Castori, se ci sei batti un colpo!

Fabrizio Castori
Invia l'articolo agli amici

OPINIONI DI UN DIVANO – I problemi della gestione Castori sono evidenti da settimane, ma si fa finta di niente: adulare l’allenatore “simpatico” è il peggior modo di sostenerlo

Odio citarmi, ma i due mega-difetti della gestione del nostro Fabrizio Castori sono evidenti da molte settimane. Innanzitutto, l’ostinazione nel proporre una formazione infarcita di marziani (Kupisz) e di giocatori del tutto fuori ruolo (Perticone, Fazzi). Quella caparbietà tremenda che ha fatto accomodare altrove, ad esempio, un terzino normale come Mordini. Non un fenomeno, un terzino. Che a noi manca tanto… In secondo luogo, e sono un disco rotto, lo so, l’atteggiamento ridicolmente difensivo, esilarante per chi ha a disposizione la peggiore difesa del campionato. Non mi pare si presti alcuna attenzione per la fase di attacco: se anche scegliamo di privilegiare le ripartenze, bisognerà pur provare qualche schema diverso dal “palla-a-Jallow-e-poi-si-vedrà”. Senza coraggio, si scende in Lega Pro (cit.).

Proseguo. La seconda punta entra solo quando si perde, ma sabato scorso non è servito neppure il ravvedimento tempestivo.  Perchè? Perchè non c’è uno straccio di gioco, un abbozzo di manovra, un’idea di calcio, in definitiva, che non sia quella di impedire agli altri di giocare e poi, una volta rubata la palla, buttarla là in avanti. Quello che mi fa imbestialire (lo so, ci vuole poco) è che da settimane schiere di adoratori continuano ad incensarlo e ad attaccare chiunque sia sfiorato dal dubbio che qualcosa non vada. A mio avviso, sono questi i peggiori nemici del Cesena e di Castori stesso, gli adulatori che hanno deciso a priori che va bene così, perché lui è il nostro vecchio rude mister dei bei tempi, e quindi la critica non è più ammessa, quando invece altri allenatori hanno ricevuto critiche a prescindere…

E così hanno deformato la realtà che tutti abbiamo sotto gli occhi, in modo tale da assolvere sempre il Mago C. da qualsiasi colpa con mille scuse. Invece, vi do una notizia, le colpe di Castori ci sono, eccome. Questa squadra non è così scarsa come si dice, ma è messa male in campo, non ha l’atteggiamento giusto e rischiamo seriamente di affondare in un pantano senza scampo. Inutile leccare il didietro all’allenatore “simpatico”, dicendogli che è bravo, bravissimo e continuiamo pure così. E che, tanto, meglio di così non si può fare. Il nervosismo estremo dei giocatori bianconeri la dice lunga sul fatto che si sentano sempre più impotenti e frustrati.

Fabrizio Castori è una persona intelligente e sa benissimo che è ora di cambiare, se può. Diamogli una mano, prima che sia troppo tardi. Non è difficile, basta dire la verità…


Foto di Luigi Rega tratta dal sito www.cesenacalcio.it

About Alberto Neri

Alberto Neri (Wolf) è nato parecchi anni fa a Cesena, ma all’età di 5 anni è stato "deportato" a Faenza al seguito della famiglia. Da allora il Cesena è stato il legame identitario con la sua città di origine, dove ora abita nuovamente. Da ragazzino veniva in treno da Faenza, prendeva la bici del nonno Ermenegildo (Gildìn) e si fiondava allo stadio. Così Gildìn, grande tifoso, ma ormai anziano, in cambio di 100 Lire, riceveva una cronaca vivace della partita. Da lui Wolf ha imparato che il Cesena è come una malattia cronica: se ce l’hai te la tieni finchè campi. Ma, in questo caso, non ti dispiace.

View all posts by Alberto Neri →

108 Comments on “Castori, se ci sei batti un colpo!”

  1. Cesena Mio Molto bene, il nostro tiki-taka fra desideri e reali possibilità, ha chiarito fin dove si può spingere il rispettoso dibattito fra diverse opinioni tutte ugualmente meritevoli di essere prese in considerazione quando adeguatamente circostanziate e portate avanti con la giusta moderazione. E non parlo solo di noi due. Ognuno dei partecipanti a questo blog dovrebbe sentirsi ONORATO e FELICE di poterne far parte. Perchè siamo riusciti, nel confrontarci tutti, a dimostrare una cosa molto difficile da spiegare con le parole; che desideri e realtà non sono separati ma vivono con la loro parte centrale in comune. Solo la loro periferia le rende parole distanti e incociliabili. E CesenaMio è un buon posto per capirlo.

