Cesena, ora archivia la delusione e… “Carpi diem”

Cesena-Pro Vercelli
Invia l'articolo agli amici

OPERAZIONE IANUS – Brucia la vittoria gettata al vento contro la Pro Vercelli, ma non tutto è da buttare in questa settimana, che ha aggiunto 4 punti alla classifica del Cesena

Ennesima occasione sprecata per il Cesena che, riuscendo nel difficile compito di farsi rimontare due gol da una Pro Vercelli mai pericolosa per 50′, getta al vento la possibiltà di vincere per la prima volta in stagione due partite consecutive e di allontanarsi quindi dalle zone molto pericolose della classifica.

Tuttavia, nonostante la vittoria sfumata malamente, sono comunque diverse le indicazioni positive per Castori. L’arrivo della primavera sembra anche coincidere con il momento migliore per Kupisz, imprendibile da chiunque per 45′ ed ancora a segno (tra l’altro con una rete del tutto analoga a quella di La Spezia), a coronamento di una partita da protagonista. Oltre al polacco, sembra essere tornato anche il Dalmonte che tutti conosciamo, di nuovo vicino al 100% dopo essere stato a lungo fermo ai box. Una delle cose che invece si puo imputare al tecnico bianconero è la gestione dei cambi: a molti è parso che gli ingressi in campo di Chiricò e Cacia, arrivati solo a una manciata di minuti al fischio finale, non abbiano consentito sfruttare appieno le qualità di due giocatori molto dotati tecnicamente.

In ogni caso, considerando i 4 punti raccolti nelle ultime due partite, Perticone & co. possono  ritenersi abbastanza soddisfatti, con l’inaspettata vittoria in Liguria a compensare la vittoria sfumata nell’ultimo incontro giocato (o forse viceversa…). Ma non è certo questo il momento per piangersi addosso: sabato è già ora di tornare in campo per la 30^ giornata  di campionato, col Cesena impegnato nel derby emiliano-romagnolo contro il Carpi.

Non si può nominare il prossimo avversario, senza ricordare ciò che ha fatto Fabrizio Castori sulla sua panchina: contro ogni pronostico e superando squadre più forti (almeno sulla carta), è riuscito nel 2015 a portare i biancorossi in Serie A per la prima volta nella loro storia. E solo per un punto l’anno successivo non è riuscito a salvare la squadra in massima serie. Così come all’andata, anche sabato prossimo per il tecnico di San Severino Marche sarà una partita ricca di emozioni e di ricordi, anche se al fischio d’inizio sarà bene mettere da parte il passato e guardare al futuro, per raggiungere la tanta desiderata salvezza.

Per finire col sorriso, Cesena… “Carpi Diem” e torna alla VITTORIA!


Foto di Luigi Rega tratta dal sito www.cesenacalcio.it

2 Comments on “Cesena, ora archivia la delusione e… “Carpi diem””

  1. Vinciamo anche per castori e bisogna fare la partita per 90 minuti sempre fino alla fine del campionato non arretrare e giocare la carta moncini o subito nel secondo tempo come Esposito i primi 5 minuti come a La Spezia?

Comments are closed.