Gol al Cesena: dalla panchina c’est plus facile…

Ascoli-Cesena
Invia l'articolo agli amici

LO SPUNTO – Dei 56 gol subiti in campionato (peggio solo la Ternana), il Cesena ha fatto esultare per ben 12 volte giocatori partiti dalla panchina

Terminati i festeggiamenti inerenti alle vacanze pasquali, i tifosi bianconeri sono pronti a rituffarsi in questo deludente campionato che sta vedendo il Cesena costantemente invischiato in zona retrocessione. La sconfitta di Novara maturata venerdì sera è stata solamente l’ultima di tante delusioni che qualunque innamorato del Cavalluccio è stato costretto a sopportare. A partire da questa estate in diversi avevano sollevato qualche dubbio riguardo alle scelte societarie in ambito di calciomercato: come capita ormai da diversi anni, ad ogni sessione estiva la squadra viene indebolita e il campionato che si va ad affrontare risulta sempre più indigesto. Se la scorsa stagione Camplone riuscì a rianimare una squadra ormai alla deriva portandola in salvo, quest’anno le cose sembrano andare decisamente peggio.

Uno dei motivi di questo trend negativo potrebbe essere attribuito a cali di concentrazione davvero inspiegabili nel corso della partita. La scorsa settimana vi avevo parlato delle numerosissime occasioni in cui il Cesena si era portato in vantaggio salvo poi soccombere di fronte all’avversario di turno (leggi Il Cesena è specialista di rimonte…al contrario). Oggi è invece la giusta occasione, a livello di freddi numeri, per osservare come i bianconeri non riescano spesso a prendere le giuste misure agli avversari, non tanto ad inizio gara, quanto a partita in corso. Ad oggi, la squadra allenata da Castori ha subìto la bellezza di 12 gol  su 56 totali da giocatori subentrati dalla panchina, a fronte di soli 3 segnati. La partita emblematica è Cesena-Novara, con gli ospiti capaci di andare a segno con Chaija e Macheda, entrambi entrati in campo da qualche minuto. Da una parte può essere indice di disattenzioni dovute alle marcature da dover riassegnare (in almeno la metà dei casi i gol sono arrivati dopo pochissimi minuti dall’ingresso del giocatore in questione) e quindi di scarsa comprensione tra gli stessi bianconeri, ma dall’altra anche di una lettura della partita non sempre ottimale. Castori infatti è riuscito ad incidere positivamente sulla gara con l’ingresso di Moncini in Empoli-Cesena 5-3 e in Cesena-Pescara 4-2, oltre all’inserimento di Cacia in casa dell’Avellino che ha permesso al Cesena di conquistare un punto ormai insperato.

Possono essere davvero tante le chiavi di lettura di questa situazione, ma purtroppo i bianconeri sembrano non venirne a capo. Nel giro di pochi giorni infatti Buonaiuto e Maniero hanno affossato il Cesena poco dopo il loro ingresso in campo, dimostrando soprattutto nel caso dell’attaccante del Novara di voler incidere in maniera significativa sulla gara. Nella squadra romagnola invece o i cambi sono troppo tardivi (Cacia e Chiricò a Novara solamente dopo aver subìto il gol) oppure non incidono nella metà campo avversaria: si basti pensare alla sostituzione di Dalmonte per far entrare Cascione contro il Perugia…In ogni caso a partire dalla sfida decisiva contro l’Entella i bianconeri dovranno assolutamente invertire la rotta per sperare di poter guadagnare (almeno) l’accesso ai play-out, per salvare il salvabile di una delle stagioni più negative degli ultimi anni.


Immagine tratta dal sito cesenacalcio.it

About Nicholas Brasini

Nicholas Brasini, tifoso sfegatato dei bianconeri, studia Ingegneria e Scienze Informatiche a Cesena e nel tempo libero collabora con il “Corriere Romagna”, seguendo gli allenamenti a Villa Silvia del Cavalluccio. Folgorato da quella maglia a partire dal 2007, anno della retrocessione in Serie C, avrebbe potuto dedicarsi ad altro, ma ha continuato a credere in questi colori ed oggi si gode il suo Cesena dagli spalti della Curva Mare.

View all posts by Nicholas Brasini →

6 Comments on “Gol al Cesena: dalla panchina c’est plus facile…”

  1. Da giovedi’ 29 parità persa a NOVARA a sabato 7 aprile ci sono 9 giorni io avrei mandato via CASTORI difendere va bene ma una cosa cosi’ a CESENA non si è mai vista tra CARPI PERUGIA NOVARA 3 tiri in porta basta se si deve retrocedere provare di cambiare almeno si è provato così mettiamo il cuore. In pace

  2. Per me la delusione piu’ grossa e di ESPOSITO poi questo è un organico alla pari di ASCOLI PRO VERCELLI TERNANA BRESCIA NIENTE DI PIU’ chi faceva viaggi si sbagliava

Comments are closed.