Una sola possibile debuttante nel prossimo campionato, il 33° per il Cesena in Serie B

Campionato serie B 1986-87
Invia l'articolo agli amici

CURIOSANDO – A partire dalla fine di agosto, il Cesena disputerà il campionato cadetto per la trentatreesima volta nella sua storia, la quarta consecutiva

Il prossimo campionato di serie B che partirà alla fine di agosto vedrà al via il Cesena per la trentatreesima volta nel corso della sua storia, la quarta di fila dopo la retrocessione dalla Serie A al termine della stagione 2014/15. Superfluo aggiungere che quello cadetto è il campionato più frequentato dal Cavalluccio, visto che le partecipazioni alla Serie A sono “solo” 13, mentre le restanti stagioni fanno riferimento a campionati di terza serie (comunque si siano chiamati nel corso degli anni) e dilettantistici agli albori della società, fondata nel 1940.

Salendo a quota 33 partecipazioni (esordio nel 1946/47), il Cesena andrà ad agganciare un gruppetto di formazioni: il Novara, che non potrà difendere la posizione dopo la clamorosa retrocessione appena patita; la Reggiana, già eliminata dai playoff di Lega Pro (vedi SerieB #43 playoff e playout – Avanti Venezia e Cittadella, Ascoli salvo); il Genoa, che giocherà ancora in Serie A; forse, anche il Catania, che invece mercoledì e domenica se la vedrà con il Siena in una difficile semifinale valida per gli spareggi di terza serie. Superate invece Pisa e Messina (32) nella particolare classifica che sarà ancora guidata dal Brescia con 61, seguita dall’Hellas Verona con 53 e dal Modena fermo a quota 50. Da segnalare infine come ricomincerà a muovere la classifica dopo diversi anni il Padova, che salendo a 38 partecipazioni andrà ad appaiare il Monza al sesto posto.

Per il Cesena si tratterà della quarta stagione consecutiva in SerieB (il record è di 6 dal 1991/92 al 1996/97), mentre Brescia e Bari saranno ancora una volta le decane del campionato, ovvero le squadre che da più tempo militano ininterrottamente in cadetteria, precisamente dalla stagione 2011/12. Nel campionato di Serie B 2018/19 potrebbero non esserci invece debuttanti, visto che  per Lecce, Livorno e Padova, ovvero le promosse dalla Lega Pro, si tratta di un atteso ritorno nella seconda divisione nazionale, mentre tre delle quattro semifinaliste dei playoff (Siena, Catania e Cosenza) hanno già trascorsi in cadetteria

La grande novità potrebbe però essere rappresentata dal Fussball Club Südtirol, formazione con una vocazione particolare: fondata a Bressanone nel 1974, ha assunto la corrente identità nel 1995, allorché è stata ridenominata Football Club Südtirol – Alto Adige, adottando i colori sociali biancorossi e la corrente denominazione nel 2000. In virtù di ciò, la società intende rappresentare non solo il capoluogo, ma l’intero territorio provinciale dell’Alto Adige ed una sua eventuale promozione in Serie B rappresenterebbe davvero qualcosa di storico e socialmente rilevante.


L’immagine tratta dal sito ufficiale www.cesenacalcio.it ritrae la rosa della stagione 1986/87, conclusasi con la promozione in serie A dopo lo spareggio a tre con Lecce e Cremonese (Cesena 0-0 Lecce, Lecce 4-1 Cremonese, Cremonese 0-1 Cesena) e poi quello a due con il Lecce disputato allo Stadio Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto (Cesena 2-1 Lecce). Probabilmente uno dei campionati con la conclusione più tardiva di sempre, visto che l’atto finale si giocò in piena estate, precisamente l’8 luglio 1987 !

One Comment on “Una sola possibile debuttante nel prossimo campionato, il 33° per il Cesena in Serie B”

  1. il mio 1′ campionato di serie B con il Cesena e’ stato quello dell’83-84.Venivamo dalla retrocessione dalla Serie A ed era questo il mio terzo campionato da tifoso del cavalluccio bianconero.Doveva essere una passeggiata invece nn lo fu’.ricordo benissimo la prima giornata allorquando battemo il varese 1-0 con un goal di gabriele su calcio di rigore.la delusione e la mortificazione fu’ a cava de’ tirreni.mi porto’ la buon’anima di mio zio.i goal furono segnati uno dietro l’altro nella curva dov’eravamo assiepati.ne’ conservo tutt’ora il biglietto di quella gara.fortunatamente per me segnammo il goal della bandiera con un giovane centravanti.era il “condor” Agostini.al ritorno cmq il Cesena vendico’ quella sconfitta al Simonetta Lamberti battendo la cavese alla fiorita per 2-0 e ne’ ricordo poi la visione della partita nella differita sulla 4′ rete locale che cmq riuscivo a vedere essendo di Salerno.
    Daniele Pecoraro tifoso del Cesena di Salerno.dal 1981

Comments are closed.