Cesena 1-0 Cremonese, le pagelle di Cesena Mio

Pagelle Cesena-Cremonese
Invia l'articolo agli amici

PAGELLE – In uno splendido Dino Manuzzi, il Cesena vince di misura contro la Cremonese ed è salvo. Decisiva l’autorete dell’ex Renzetti a metà del secondo tempo

Finalmente si può far festa! Il Cesena conquista la sospirata salvezza proprio nell’ultima giornata di campionato, dopo aver superato 1-0 la Cremonese in un Dino Manuzzi delle grandissime occasioni. In presa diretta, il gol partita sembrava essere di Kupisz, ma in realtà, decisiva è stata la netta deviazione di Renzetti che ha superato Ravaglia, i due grandi ex della partita. Col senno di poi, a bocce ferme, i bianconeri avrebbero raggiunto l’obiettivo anche perdendo, visto che il Novara è stato sconfitto in casa dall’Entella, ma in campo è bene non fare calcoli e bene ha fatto il Cesena ad assicurarsi la vittoria, grazie alla quale, peraltro, ottiene il tredicesimo posto in classifica con 50 punti. Queste le pagelle di Cesena Mio:

FULIGNATI 6 Non corre pericoli per tutta la partita, salvo poi dimostrarsi attento nel finale, quando smanaccia l’insidioso cross di Croce. Una serata molto tranquilla.

DONKOR 6 Fatica nel contenere le sortite di Perrulli, soprattutto nel primo tempo, tuttavia ha il merito di spingere parecchio palla al piede, aiutando così la squadra in fase d’attacco.

SUAGHER 6,5 Una prestazione sicura e senza sbavature, anche se è indubbiamente agevolato dalla pochezza del reparto offensivo della Cremonese.

SCOGNAMIGLIO 6,5 Prestazione speculare a quella del compagno di reparto.

PERTICONE 6,5 Si dedica quasi esclusivamente alla fase difensiva, annullando Piccolo. Non va in cerca di avventure sulla fascia e preferisce affidarsi al lancio lungo, quando gli capita il pallone tra i piedi. Una prova di grande concretezza.

FEDELE 6,5 Il migliore tra i centrocampisti bianconeri in questa parte conclusiva di campionato. Anche oggi, lo svizzero da una mano sia all’attacco che alla difesa, tra l’altro centrando di testa un clamoroso palo ad inizio gara.

SCHIAVONE 6 Non sempre lucido negli appoggi, si dimostra comunque preziosissimo come sempre in fase di copertura.

LARIBI 6 Nel primo tempo si vede pochissimo per via della posizione abbassata che tiene in campo. Meglio nella ripresa, quando trova più spazio nel campo della Cremonese: da un suo traversone nasce il gol vittoria.

KUPISZ 6,5 Uno dei migliori in campo: tanta corsa e sacrificio, ma soprattutto l’inserimento decisivo che determina l’autorete di Renzetti.

Dal 75’ VITA sv Entra in campo giusto in tempo per partecipare alla festa.

JALLOW 6 Si divora un gol clamoroso ad inizio partita, alla prima verticalizzazione. Ma poi lotta su ogni pallone e sfiora la rete a fine primo tempo con un gran destro a giro. Lascia il posto a Cacia dopo pochi minuti della ripresa.

Dal 50′ CACIA 5,5 I compagni lo cercano poco, ma lui gioca con eccessiva leziosità, senza nemmeno troppa voglia di agguantare il record di gol in Serie B.

DALMONTE 5,5 Si vede quasi mai, salvo per qualche traversone su cui però i compagni arrivano in ritardo. Un primo tempo anonimo che induce Castori a lasciarlo negli spogliatoi al riposo.

Dal 46′ DI NOIA 6 Entra per irrobustire la mediana e fornisce una prova senza infamia e senza lode, preziosa per portare a termine il lavoro.

CASTORI 6,5 Contro la Cremonese, il Cesena non doveva perdere ed anzi ha pure vinto… Dopo un buon primo tempo, volenteroso e costruttivo, i bianconeri sono sembrati scarichi nella ripresa, ma hanno comunque trovato il meritato gol vittoria. Nell’intervallo, il tecnico ha irrobustito il centrocampo con Di Noia, rinunciando a Dalmonte, visto che anche il pari sarebbe stato risultato gradito. Inoltre, concede a Cacia la chance di giocare gli ultimi 40′ di questo campionato per cercare il gol del record, ma senza successo. Il voto alla stagione arriverà prossimamente, per quanto riguarda stasera, c’era poco da inventare e l’obiettivo è stato raggiunto.


Elaborazione grafica tratta dal sito www.cesenacalcio.it

6 Comments on “Cesena 1-0 Cremonese, le pagelle di Cesena Mio”

  1. Quest anno ho deciso di non commentare mai, me ne sono stato in silenzio a leggere, lo consiglio a tutti ogni tanto. Ora torno a dire la mia: non salgo sul carro dei vincitori, ringrazio Castori ma spero non rimanga, ritengo che questa salvezza non sia affatto un miracolo sportivo come leggo a destra e a manca, se leggo i nomi della rosa sono quelli di un tranquillo campionato di metà classifica. Castori (ma anche Camplone) ha pagato anche il fatto che alcuni giocatori sono arrivati a Cesena in una forma pessima (Scognamiglio, Suagher..).

  2. Felicissimo x la meritata salvezza e bellissima reazione della squadra nelle ultime delicatissime partite, rimane però il rammarico di una stagione altalenante che non mi ha dato ben capire il reale valore di questa squadra capace di mettere al tappeto squadre di spessore ma allo stesso tempo anche di perdere con avversari molto più abbordabili

Comments are closed.