  2. Sig. Gianluca … Allora, qua non la finiamo più, però in fondo è anche un divertimento, no? Quando sento che Cesena Mio è uno spazio ideale per chiacchierare “De Cavalluccibus” è MUSICA per le mie orecchie. E’ esattamente il motivo per cui stiamo qua a pestare tastiere pur avendo anche una vita parallela… 🙂
    Altre soddisfazioni, altre motivazioni non abbiamo, quindi grazie.
    E veniamo alla pulce. Lo so, è infantile (e infatti son ben oltre i 60 e ci si rincojonisce come è noto), ma io mi illudo che i rumors che circondano il Cesena, specie il nostro prestigioso blog (qua mi ricoverano quasi di sicuro) in qualche modo giungano all’orecchio del Nostro Amato Lider Maximo. Poi ci si pulirà le parti che ritiene opportuno, ma sempre meglio che gli evviva di comodo, p.p.p. – Per Partito Preso –
    Quanto ai tuoi interventi, sono un vero e proprio catalizzatore, perchè la provocazione è un’arte e tu sicuramente (come me, d’altronde) non ne sei ignaro.
    Concludo per sgomberare il campo da equivoci.
    Viva Castori e fino alla fine Forza Cesena.
    Ma diamoci una radanata!

  3. Alberto Neri E’ una bellissima iniziativa, ma mi sforzerei di lasciare da parte frasi come: “mettiamogli una pulce nell’orecchio” e “diamogli una mano” o “….se poi intorno si innalzano peana e fioriscono lodi a vanvera…è proprio finita”. Perchè si fa credere che il diritto di esprimere la propria opinione da parte del tifoso possa trascendere nel potere di cambiare le cose che riguardano la squadra, che è invece completamente fuori dalla sua portata e dal buon senso. Qui stiamo tutti facendo delle chiacchere da bar, anzi da salotto, visto che nessuno insulta nessuno e tutti esprimono ordinatamente la propria opinione. E come tali valgono. Cioè ben poco sugli effetti dell’andamento della squadra. Nessun mister sano di mente accetterebbe di essere influenzato dalla volontà dei tifosi solo perchè non sono d’accordo con le proprie decisioni. Questo chiariamolo bene a tutti. E poi certo, so bene che VOI di CesenaMio siete di tutta un’altra pasta rispetto al panorama PAROLAIO che circonda la squadra del Cesena. Potrei infatti facilmente e immediatamente polemizzare con i disfattisti, interessati, censuratori (non continuo) di TuttoCesena.it ma oramai mi piace credere, ingenuamente, che avranno ciò che si meritano dalle loro stesse mani. Per il resto sono lieto di aver fatto un assist che vi ha permesso di chiarire, ancora una volta, quelle che sono le vostre migliori qualità di base che mi fanno trovare, in questo luogo, la situazione ideale per un tifoso.

  4. Alberto Neri il terzino glielo vedi fare perché non riesce ad interpretare ciò che vuole il mister. Le intenzioni di Dalmonte e di Castori sarebbero ben altre!

  5. Uno c é…dove sta scritto che con Camplone saremmo gia retrocessi?
    I problemi c erano ma. Forse si potevano risolvere. Chi puo dire?

  6. Carissimo Gianluca,in effetti si cerca di “attrarre pubblico a scrivere e meditare”. Credo che non solo non sia un reato, ma anzi una bella iniziativa. Se hai notato, si sono confrontate opinioni molto diverse senza che si sia registrata una sola offesa o insulto. E io (noi) sono orgoglioso di tutti quelli che hanno partecipato a questo dibattito. Tu dici inutile, tanto il Mister fa quello che gli pare. Può darsi, ma credo che anche noi tifosi abbiamo il diritto di esprimere la nostra opinione. Io non cerco di fare ammettere ai tifosi che Castori sbaglia, ho semplicemente lanciato un tema e qualcuno ha avuto voglia di rispondere. Una delle questioni, invece, è il comportamento di alcune testate che sono a favore a prescindere o ferocemente critiche a prescindere. Questo a Cesena Mio cerchiamo di non farlo mai e ne siamo orgogliosi. Personalmente ritengo anche che raccontarsi balle del tipo che l’allenatore non ha responsabilità di quello che sta succedendo sia contrabbando ideologico e non serve a nessuno, tanto meno a Castori o ai giocatori. Concludo con una precisazione a cui tengo particolarmente: di “generare traffico per qualche interesse economico” non ce ne frega una beata minchia a nessuno, visto che i nostri introiti sono zero (equamente divisi fra tutti i blogger) e se stiamo qua è per “la passione di condividere una passione” con voi. Così, ci tenevo a dirlo.

