Gol oltre il 90′: Jallow-Moncini come Parolo-Giaccherini

Empoli-Cesena gol Jallow
Invia l'articolo agli amici

LO SPUNTO – Come a Palermo nel 2011, sabato ad Empoli, il Cesena ha segnato due gol nel recupero, stavolta però senza riuscire a raddrizzare la gara…

Per i tifosi bianconeri la gara di Empoli non passerà di certo alla storia, considerato che il Cesena è mestamente rientrato in Romagna senza alcun punt,o ma soprattutto con una classifica che si fa giornata dopo giornata sempre più preoccupante. Al 90′ i bianconeri avevano subito la bellezza di cinque reti, segnandone solamente una, peraltro molto bella, quando ormai il risultato era già sul 3-0. In effetti, oltre alla rete di Fazzi, la squadra di Castori non ha creato altre occasioni da gol, anzi, è riuscita a subirne un altro paio nel brevissimo spazio di due giri d’orologio, sintomo che ormai con la testa si era già sul pullman che l’avrebbe riportata in terra romagnola. Nonostante questo, al 92′ Jallow ha sfruttato un’indecisione della difesa empolese e, dopo aver messo a sedere il portiere Provedel, ha segnato il suo sesto gol in campionato, accorciando, se così si può dire, le distanze. Nel corso dell’azione successiva, dopo aver recuperato palla, il Cesena si è proiettato nella metà campo dell’Empoli, Kone ha crossato dalla fascia destra ed il neo entrato Moncini con un bellissimo colpo di testa ha battuto per la seconda volta in due minuti il portiere di casa per il 5-3 conclusivo.

Andando a ritroso nella storia del Cesena, due gol nei minuti di recupero del secondo tempo erano stati segnati per l’ultima volta a Palermo nella stagione 2010/11 in serie A (vedi Il Cesena e quella rimonta shock contro il Palermo): l’allora tecnico Ficcadenti si giocava una partita fondamentale per la salvezza, ma nel corso del primo tempo i rosanero erano riusciti a trovare per ben due volte la via del gol. Poi, nella ripresa, l’espulsione di Von Bergen aveva condizionato pesantemente la gara, ma i bianconeri non si diedero comunque per vinti  e trovarono prima il gol del 2-1 con Parolo sugli sviluppi di un corner, poi addirittura la rete dell’insperato pareggio al 96′ ad opera di Giaccherini.

Stavolta invece, sebbene il Cavalluccio sia riuscito ad andare in gol per ben due volte dopo il 90′, a nulla è valsa l’impresa, visto che l’Empoli è riuscito a ritrovare la vittoria dopo un periodo avaro di soddisfazioni. I bianconeri invece sono rimasti al palo, inchiodati al penultimo posto di una classifica nella quale le dirette concorrenti stanno pian piano stanno iniziando a guadagnare terreno. Se i gol di Palermo di quasi sette anni fa rievocano ricordi piacevolissimi in tutti i tifosi, altrettanto non si può dire dell’infausta trasferta di Empoli, probabilmente relegata nel cassetto delle brutte (dis)avventure da parte dei tifosi bianconeri presenti al Castellani e non solo.


Foto di Luigi Rega tratta dal sito cesenacalcio.it

Ricerca personalizzata
About Nicholas Brasini 190 Articles

Nicholas Brasini, tifoso sfegatato dei bianconeri, studia Ingegneria e Scienze Informatiche a Cesena e nel tempo libero collabora con il “Corriere Romagna”, seguendo gli allenamenti a Villa Silvia del Cavalluccio. Folgorato da quella maglia a partire dal 2007, anno della retrocessione in Serie C, avrebbe potuto dedicarsi ad altro, ma ha continuato a credere in questi colori ed oggi si gode il suo Cesena dagli spalti della Curva Mare.