Hübner: “Cesena non mollare, sono disponibile a dare una mano”

Dario Hübner
Invia l'articolo agli amici

INTERVISTA – Tra i tanti tifosi ed ex col fiato sospeso per il Cesena c’è anche l’indimenticato bomber Dario Hübner, legatissimo alla piazza bianconera

Una città col fiato sospeso, 78 anni di storia appesi ad un filo. Sono ore frenetiche, drammatiche a Cesena ed in Romagna, dove i numerosi tifosi appassionati del Cavalluccio attendono novità sul futuro societario; lo spettro del fallimento appare dietro l’angolo, ma tutti sperano ancora in un miracoloso salvataggio dell’ultimo minuto. Tra i tanti affezionati ai colori bianconeri che, seppur da lontano, sono idealmente accanto al club di Corso Sozzi in queste ore critiche, c’è anche Dario Hübner, uno dei bomber più amati della storia cesenate. Stamattina all’alba il Bisonte ha postato su Instagram una foto che lo ritrae in maglia bianconera con scritto “Cavalluccio non morirai mai”, questo per far capire il legame speciale che lega ancora l’attaccante alla piazza romagnola a ben 21 anni di distanza dalla sua militanza in riva al Savio; spesso nel corso di queste annate è venuto persino in Curva Mare a tifare i bianconeri.

Lo abbiamo interpellato e nelle parole di Hübner si racchiudono preoccupazione e profondo dispiacere: “Mi dispiace tantissimo per quello che sta accadendo; a Cesena ho vissuto cinque anni fantastici, ho conosciuto persone squisite che sento tuttora, per me è come una famiglia, una parte di me per quello che mi ha dato –racconta Tatanka che ci fossero problemi economici da tempo era risaputo, ma di questa tipo di dimensione, persino ad arrivare a parlare di possibile fallimento sono notizie che fanno davvero male, un fulmine a ciel sereno. Spero che la società riesca in extremis a trovare una soluzione di salvataggio”.

E se davvero, come si profila in questi giorni concitati, il Cesena dovesse essere costretto a ripartire da zero, quali potrebbero essere gli scenari? “Cesena ha la fortuna di avere dei tifosi passionali ed una piazza innamorata della sua squadra e se malauguratamente dovesse ripartire dalle serie inferiori so già che la seguiranno con la stessa passione e calore che li contraddistingue da sempre. Per i tifosi cesenati il Cesena non ha categoria e questo amore gli permetterà di scavalcare le difficoltà e di ripartire”. Nelle cinque stagioni di Serie B in bianconero dal 1992 al 1997 Hubner ha disputato 166 partite siglando la bellezza di 77 reti, vincendo anche il titolo di capocannoniere nel ’96 con 22 gol. Il super bomber chiude con un atto d’amore verso la piazza: “Se serve una mano sono disponibile ad aiutare il Cesena in qualsiasi ruolo, spero mi chiamino. Per il Cavalluccio questo ed altro”.


Immagine tratta dal sito archiviofoto.unita.it

About Ivan Zannoni

Ivan Zannoni frequenta da sempre il mondo del calcio, dapprima come giocatore poi come allenatore e dirigente. Ha collaborato con La Voce di Romagna per la quale seguiva i campionati dilettantistici ed ultimamente lo si è anche potuto seguire su Telerimini nel ruolo di opinionista per la trasmissione Dilettanti nel Pallone. Da buon romagnolo, segue con apprensione le vicende del Cesena Calcio e scrivendone, riesce a dar sfogo alla sua passione.

View all posts by Ivan Zannoni →

17 Comments on “Hübner: “Cesena non mollare, sono disponibile a dare una mano””

  1. Dario..hai lasciato un ricordo indelebile in tutti i tifosi del CESENA. In tuo onore mio figlio si chiama Emanuele Dario. Di una cosa hai ragione…per noi tifosi il CESENA non ha categoria…grazie di tutto..

  2. Caro DARIO hai visto come finisce LUGARESI si è fidato con una stretta di mano come persona di parola di la persone che neanche se li fai fare 2000 firme ti fregano ciao bisonte

Comments are closed.