  7. Alexandro, non ci sono controprove alla tua ipotesi (con Camplone eravamo già retrocessi), ma non credo che troverai un solo tifoso del Cesena che non sia d’accordo con te, me compreso.

  8. Caro signor Max, che dire? Colpo basso: non sono più così convinto che l’adulazione sia deleteria. Ahaha… Scherzi a parte, ringrazio di cuore. La penna naturalmente è d’oca, perchè non sono proprio sveglio sveglio. 😉

  9. Carissimo Gianluca,in effetti si cerca di “attrarre pubblico a scrivere e meditare”. Credo che non solo non sia un reato, ma anzi una bella iniziativa. Se hai notato, si sono confrontate opinioni molto diverse senza che si sia registrata una sola offesa o insulto. E io (noi) sono orgoglioso di tutti quelli che hanno partecipato a questo dibattito. Tu dici inutile, tanto il Mister fa quello che gli pare. Può darsi, ma credo che anche noi tifosi abbiamo il diritto di esprimere la nostra opinione. Io non cerco di fare ammettere ai tifosi che Castori sbaglia, ho semplicemente lanciato un tema e qualcuno ha avuto voglia di rispondere. Una delle questioni, invece, è il comportamento di alcune testate che sono a favore a prescindere o ferocemente critiche a prescindere. Questo a Cesena Mio cerchiamo di non farlo mai e ne siamo orgogliosi. Personalmente ritengo anche che raccontarsi balle del tipo che l’allenatore non ha responsabilità di quello che sta succedendo sia contrabbando ideologico e non serve a nessuno, tanto meno a Castori o ai giocatori. Concludo con una precisazione a cui tengo particolarmente: di “generare traffico per qualche interesse economico” non ce ne frega una beata minchia a nessuno, visto che i nostri introiti sono zero (equamente divisi fra tutti i blogger) e se stiamo qua è per “la passione di condividere una passione” con voi. Così, ci tenevo a dirlo.

  10. Maurizio Amadori Il totale degli ingaggi dei giocatori è cosa diversa dal loro valore patrimoniale. Per capirci: la tua auto ha un valore patrimoniale pari al suo valore di acquisto e un valore di “ingaggio” quando devi pagare annualmente il bollo, l’assicurazione, la benzina e la manutenzione. Quando vendi un giocatore incassi il suo valore patrimoniale e quello stesso valore lo puoi destinare, in parte, alle spese di ingaggio di altri giocatori senza doverne detenere il loro valore patrimoniale (ad esempio i giocatori in prestito). E tutto questo mentre continui a pagare anno dopo anno i debiti pregressi usando l’altra parte dei valori patrimoniali incassati. Le spese di ingaggio possono quindi rimanere elevate. Come lo sono quelle del Cesena rispetto a quelle del Cittadella. Certamente però si assiste ad un impoverimento patrimoniale, anno dopo anno, della societa a.c. Cesena s.p.a.. E’ ovvio anche rilevare come la spesa per gli ingaggi del Cesena sia fortemente inefficiente rispetto ai risultati in campionato, come dimostrato dalle decisioni di spesa della dirigenza del Cittadella.

  11. La cocciutaggine e presunzione di Gianluca supera quasi quella di Castori. A prescindere che non viene assulutamente da una serie di successi , ma come ho gia fatto notare, eccetto La parestesi di un campionato a carpi, da una serie record di esoneri e flop, é a mio avviso inammissibile , che si venga a dire che Castori se sbaglierà pace, lo ammetterà e via. A parte che non lo ammetterà mai e troverà mille scuse, ma in ogni caso a noi che cavolo ce ne fregherebbe una volta retrocessi?
    Cioé perché a questo é permesso tutto , quando altri allenatori alla prima scelta opinabile venivano messi subito in croce?

