Che goduria veder segnare il Cesena al 96′!

Avellino-Cesena 1-1 Cacia
Invia l'articolo agli amici

CARTOLINE DA CESENA – La rete di Cacia al 96′ ha permesso ai bianconeri di conquistare un ottimo punto, visto come si era messa la partita

La partita di sabato pomeriggio mi ha permesso di constatare quanto giochi male il Cesena da trasferta: sembra ormai impossibile poter assistere ad una partita dei bianconeri lontano dal Manuzzi in cui provino a far male agli avversari senza bisogno di aspettare di subire gol, come successo a Venezia e ad Avellino. Nonostante questo però, l’emozione e la felicità di aver segnato al 96°, quando ormai gli irpini pensavano di aver la vittoria in tasca (chiedere a Moretti e alla sua esultanza di un minuto sotto la curva dei padroni di casa) non ha davvero prezzo.

A memoria l’ultima rete messa a segno quando ormai la partita era finita la realizzò Giaccherini in quell’indimenticabile Palermo-Cesena di Serie A (leggi Il Cesena e quella rimonta shock contro il Palermo) e il gol di Cacia su assist di Esposito mi ha ricordato quanta felicità avessi provato in quell’occasione. Il Cesena ha dimostrato di non arrendersi mai e di ricominciare a giocare, anche se purtroppo solamente dopo aver preso gol: ai bianconeri è bastata l’unica sortita offensiva della partita per poter andare a rete. Se gli uomini di Castori fossero scesi in campo con la stessa voglia di far bene ammirata nell’ultimo minuto di gioco probabilmente ora staremmo parlando di un’altra gara, ma bisognerà accontentarsi di riguardare in loop la rete del pareggio bianconero.

Il gol di Cacia ha permesso al Cesena di prolungare la striscia di risultati utili avviata nella sfida di due settimane fa contro la Ternana. Il bomber calabrese ha dimostrato di essere davvero letale all’interno dell’area di rigore. Praticamente da inizio stagione ha tirato quattro volte in porta: in tre circostanze ha trovato la rete, sempre contro l’Avellino, mentre a Cremona spaccò la traversa con una conclusione volante nonostante la posizione di fuorigioco. La speranza è quella che i bianconeri in casa continuino a far bene ma ritrovino maggior coraggio in trasferta, perché in questa Serie B ad eccezione di un paio di squadre non esistono formazioni imbattibili e spesso giocarsela è la carta migliore per riuscire a far risultato.


Immagine tratta dal sito cesenacalcio.it

About Nicholas Brasini

Nicholas Brasini, tifoso sfegatato dei bianconeri, studia Ingegneria e Scienze Informatiche a Cesena e nel tempo libero collabora con il “Corriere Romagna”, seguendo gli allenamenti a Villa Silvia del Cavalluccio. Folgorato da quella maglia a partire dal 2007, anno della retrocessione in Serie C, avrebbe potuto dedicarsi ad altro, ma ha continuato a credere in questi colori ed oggi si gode il suo Cesena dagli spalti della Curva Mare.

View all posts by Nicholas Brasini →

11 Comments on “Che goduria veder segnare il Cesena al 96′!”

  1. Rigore generoso ma che ci può stare secondo me, è vero che Falasco era già in volo ma Donkor non può rimanere piantato all’89° in area di rigore con l’avversario che fa di tutto per venirti addosso.

  2. Speriamo che d ora in poi ci segnino nei primi 5 minuti……..
    Intanto il Novara è andato a vincere a Cittadella (DiCarlo allenatore). Della serie la differenza fra squadre nella parte alta della classifica e quelle della parte bassa è come tutti gli anni minima. Se si volesse si potrebbe provare qualche volta.

  3. Certo goduria veder il Cesena segnare al 96 ha ripagato del rigore dato 5 minuti prima all’ avvellino dove si sono messi a ridere anche i giocatori dell’ avvellino arbitro da radiare ciao

Comments are closed.