Cesena – Trapani è partita da 1 fisso

Pronostico Cesena-Trapani
Invia l'articolo agli amici

PRONOSTICO – Il rendimento casalingo del Cesena giustifica un certo ottimismo, anche se la partita sarà difficile ed il Trapani non va sottovalutato

La sfida che andrà in scena domani pomeriggio sul sintetico del Dino Manuzzi tra Cesena e Trapani arriva in un momento estremamente difficile per entrambe le squadre, confinate in una posizione di classifica del tutto inaspettata alla vigilia del campionato. Infatti, lo scorso anno, seppur con modalità diverse ma esito analogo, romagnoli e siciliani hanno partecipato ai playoff per la promozione in serie A e ritrovarle pochi mesi dopo in fondo alla graduatoria è sorprendente. Se il campionato fosse terminato una settimana fa, entrambe scenderebbero mestamente in Lega Pro, un vero fallimento sportivo, ma per fortuna c’è ancora tutto un girone di ritorno da giocare…

Tra le mura amiche il Cesena ha un rendimento tutto sommato soddisfacente che gli consentirebbe di essere tranquillamente a metà classifica: 4 vittorie, 4 pareggi ed un sola sconfitta (0-1 con l’Entella) per un totale di 16 punti in 9 partite. Positiva anche la differenza reti con 13 gol realizzati (1,44 a partita) e solamente 5 subiti (0,55 a partita) con la porta rimasta inviolata in 5 delle 9 gare, le ultime 3 consecutivamente. Da sottolineare infine come dall’arrivo di Andrea Camplone sulla panchina, i bianconeri abbiano sempre vinto in casa (2-0, 3-0 e 3-0) con un parziale di 8 reti a 0.

In trasferta il Trapani ha raccolto pochissimo (ma il Cesena ha raccolto ancora meno), appena 4 punti in 9 partite frutto di 4 pareggi e 5 sconfitte. Le ultime però non sono state malvagie, visto che 2 dei 4 pari sono arrivati nell’arco delle ultime tre trasferte (1-1 a Perugia e 2-2 sul campo dell’Entella, inframmezzati dalla sconfitta 1-0 di Pisa), nelle quali la squadra ora allenata da Alessandro Calori ha dato segnali di risveglio. Deficitario anche il bilancio delle reti, nel quale a fronte delle 5 realizzazioni ci sono i 15 gol incassati, segno che la difesa concede parecchio, mentre l’attacco conferma in trasferta il dato generale di 12 gol realizzati in 19 partite, secondo peggior attacco dopo quello del Pisa al pari dell’Avellino. Tra i singoli, critiche piovono sul giovane portiere Guido Guerieri, un 20enne di buone prospettive ma in difficoltà quest’anno, al pari dei compagni di reparto, e non si esclude che possa essere l’esperto Simone Farelli (33 anni) a difendere i pali della porta trapanese; l’attacco punge poco ed il miglior marcatore è il centrocampista Igor Coronado (4 gol) anche se bisogna sempre fare attenzione ad un centravanti come Bruno Petkovic (3 gol).

L’impressione è che il Cesena possa essere in grado di far sua la partita vista l’autorità con cui ha recentemente superato Avellino e Cittadella, ma se il gol dovesse tardare le cose potrebbero complicarsi. Tuttavia, la difesa bianconera è estremamente solida, perlomeno in casa, ed in un modo o nell’altro almeno un gol dovrebbe arrivare nonostante l’assenza di Camillo Ciano. Sono quindi convinto che il segno 1 possa essere quello giusto da mettere in schedina, mentre per quanto riguarda il risultato esatto, ho fiducia in un altro punteggio con lo zero finale (1-0, 2-0 o 3-0 in ordine di probabilità).


Statistiche su dati www.risultati.it

Ricerca personalizzata
About Stefano Manzi 282 Articles

Impiegato e padre di famiglia, perdo ancora tempo come blogger ed eterno aspirante giornalista: dopo aver scritto per Il BiancoNero Magazine e la Federazione Italiana Sostenitori Squadre di Calcio, da settembre 2014 sono nella redazione zona sport di Destrosecco. Recentemente ho aperto il blog Cesena Mio e talvolta mi si può ascoltare come opinionista sportivo a UniRadio Cesena. Oltre all’amato Cesena calcio, seguo con immensa passione il ciclismo professionistico ed il rugby union, sport dei quali ho scritto per anni su Facebook, nonché sui siti web chorse.it e freeforall.it.

4 Commenti

I commenti sono bloccati.