  12. Alberto Neri Ma dici seriamente? Mi dispiace ma non credo proprio che l’opinione pubblica abbia voce in capitolo anche se dice il giusto. Quindi trovo inutile cercare di fare ammettere ai tanti “tifosi” di Castori che il loro idolo sta sbagliando pur venendo lui da recenti successi o da un mitico passato. Per me è normale che possa sbagliare come tutti gli umani. E che anche come persona abbia dei difetti caratteriali che non gli permettono di mofificare il proprio atteggiamento anche in presenza di errori marchiani. Secondo me ora si trova in un momento di stallo dove deve assolutemente far tornare una fiducia totale e a prescindere dei ragazzi sui suoi dettami. E’ questa la crisi che sta vivendo. Tutto il resto mi sembrano solo trovate per attrarre pubblico a scrivere e meditare per generare traffico utile a qualche interesse economico. Se poi si sta sbagliando lo vedremo e lo vedremo anche sulla pelle del Cesena s.p.a. stesso. Ma pensare di poterlo spodestare sulle scelte di chi e come far scendere in campo o anche solo di poterlo influenzare con delle opinioni esterne, mi sembra stupido ed anche irrispettoso nei suoi confronti. Soprattutto perchè non possiamo avere le conoscenze elementari e giornaliere nonchè tecniche sulla situazione della squadra dalla nostra posizione. Se Castori si sarà sbagliato lo dirà e se ne andrà rassegnando le sue dimissioni. Punto. Il resto sono chiacchere inutili.

  13. Maurizio Amadori Gli ingaggi sono rilevabili dai bilanci e dalle previsioni di spesa che le aziende destinano in anticipo per i campionati in corsa. E’ quindi un dato certo. Non si deve credere che se si è indebitati allora non si possa spendere cifre anche elevate per la gestione corrente. Il resto che dici non lo capisco…..

  14. io spezzo non una ma dieci lance a favore del divano.
    1) kupiz inguardabile, ogni volta che lo vedo tra i titolari mi sale un nervoso che per fortuna non sono il presidente altrimenti scatta il primo esonero della storia durante un riscaldamento.
    2)castori ce l ha di impuntarsi con i giocatori scarsi che considera forti solo lui (ola e mezzavilla non li dimenticherò mai..ora dico una cosa impopolare, a quei tempi si contestò salvetti, giravano voci che fosse contro l allenatore, io non credo a una parola di queste voci francamente , ma se fosse vero beh: se un allenatore impazzisce il capitano ha il dovere di provare a salvare la squadra (il cagliari prima di Zeman ottenne non so quante salvezze in questo modo), il cliente non ha sempre ragione, il mister nemmeno). tornando ad oggi, cè chi ha avuto il coraggio di scrivere che in difesa ci siamo rinforzati con suagher per rigione, a fedele voglio dare il beneficio del dubbio per la condizione atletica, ma entrambi i giocatori voluti da castori non mi sembrano delle cime.
    3) è evidente che questo cesena non ha uno straccio di gioco, e butta solo la palla in avanti alla Sperindio, significative (quasi imbarazzanti) le dichiarazioni del mister sul vento di avellino che impediva il “gioco”. è anche vero che siamo spaventosamente difensivisti. a mio avviso però questo non è il gioco di castori, è solo uno dei suoi possibili giochi, un altro suo cesena ad esempio insegnava calcio a tutti, credo ci voglia equilibrio nel giudicare il gioco di un allenatore, e soprattutto ogni stagione ha una storia a se, chiedete ad un empolese com’è il gioco di Giampaolo…..detto questo, vogliamo tutti un bene dell anima a castori, non lo stiamo giudicando come allenatore perché sappiamo di cosa è capace, ma possiamo dire che questa squadra gioca un calcio penoso?
    4) capire che jallow puo fare l unica punta, ma cacia no ci vuole un disegnino?
    5) ricorrere spesso a cascione mi fa tornare al punto 1 senza passare dal via (primo esonero della storia durante una sostituzione)
    6)Allenatori crocifissi a prescindere (es,drago , ficcadenti) e allenatori esaltati a prescindere (bisoli & castori), purtroppo questa è una piaga dell “opinionismo” ,sia giornalistico che non, a cesena, con una testata in particolare che “eccelle” in questo giochino. Il fatto che il divano prenda le distanze da questo andazzo, rende ancora più granitica la mia convinzione che sia la miglior penna che scrive di cavalluccio.

