Carpi mai vittorioso a Cesena nei 6 precedenti

Cesena 4-1 Carpi - 21 settembre 2013
Invia l'articolo agli amici

CURIOSANDO – Cesena-Carpi del 23 settembre 2013 fu diretta da Aleandro di Paolo, lo stesso arbitro di oggi: allora finì 4-1 con una strepitosa doppietta di Davide Succi

Dopo Spezia e Pro Vercelli, terza partita nel breve volgere di otto giorni per il Cesena di Fabrizio Castori, che nel pomeriggio affronterà il Carpi, formazione invece decisamente più riposata visto che non scende in campo ormai da quindici giorni (Carpi 0-0 Entella il 24 febbraio). Vedremo tra poche ore se la sosta forzata degli emiliani, e la conseguente maggior freschezza fisica,  risulterà decisiva sull’esito della partita, oppure se il fattore campo riuscirà a far prevalere i romagnoli. All’andata, prima trasferta dell’era Castori-ter, finì 2-1 per il Carpi, con la doppietta di Jelenic nei primi 14′ di gioco ed il punto della bandiera arrivato solo al 93′ con un autogol di Brosco.

Quello tra Cesena e Carpi è un derby regionale relativamente giovane, visto che si è giocato con continuità solo negli anni più recenti. In precedenza solo due sfide di serie C negli anni ’40 e due negli anni ’60, a cui se ne aggiungono altre quattro, sempre in terza serie, a fine anni ’90. A livello di serie B invece, la prima sfide risale solamente al 2013. Complessivamente sono 13 i precedenti tra le due formazioni, con una sola vittoria del Carpi, dieci successi del Cesena e due pareggi; in serie B il Cesena ha vinto 4 volte (due in casa e due in trasferta), mentre quello del 14 ottobre scorso è l’unico successo carpigiano nella storia.

Nicola Antonio Calabro è l’allenatore del Carpi ed è alla stagione di esordio in serie B, dopo le esperienze nelle serie minori, dall’eccellenza alla Lega Pro con Galatina e Francavilla (3 promozioni). In questo suo primo campionato da professionista ha ottenuto 9 vittorie, 10 pareggi ed 8 sconfitte, un bilancio estremamente equilibrato. Prima del match di andata di cui sopra, Calabro non aveva mai sfidato né il Cesena, né Fabrizio Castori, mentre lo stesso Castori non aveva ancora affrontato da avversario il “suo” Carpi, formazione con la quale ha scritto la pagina più bella del suo libro dei ricordi da allenatore ( promozione in serie A nel 2015).

Una rosa molto giovane quella emiliana, che annovera solamente due trentenni, Concas  e Melchiorri (entrambi 31 anni), mentre nessuno dei compagni di squadra supera i 28 anni di età. Il portiere Colombi ha finora giocato ogni singolo minuto delle 27 partite fin qui disputate dal Carpi in campionato (2.430 minuti), mentre è lotta a due per il titolo di capocannoniere, con Mbakogu (6 gol) che precede Malcore (5). Infine, è due a due il conto degli ex di giornata: nelle file del Carpi troviamo Alessandro Ligi (oggi squalificato) e Luca Garritano, mentre nel Cesena militano Fedele e Suagher, entrambi alle dipendenze di Castori nella sua avventura carpigiana. 

Arbitra l’incontro odierno il signor Aleandro Di Paolo di Avezzano (AQ), un veterano della Serie B, dall’altro delle ben 128 gare dirette. Il bilancio delle sue direzioni è piuttosto equilibrato con 54 vittorie casalinghe, 43 pareggi e 31 vittorie esterne, uno score che però quest’anno è stato leggermente più favorevole alle squadre che giocavano in trasferta (3-4-3). Sono ben 10 i precedenti tra Di Paolo ed il Cesena, che con lui ha vinto 4 volte, pareggiato 3 volte e perso 3 partite; decisamente peggio ha fatto il Carpi, che in 7 partite ha perso 4 volte e vinto 2 e pareggiato 1 volta. Curiosamente, l’arbitro abruzzese ha già arbitrato un Cesena-Carpi: il 21 settembre 2013 nel campionato di Serie B, quando il Cesena vinse per 4-1 (aut. Liviero, D’Alessandro, 2 Succi per i romagnoli, Cani per gli emiliani).


Immagine tratta dal sito www.cesenacalcio.it

3 Comments on “Carpi mai vittorioso a Cesena nei 6 precedenti”

Comments are closed.