Capelli: “Il Cesena nel cuore: rinasceremo !”

Daniele Capelli
Invia l'articolo agli amici

INTERVISTA – L’ex capitano bianconero Daniele Capelli, ancora legatissimo all’ambiente, segue con apprensione la delicata situazione del Cesena

Continuiamo a raccogliere le dichiarazioni di ex protagonisti bianconeri che raccontano come stanno vivendo l’attuale delicatissima situazione del AC Cesena: è oggi il momento dell’ex capitano Daniele Capelli. Per il “Muro di Grumello”, che dopo l’esperienza allo Spezia nella prossima stagione giocherà nel Padova di Pierpaolo Bisoli, ben quattro anni in Romagna con all’attivo 105 presenze ed un gol prima della dolorosa separazione la scorsa estate. Queste le sue parole a Cesena Mio:

Ciao Daniele, gran brutta situazione, quella del Cesena…
A Cesena ho passato 4 anni stupendi, vedere quello che sta accadendo in queste settimane mi rattrista particolarmente. Già dopo il primo no ricevuto dall’Erario, ci siamo sentiti tra ex compagni e tutti eravamo davvero dispiaciuti e tristi, perché una piazza eccezionale come quella cesenate non può finire così”.

Cosa ti ha lasciato calcisticamente ed umanamente Cesena ed il Cesena?
“Tanto. Dal punto di vista calcistico, il primo anno culminato con la memorabile promozione di Latina lo reputo il migliore della mia carriera. Mentre a Bergamo con l’Atalanta, nelle precedenti promozioni ottenute nella mia carriera, si sapeva di dover ambire fin da subito al grande salto. Invece in bianconero arrivavo da annate sfortunate a causa di infortuni ed eravamo partiti per disputare un campionato tranquillo, mentre strada facendo siamo riusciti a centrare un traguardo impensabile inizialmente. Umanamente, la gente romagnola è passionale, ho instaurato amicizie e rapporti extracalcistici e per questo dico che Cesena e la sua gente entrano nel cuore”.

Aver indossato la fascia da capitano è quindi motivo di vanto…
“Per me è stato un orgoglio portare al braccio la fascia da capitano di una piazza così gloriosa ed averla ereditata da due amici come Beppe De Feudis e Davide Succi ha ancora più valore ed importanza”.

Se, come sembra, dovesse finire in malo modo, da dove bisognerebbe ripartire?
“Da un progetto serio ed ambizioso. Fare le cose fatte bene e poi tutto verrà di conseguenza. Sono sicuro che comunque vada a finire, il Cavalluccio rinascerà e ci sarà un nuovo Cesena accompagnato dal calore e dalla passione di un pubblico splendido, sempre al fianco della squadra”.


Immagine tratta dal sito cesenacalcio.it

One Comment on “Capelli: “Il Cesena nel cuore: rinasceremo !””

Comments are closed.