  15. Gianluca anbrogetti per gli ingaggi ho qualche dubbio sulla differenza lo sai meglio di me che si stava per fallire e poi ancora la situazione non è limpida quella di avvellino non lo vista ma castori specula troppo osare piu’ alti si puo’ si oppure no almeno in casa ciao

  16. Se il Cesena si ritrova quart’ultimo primo responsabile è la dirigenza quindi IL CACCIATORE. A gennaio non ha comprato quel terzino sinistro che ci serviva come il pane. Il secondo è Castori perché dopo l’è fasi iniziali qualcuno gli dovrebbe dire che il gioco che faceva a Carpi, qui a Cesena non lo può fare e soprattutto a Cesena abbiamo Cacia e Dal Monte,non Lasagna e a Mbakoku… oltre al resto. I lanci lunghi a scavalcare il centrocampo non portano a nulla. Se inserisci la 2punta solo quando stai perdendo allora hai paura. Le prossime sue gare, Ascoli e Pro Vercelli sono due scontri diretti che devi provare a vincerle a tutti i costi … altrimenti sei con un piede nella lega Pro, perché perderesti il treno della salvezza

  17. Castori unico allenatore in Italia a cui non ho sentito una volta fare autocritica. O non sbaglia mai…o forse é un po troppo presuntuoso.
    Tenendo conto che eccetto Carpi non ha fatto altro che collezionare campionati fallimentari ed esoneri date voi la risposta piú logica.

  18. Non si vuole colpevolizzare nessuno però a agnuno le sue dire che Castori è senza colpe è come dire che in Italia tutto va bene

  19. Alberto Neri Dalmonte e il suo opposto Kupisz vogliono essere, secondo il nostro duce, in fase difensiva dei terzini (se vogliamo) e in fase offensiva delle ali…..ma se non riescono ad interpretare questa parte è colpa loro o del mister? Del mister vorremmo dire tutti. Beh, io non sono molto convinto, perchè è una parte che hanno già saputo interpretare in passato con notevoli soddisfazioni per tutti! Cosa allora è cambiato da allora? Qualcuno dice l’entusiasmo è scemato, altri dicono che siamo facili da neutralizzare perchè non abbiamo nelle corde strategie multiple di conduzione della gara. Altri ancora dicono che gli attori non sono all’altezza e non ce la faranno mai. Alcuni danno la colpa alla lontana dirigenza. Io invece rimango nel dubbio e qualcosa mi dice che il mister non riesce a far progredire la squadra. E questi hanno cominciato a dubitare nelle idee del mister, visto che non riescono a metterle in opera. Ci vuole maggiore fiducia da parte di tutti? Si deve avere una fede IGNORANTE che ci crede anche se non è vero? Sì. Semplicemente sì. E’ questo che manca secondo me in questo momento a questa squadra. Null’altro.

  20. Maurizio Amadori Ad Avellino avevamo un 442 speculare al nostro avversario e non mi sembra che siamo risciti ad essere offensivi quanto loro…..in più aggiungerei che non era un avversario della “caratura” del Cittadella (che però ricordo avere un monte ingaggi ben inferiore a quello del Cesena…..)

  21. Tazio Novelli Quindi secondo te, da allora, in tutte le partite che ci sono andate storte l’avversario ci ha semplicemente neutralizzato? Quindi sono stati gli altri a fare azioni utili e noi abbiamo continuato a giocare come sempre? Non saprei, secondo me è mancata più di ogni altra cosa la voglia da parte dei nostri giocatori di vincere le partite. E questo c’entra poco con il modulo voluto dal mister. Per quel che riguarda l’entusiasmo andato perduto è sì una componente importante, forse più da terzo tempo…..ma non riuscirei a considerarla determinante all’interno di una partita. Quando giocavo a calcio sono semrpe stato in campo molto più concentrato che entusiasta. Quindi mi verrebbe da escluderlo come elemento utile alla comprensione della situazione.

  22. Cesena Mio Credo che prediliga Kupisz piuttosto che altri per la sua capacità di correre infaticabilmente. Fase offensiva e fase difensiva. Fase offensiva e fase……avanti e indietro, avanti e indietro. E questo anche a discapito di un giocatore più “intelligente”. Questo è quello che capisco delle volontà del mister……purtroppo è fatto così, e per il momento non credo cambierà.

  23. non È il CAstori che abbiamo conosciuto in passato,ultraoffensivo,quello non credo ci sia più,mi sembra che nel Carpi avesse solo mbakogu…difesa cattiveria e ripartenza,questo è il suo credo…gli ingredienti una volta erano quelli con attacco invece di difesa…Mordini non lo mette perché spinge,lui ha bisogno di terzini inchiodati in difesa…credo che all’inizio questa cosa era necessaria per La Rosa scarsa,cosa che Camplone non aveva capito,ora si dovrebbe proporre qualcosa visto che La Rosa è al completo,non so se Castori è in grado….Camplone si troverebbe meglio adesso,più motivato,non svogliato come all’inizio,visto che gli hanno smembrato un gioiello costruito con tanta applicazione…

  24. Gianluca Ambrogetti non c’è più l’entusiasmo della cosa “nuova” e gli avversari sanno a memoria come giochiamo e come ci possono fermare. Chi non risica rosica in serie C.

