Cesena-Spezia si preannuncia match estremamente equilibrato

Pronostico Cesena-Spezia

PRONOSTICO – Statistiche e forma recente suggeriscono un match equilibrato e povero di gol tra Cesena e Spezia, con il pari come risultato più probabile

La 36^ giornata del campionato di serie B si disputerà interamente il giorno di Pasquetta con diverse sfide interessanti e dal peso specifico notevole in chiave classifica. Per quanto riguarda la lotta per non retrocedere, quella che interessa più da vicino il Cesena, siamo all’ultima spiaggia per il Pisa che affronterà in casa l’Avellino (ore 18:00), mentre alle 15:00 si giocherà chance importanti anche il Vicenza che ospiterà la Pro Vercelli. Detto degli scontri diretti, saranno da seguire con estrema attenzione anche quelle partite che vedono confrontarsi squadre in corsa per la salvezza con formazioni in lizza per i playoff o addirittura la promozione diretta: alle 12:30 Spal-Trapani, poi alle 15:00 Brescia-Benevento, Entella-Ternana, Perugia-Ascoli, Salernitana-Latina. Il programma della giornata si chiuderà con il match delle 20:30 al Dino Manuzzi tra Cesena e Spezia con la classifica che alle 22:30 sarà quindi definitiva.

L’importantissima vittoria 1-0 colta dal Cesena a Pisa ha rilanciato le possibilità di salvezza dei bianconeri, reduci da un periodo di forma piuttosto opaco e da una serie di risultati negativi (una sola vittoria nelle precedenti 10 partite). Deficitario anche il rendimento casalingo nel girone di ritorno, nel corso del quale la squadra di Andrea Camplone ha raccolto appena 8 punti in 7 partite (una sola vittoria per 1-0 sulla Ternana, ben 5 pareggi ed una sconfitta 2-1 contro la Pro Vercelli); meno male che si è alzato il livello delle prestazioni esterne con 9 punti in 7 incontri lontano dalla Romagna (2 vittorie con Carpi e Pisa, 3 pareggi e 2 sconfitte), per un totale di 17 punti in 14 partite di campionato nel 2017, una media che porterebbe ad una risicata quanto difficoltosa salvezza. Dal punto di vista realizzativo, va evidenziato come in una sola occasione nel girone di ritorno (2-0 a Ferrara contro la Spal) il Cesena non abbia segnato almeno un gol, serie che diventa ancor più interessante considerando solo i match casalinghi, nei quali i bianconeri vanno a segno consecutivamente da 11 incontri (l’ultima squadra a non subire gol al Dino Manuzzi fu la Virtus Entella il 25 ottobre 2016) e solo un’altra volta in tutto il campionato non hanno realizzato una marcatura (0-0 con la Salernitana il 19 settembre 2016). La discreta vena di Ciano (11 gol per lui) ed il primo gol casalingo di Cocco contro il Frosinone (complessivamente il quinto) lasciano ben sperare che anche questa sera il Cavalluccio riuscirà ad andare in gol, ma poi tutto dipenderà dalla capacità di difendersi in maniera efficace senza commettere qualcuno degli errori ai quali, purtroppo, siamo abituati in questa difficile stagione.

Lo Spezia arriva in Romagna sulla scorta di due strepitose vittorie consecutive, l’1-0 casalingo sulla diretta concorrente Bari e lo 0-1 con cui la formazione di Domenico Di Carlo ha espugnato il Bentegodi di Verona. Sei punti che hanno completamente rilanciato i liguri in zona playoff dalla quale erano usciti dopo le sconfitte per 1-0 a Cittadella e, ben più grave, l’1-3 subito al Picco per mano del Benevento. In trasferta lo Spezia ha ottenuto 16 punti in 17 partite (3 vittorie, 7 pareggi e 7 sconfitte), score che lo pone a metà della particolare classifica, ma il fatto saliente di questa statistica è quello delle reti: solo 13 quelle subite, di gran lunga la miglior difesa esterna del campionato (secondo è il Frosinone con 17), ma allo stesso tempo le sole 11 realizzate, il secondo peggior attacco dopo il Bari che ne ha segnati 10. Questo dato racconta di come la formazione spezzina affronti con grande accortezza le partite in trasferta, con un atteggiamento sempre molto prudente. Inoltre, questa sera Di Carlo dovrà fare a meno del suo bomber principe, l’ex Granoche che finora ha realizzato ben 13 dei 35 gol complessivi (oltre un terzo), con i possibili sostituti non altrettanto efficaci (Giannetti nessun gol in 3 partite, Fabbrini un gol in 10 partite). Tutto lascia pensare che nemmeno stasera lo Spezia rinuncerà a giocare molto coperta, pronta a colpire nel momento in cui il Cesena gliene darà la possibilità.

Le statistiche del campionato ed il recente periodo di forma di Cesena e Spezia suggeriscono una partita molto equilibrata e povera di spettacolo, con poche reti ed il pareggio come esito che alla fine potrebbe accontentare entrambe (0-0 o 1-1). Certo è che un successo in questa fase del torneo potrebbe risultare decisivo per i rispettivi obiettivi e non è improbabile che la vittoria con il minimo scarto (1-0 o 0-1) premi una delle due contendenti.

Condividi
Ricerca personalizzata
About Stefano Manzi 200 Articles
Stefano Manzi è innamorato del Cesena da quando, ancora bambino, entrò per la prima volta in Curva Mare, settore che frequenta tuttora con incrollabile fedeltà. Impiegato e padre di famiglia, perde tempo come blogger nonché eterno aspirante giornalista: dopo aver scritto per Il BiancoNero Magazine, il Coordinamento Clubs Cesena e la Federazione Italiana Sostenitori Squadre di Calcio è da settembre 2014 l’inviato in Romagna di Destrosecco (già Mondo Calcio). Recentemente ha aperto il blog Cesena Mio e talvolta lo si può ascoltare come opinionista a UniRadio Cesena.