Cesena 3-3 Foggia, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Cesena-Foggia
Invia l'articolo agli amici

PAGELLE – Rocambolesco pareggio al Dino Manuzzi: il Cesena va sotto prima 0-2 e poi 1-3, ma nel finale riesce a rimontare sul 3-3

Girandola di emozioni tra Cesena e Foggia. I bianconeri rischiano due volte di capitolare definitivamente, prima sul 2-0, incassato nell’arco di soli 4′, poi sul 1-3 che sembra chiudere la gara. Ma, incredibilmente, proprio al 90′, Rigione centra il preziosissimo pari: potrebbe essere l’episodio che cambierà le sorti di questa annata, cominciata nel peggiore dei modi. Da sottolineare il grande colpo d’occhio sugli spalti, con oltre 3.000 tifosi rossoneri assiepati in Curva Ferrovia, che uniti al resto dello stadio hanno dato un effetto da categoria superiore.

AGLIARDI 5,5: il gol di Coletti non se lo aspettava nessuno, probabilmente nemmeno lui, che si fa superare da una conclusione tutt’altro che irresistibile: mi piace pensare che non l’abbia vista partire. Incolpevole invece sulle altre 2 reti foggiane.

DONKOR 5,5: concorso di colpe sul 0-2. Sostituito da Vita in una giornata non proprio ottimale.

DAL 69′ VITA 5,5: assieme ai compagni guarda Mazzeo tirar fuori dal cilindro l’1-3.

RIGIONE 6,5: in versione inedita tira punizioni, segna la rete che aggiusta una partita ormai sfuggita di mano.

ESPOSITO 6: puntuale e preciso nell’ordinaria amministrazione.

FAZZI 6: tutto sommato tiene botta, nonostante i brutti clienti che si trova davanti.

KUPISZ 5,5: prestazione da rivedere per l’esterno polacco.

KONE s.v. l’ennesimo infortunato; purtroppo deve abbandonare subito la contesa.

DAL 26′ DI NOIA 6: entra e si rende subito partecipe di una buona iniziativa a centrocampo. Nel finale è uno dei più veementi nel cercare la rimonta.

SCHIAVONE 6,5: lo Schiavone visto oggi è decisamente uno dei migliori della stagione: si sbatte dietro e cerca anche qualche verticalizzazione.

DALMONTE 7: imprescindibile sulla sinistra, è dai suoi piedi che partono le migliori iniziative. Insacca la rete del 1-2 di piattone, riaprendo la partita.

LARIBI 6,5: in dubbio sino all’ultimo, parte titolare a sorpresa: quella botta in allenamento sembra un ricordo sbiadito, vedendolo sbattersi tra fascia, trequarti ed attacco.

DAL 54′ PANICO 7: Entra e dopo soli 5′ mette sui piedi di Dalmonte l’assist che vale il 2-1. Poi mette lo zampino anche nel 2-3.

JALLOW 5,5: sulla gran palla che Dalmonte gli mette sui piedi pecca di eccessiva rapidità e si incarta con il dribling. Attivo, ma deve migliorare in fatto di pericolosità.

ALL. CASTORI 6,5: Una partita alla Castori, di quelle che non perdi solo per la forza di volontà. Di oggi rimane il fotogramma degli ultimi minuti, quando dalla panchina sospinge la squadra negli ultimi assalti.


Elaborazione grafica tratta dal sito www.cesenacalcio.it

Ricerca personalizzata
About Rinaldo Belleggia 118 Articles

Rinaldo Belleggia è marchigiano di nascita ma cesenate d’adozione. Come spesso accade, la Romagna gli è entrata nel cuore anche grazie al Cavalluccio, ma ciononostante si ostina a rimanere un gobbo … Ha collaborato con Radiogol24 ed il Corriere di Romagna, ora è il deus ex machina, regista e conduttore di Radio Tifoso, la trasmissione di approfondimento sportivo della web radio universitaria Uniradio Cesena. Con grande passione e dedizione si diletta con personaggi, aneddoti, storie e statistiche del calcio.

8 Commenti

  1. Non condivido proprio tutte le valutazioni dei giocatori, e aggiungo, che la partita sia stata sotto al segno di Castori o no non lo sò, però la giornata di oggi è servita veramente tanto, dal punto di vista psicologico, sia per quelli esperti e ancor più a quelli inesperti e sarà servita di lezione al proseguito del campionato. Quando si dice sveglia e fuori le palle.

  2. Rimontare due gol nel finale vale più di una vittoria, soprattutto per il morale oggi la squadra nel secondo tempo mi è piaciuta dai burdel avanti così!!!

  3. Dai continuate a studiare gli avversari!! i fatti loro in tutto e pert tutto in mezzo la settimana mega schermo e controllare prima i fatti di ogni squadra avversaria

  4. Concordo quasi su tutto ma nn condivido la tattica di Castori.
    Palesemente l’unico che sa tirare in porta mi sembra Del Monte e lo fa giocare tornante dovrebbe essere il ns bomber. L’unico centrocampista di categoria è Laribi e si trova a fare il centravanti, poi addirittura viene sostituito quando manca anche Kone perinfortunio. Ancora non conosce le caratteristiche dei nostri giocatori.

I commenti sono bloccati.