  25. No, no, illusioni zero. Che sia in una fase fortemente autoreferenziale è evidente, ma se poi intorno si innalzano peana e fioriscono lodi a vanvera…è proprio finita

  26. Mai detto niente del genere, perchè se schieri Dalmonte e gli fai fare il terzino non cambia niente. Mi ricordo uno che faceva fare il terzino a Defrel. E’ questione di mentalità. Ma mentre Jallow fa reparto anche da solo, puvirazzu, mettere Cacia e lasciarlo solo non si può. Inutile fargli prendere freddo. Chiaro il concetto? Resta il fatto che con una sola punta, le difese avversarie dormono sonni fantastici e noi abbiamo bisogno di fare almeno un gol per pareggiare. O no?

  27. 2 punte che si muovono per me fammi alzare il baricentro e i difensori avversari invece di alzarsi fino alla linea di centrocampo stanno più bassi per me ripwto

  28. La “bassa qualità” dei nostri giocatori, rimaste nascoste al nostro mister o malamente interpretate dallo stesso, potrebbero essere una delle cause delle attuali prestazioni della squadra. Per me non la sola, ma quoto. Ci stiamo avvicinando.

  29. poi contro Castori come persona io non ho niente da rimproverare vedi io tifo Cesena fin da piccolo non ho altre squadre voglio solo il bene x questa squadra

  30. Gianluca non esageriamo. Il gruppo mi sembra compatto. Forse si sta fossilizzando su certe idee di gioco non propriamente consoni alla rosa (comunque mediocre) che ha a disposizione. L’appunto che gli si può rimuovere é questo. Detto ciò ricordiamoci che con Camplone saremo già spacciati….

  31. Non intendevo Castori ma in generale la categoria ,le bandiere non esistono più la nostra è stata il grande ceccca poi nessun altro o sbaglio

  32. Alberto Neri Come fai ad essere così certo che due punte siano meglio di una sempre e comunque? (occhio che con la Ternana è uscita una punta delle due ed è entrato un centrocampista e dopo, fortunosamente quanto il loro gol, Schiavone ha segnato il gol vittoria. Quindi la squadra ha reagito bene anche con una punta in meno! e ad avellino le due punte non sono bastate a mettere in apprensione gli irpini se non per il gol a tempo scaduto di un espertissimo Cacìa che fidandosi del proprio fiuto si è andato a piazzare dove nessun altro avrebbe intuito…..e questo solo perchè non vogliamo ammettere di aver avuto del “bus de cul”!!!!!)

  33. Secondo me sono diverse settimane che tenta di “metterci dentro dell’altro” ma i risultati non lo premiano e assistiamo ad una involuzione delle prestazioni in campo della squadra. Forse i ragazzi non si sentono sicuri degli insegnamenti ricevuti.

  34. Cesena Mio Diamogli una mano? Davvero è credibile che il condottiero legga le nostre opinioni e le prenda sul serio? Ma di cosa stiamo parlando? Stiamo fantasticando, vero? Io qua metto le mie opinioni su quelle che sono le mie percezioni da una distanza siderale rispetto alla realtà quotidiana della squadra e delle singole individualità che la compongono. Non ho la minima ambizione di “mettere pulci nell’orecchio” anche perchè, che ci sia qualcosa che non va nella squadra lo dicono già chiaramente sia i gli ultimi risultati sia la posizione attuale in classifica. Ed è chiaro anche al “duro di comprendonio”-Castori che le cose non possono andare avanti così……ma se mi date anche solo una minima evidenza che ciò possa avere anche solo una infinitesima possibilità di riuscita, beh, sarò dei vostri e indicherò a Castori cosa dovrebbe fare per mettere in campo una squadra degna…..!!!!!

  35. Infatti la seconda punta entra sempre quando abbiamo le spalle al muro perchè siamo andati sotto… e al massimo guadagnamo un punto. Ma non impariamo niente dalle lezioni che prendiamo

  36. Henning Tatje Beh, allora, ancora un paio di sconfitte e il nostro mister dovrebbe smettere di averne perchè non avrebbe null’altro da rischiare, non trovi?

