Cesena: la situazione contrattuale della rosa

Analisi pagelle Ascoli-Cesena
Invia l'articolo agli amici

CALCIOMERCATO – La stagione 2018/19 inizierà ufficialmente il 1° luglio e con essa le trattative: nel frattempo, analizziamo la situazione contrattuale della rosa del Cesena

Si è da poco concluso un campionato piuttosto travagliato che ha consegnato al Cesena una meritata salvezza, conquista che consentirà ai bianconeri di prendere parte anche al prossimo campionato di Serie B 2018/19. Manca ancora un mese abbondante al 1° luglio, la data convenzionalmente (e contrattualmente) posta come inizio delle varie stagioni agonistiche, ma vale comunque la pena fare il punto della situazione rispetto all’attuale rosa. Al momento, l’unica certezza riguarda l’allenatore, ancora Fabrizio Castori che di recente raggiunto un accordo biennale con la società (vedi Castori rinnova per due anni: soddisfazione e qualche perplessità), mentre è ancora presto per capire che ne sarà di diversi giocatori oggi in organico. Chi andrà via? Chi invece rimarrà? Difficile dirlo oggi, ma alcune previsioni possono già essere fatte, considerando le scadenze contrattuali.

Giocatori sotto contratto anche nel 2018/19

Il Cesena ha già sotto contratto anche per la prossima stagione Fulignati, Agliardi, Esposito, Perticone, Scognamiglio, Donkor, Cascione, Kupisz, Vita, Laribi, Dalmonte e Moncini. C’è poi Suagher, che è in prestito dall’Atalanta, ma con scadenza 30/06/2019. Possibili pezzi pregiati del prossimo mercato sono Dalmonte, Moncini e Laribi, tutti con contratto a scadenza abbastanza lontana: il contratto dell’esterno ravennate scade nel 2020, quello dell’attaccante nel 2021 e solo quello dell’italo-tunisino scade nel 2019, ma con un opzione per il rinnovo. Pertanto, se venissero ceduti nel corso del mercato estivo, il Cesena potrebbe incassare una buona cifra, diversamente da quanto invece successo la scorsa estate con Ciano e poi in inverno con Kone, giocatori che, avendo il contratto in scadenza nel 2018, sono stati ceduti a cifre più basse rispetto al possibile valore di mercato. Da segnalare infine che rientreranno dal prestito altri giocatori sotto contratto: Farabegoli (Sassuolo), Mordini (Mestre), Ronchi e Maleh (Ravenna), Joaquim Soumahin (Santarcangelo), Gasperi (Fano), Severini (Juve Stabia), Starita (Pro Piacenza) e Akammadu (Prato).

Giocatori in scadenza il 30 giugno 2018

Schiavone, Cacia, Chiricò e Melgrati hanno il contratto in scadenza il prossimo il 30 giugno: al momento, l’unico a cui potrebbe essere proposto il rinnovo è il centrocampista scuola Juventus, vista l’ottima stagione disputata e le sue stesse intenzioni (vedi Schiavone: “Resterei volentieri, il Cesena è la mia priorità”). Terminerà tra poco più di un mese anche il contratto dei rientranti Bardini (Monopoli), Grandi (Bassano), Cenci (Ravenna) e Varano (dal Fano).

Giocatori a fine prestito

L’unico giocatore giunto a Cesena con la formula del prestito secco è Emmanuello, che dovrebbe quindi ritornare all’Atalanta. I romagnoli potrebbero invece esercitare il diritto di riscatto per Fedele, acquistandolo a titolo definitivo dal Foggia. Per quanto riguarda invece Eguelfi, Fazzi, Di Noia e Jallow, il club di Corso Sozzi vanta un diritto di riscatto, ma con un diritto di controriscatto da parte della società proprietaria del cartellino: per tutti questi la situazione è attualmente in stand-by.


Foto di Luigi Rega tratta dal sito www.cesenacalcio.it

About Matteo Magnani

Matteo Magnani è fedele tifoso del Cesena fin dalla tenera età di 8 anni, grazie alla grande passione trasmessagli dal padre. Studia Giurisprudenza nel campus di Ravenna e da oltre tre anni è uno degli apprezzati editor della pagina facebook emergente Per chi ama il Cesena, dove ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo dell’editoria digitale, rigorosamente seguendo con passione (e spesso anche apprensione) le vicende del “suo” Cesena calcio.

View all posts by Matteo Magnani →

2 Comments on “Cesena: la situazione contrattuale della rosa”

  1. La solita mannaia del dover cedere per forza, mi dispiacerebbe tanto se partisse Laribi, pure Moncini andrebbe preservato e se si confermasse potrebbe valere il doppio l anno prossimo.. Al limite sacrificherei Dalmonte, ma dubito abbia molto mercato

  2. Per favore Di Noia rimandiamolo velocemente alla base…..il biennale a castori , per quanto mi metta molta tristezza può avere una sua logica……ma un eventuale riscatto di Di Noia proprio no.
    Se no va a finire che tifo Padova……

Comments are closed.