elaborazione grafica dal sito homecrowd.io