  37. Ecco, su questo sono d’accordo a metà. Fabrizio Castori è un professionista (mercenario mi sembra un po’ riduttivo, allora tutti quelli che lavorano sarebbero mercenari? Non credo.) ed è sinceramente affezionato a Cesena ed al Cesena. Questo però non può comportare un silenzio di tomba sulle sue scelte, quando le riteniamo sbagliate. Non deve, nel caso dei commentatori, che sono tenuti secondo me sempre a cercare di essere obiettivi e non durissimi o tenerissimi a seconda delle simpatie. Poi obiettivo non lo è nessuno, ma almeno proviamoci

  38. Cesena Mio Intendo dire che il mister vorrà cercare nuove soluzioni per ottenere ciò che vuole in campo: se la torta infornata non risulta essere, una volta estratta ed assaggiata, quella che ci si aspettava, si dovrà agire sugli ingredienti o i modi di cottura per ottenere il risultato atteso. Perchè quella torta per LUI deve essere.

  39. Anna Rosaria Ovviamente le responsabilità non sono tutte da una parte. E’ chiaro che il mister si chiede per quale motivo la squadra non riesce a rendere proprio quando dovrebbe…..e qualcosa dovrà pure fare per sbloccare la situazione…..il punto è: COSA?

  40. Gianluca Ambrogetti 😀 no troppen pauren di perdere ….. vedi Cremona, Venezia, Avellino ………. spero che ad Ascoli andiamo per vincere

  41. Fabrizio Castori è una persona intelligente e sa benissimo che è ora di cambiare, se può. Diamogli una mano, prima che sia troppo tardi. Non è difficile, basta dire la verità…

  42. D’accordo. Nessuna intenzione di crocifiggere, ma il teatrino di quanti insistono che lo sa lui quello che si deve fare, che Castori non si critica, che la colpa è del Cacciatore, che i giocatori sono questi, mi ha stufato da un bel po’. Magari l’Uomo di Tolentino non cambierà una virgola, è probabile. ma almeno proviamo a mettergli una pulce nell’orecchio invece di ripetergli sempre continuamente quanto è bravo e quanto è giusto il suo modo di mettere la squadra in campo. Sono diverse settimane che il Cesena arranca, gli occhi li abbiamo tutti, ma la bocca, evidentemente no.

  43. prima ha creduto in Mordini – bene cosi ! Cambia troppen in difesen … i cambi fanno insicuren di piu nostren portieren …… abbiamo ceduto Kone (non e colpa di Castori) ….. abbiamo elementi come Laribi, Jallow, Moncini, Dalmonte e Cacia …. forte ? No fortissimi 😉 Ma il mister ha troppo paura

  44. Alberto Neri Secondo me i ragazzi stanno cominciando a perdere fiducia nelle convinzioni del mister e la loro interpretazione risulta, a noi tifosi, pessima alla vista.

  45. Io non capisco ma tifiamo Cesena o Castori io personalmente tengo al Cesena gli allenatori come i giocatori sono mercenari il Cesena resta

  46. Stefano Bratti Purtroppo credo non si tratti di ritrovare lucidità nel nostro duce. Lui è sempre stato lucido e ha sempre portato avanti le sue convinzioni su assetto in campo e scelta dei ragazzi come interpreti. Quindi non cambierà nulla nelle prossime partite. Saranno i ragazzi a doversi adattare ai suoi modi. Se ciò non avverrà saranno dolori per tutti, anche per gli stessi giocatori. E tutto questo a partire da questa partita in concomitanza con il ritorno in zona retrocessione STA MINANDO LA SERENITA’ DEL GRUPPO.

  47. Tra adulare e crocifiggere c’è una variabile intermedia: criticare quando se lo merita…!
    Io stimo Castori, ma sabato quando hanno annunciato la formazione ho avuto un cattivo presentimento, considerando l’avversario che avevamo di fronte, ed ahimè sappiamo com’è andata…!

  48. Del tutto d’accordo con l’articolo. Aggiungerei che Castori, considerato quanto tiene a questa squadra, l’ha già fatto questo ragionamento, forse non vuole fare giocare un calcio offensivo a questa squadra per non fare la fine di Camplone. Ci sta. Però…
    Non c’è altra scelta che puntare ai 3 punti in casa e fuori, un cecchino come Cacia va sfruttato, gli devono arrivare tanti palloni (non 1!!!) che lui trasformerà in diversi goal.
    Non c’è altra scelta che puntare su un attacco con Laribi trequarti e Cacia prima punta e Jallow seconda. Moncini e Dalmonte prime alternative da 30 minuti a partita. Centrocampo a 3 che fa legna e filtro, difesa a 4 compatta, e portiere (speriamo) in giornata buona.

  49. C’è un po’ di differenza fra esprimere critiche e crocifiggere? Com c’è fra sostenere il Mister e dire che è stato bravo sempre e comunque, perchè tutte le colpe le ha qualcun altro con una doppietta al collo. Le responsabilità della società sono evidenti, ma ognuno deve fare la sua parte. Personalmente ritengo che la mia sia sostenere il Cesena ed esprimere la mia opinione. Che non conta niente, sia chiaro. Ma mi piacerebbe che chi ne sa più di me fosse più sincero e costruttivo. Criticando quando è necessario.

  50. Cosa pensi del fatto che Mordini non sia mai entrato in campo dopo quell’unica, ottima prestazione e che abbia fatto giocare al suo posto giocatori fuori ruolo? Del fatto che Kupisz, il peggiore degli esterni destri sia sempre e comunque in campo? Tutto bene? E del fatto che difendiamo solo e tiriamo la palla avanti alla speraindio) Che non abbiamo un filo di coraggio in trasferta?

  51. Per quanto mi riguarda, la stima per l’Uomo Castori è al massimo. Un 10 con lode. La questione è se sia più utile esprimere adorazione incondizionata al Mister o esprimere sacrosante e costruttive critiche

  52. Se vogliamo crocifiggere il mister facciamolo pure. Ma di colpe ne ha ben poche, e se ne ha son frutto di scelte che lui nn avrebbe mai sposato.

  53. Lo dico da quando è arrivato è scarso lo conosciamo bene grande motivatore ma scarso di idee,e alla fine a ogni sconfitta cerca scuse non ammette mai colpe

  54. Sai quanti Suagher ci sono in lega pro?….un ‘infinità. E noi continuiamo a portarci a casa giocatori che cin la serie B non hanno niente a che fare. Avanti così il baratro è alle porte.

  55. Non mi toccare castori è il migliore fa quello che può deve far giocare i migliori Jallov sempre con moncini alternativa cacia e laribi alternativa dal monte in difesa suagher deve stare più attento?

  56. Non credo proprio che “dire la verità” possa aiutare il mister a gestire meglio la squadra. Non è quello il punto e la questione è tutta un’altra. Questo mister ha cercato di normalizzare la squadra secondo le proprie convinzioni per permettergli di crescere partita dopo partita in questo difficile campionato. La situazione che ha trovato, secondo lui, andava razionalizzata e su questo ha lavorato settimana dopo settimana. Il problema è che la qualità degli elementi a sua disposizione non si comporta come lui vorrebbe, anzi, in diversi casi produce prestazioni di bassissima qualità. Ad esempio, se i due esterni, Kupisz e Dalmonte, avessero avuto una prestazione vicino alla sufficienza avremmo visto tutta un’altra partita. E gli esempi si potrebbero spostare anche in altri settori della nostra squadra. Castori sa bene che le proprie convinzioni se non accettate dai ragazzi porteranno a disastrosi risultati in campionato. Sa anche, checchè ne dicano i tifosi, che ha accettato di venire a Cesena perchè ha creduto fin da prima di arrivare che ci fossero, i numeri sui giocatori presenti in rosa, sufficienti a disputare un buon campionato. Le questioni di cuore sono venute dopo. E questo lo rende pienamente responsabile di come stanno andando le cose. “Dire la verità” non equivale a dire la SUA verità, che è l’unica che conta, sulla situazione della squadra e non equivale a mettere su un piatto d’argento la soluzione bell’e pronta per fare tornare positivi i risultati sportivi. Nella situazione in cui si trova ora non può più tornare indietro ne ricominciare da capo. Le sue convinzioni saranno portate avanti fino in fondo. Chi dovrà intervenire saranno i dirigenti nel caso in cui la squadra non risponda adeguatamente ai suoi stimoli. O la và o la spacca, insomma. Stiamo a vedere, perchè qualcosa dovrà assolutamente succedere nelle prossime settimane.

  57. Caro divano, Se oggi sei qui a scrivere che la squadra non è poi così male, è per il lavoro che ha fatto proprio Castori, prima del suo arrivo non ce n’era uno presentabile fisicamente, ora lui li ha portati ad un buon livello fisico da serie B ma adesso è ora di metterci dentro dell’altro, la qualitá e il coraggio di fare giocate più complicate oltre a non perdere mentalità che é un problema sempre dietro l’angolo a Cesena…

  58. sabato non mi è piaciuto molto detto questo solo lui puo’ salvare il CESENA con un organico che lascia desiderare percio’ forza CASTORI forza CESENA

Comments are closed.