Camillo Ciano, il leader silenzioso e le sue punizioni

Camillo Ciano saluto Cesena
Invia l'articolo agli amici

FIGURINE – Quest’estate, dopo due stagioni e 31 gol più 16 assist, Ciano ha salutato il Cesena e si è accasato al Frosinone, per dare la caccia alla serie A

Pensando a Camillo Ciano potrei raccontare tantissimi aneddoti, tantissime gioie ed emozioni che il numero 10 bianconero ha suscitato in me e in tutto il popolo bianconero, in questi due anni di militanza nel Cesena. Nell’estate del 2015, ad esempio, il bomber di Marcianise venne accostato al Cesena per più di due settimane, ma l’arrivo in bianconero sembrava non potesse concretizzarsi per un motivo o per l’altro. Allora io scelsi di anticipare i tempi: lo trasferii dal Crotone al Cesena su FIFA 15 e iniziai il campionato con lui, Ragusa e Djuric in attacco. Che emozioni mi provoca ripensare a quell’annata! E’ stata probabilmente una delle più appassionanti da quando seguo il Cesena! La squadra era di assoluto livello e gli interpreti veramente eccezionali: non è un caso che più della metà di quei giocatori sia finita in serie A!

Un aspetto di Ciano che è passato in secondo piano rispetto alle magistrali punizioni e alla freddezza dal dischetto, a mio parere, riguarda la leadership. Ma non nel senso stretto del termine, obiettivamente da Camillo non ci si potevano aspettare urla nei confronti dei compagni di squadra per spronarli, ma Ciano è stato per il Cesena un leader silenzioso. In allenamento a Villa Silvia impressionava per come trainava la squadra, pur non dicendo una parola. Mi ricordo di averlo seguito dalle collinette della sede d’allenamento del Cesena e di non averlo mai sentito urlare, eppure i compagni, durante la partitella, passavano sempre da lui per poter dare il via all’azione.

Parlando dell’ultimo campionato, penso ci sia poco da dire: Ciano arrivò a Cesena dopo aver messo a segno 17 reti con il Crotone e possiamo tranquillamente asserire che anche con i colori bianconeri è andato alla grande: 14 gol con 9 assist nel corso della prima stagione, 17 reti e 7 passaggi vincenti nella seconda. Ma soprattutto ricorderò di Ciano le fantastiche punizioni e il silenzio tombale che veniva a crearsi in tutto lo stadio quando posizionava con cura il pallone. Una volta il telecronista Fabio Caressa disse che, nel momento in cui Juninho Pernambucano si recava sul pallone per battere una punizione dal limite, tutto lo stadio ammutoliva. Io penso che la stessa cosa sia avvenuta con Ciano a Cesena: il silenzio prima del suo calcio di punizione e la speranza che il pallone potesse depositarsi in rete non verranno mai dimenticati dai tifosi bianconeri. Senza poi tralasciare la gioia del gol al Perugia all’89°, quando tutta la panchina bianconera si riversò sotto la Curva Mare per festeggiare un’importantissima vittoria. Che emozioni!

Per Ciano è però iniziata una nuova avventura, senza più i nostri colori ma con addosso la maglia dell’ambizioso Frosinone. Probabilmente l’attaccante campano ha sperato fino all’ultimo di approdare direttamente in una squadra di serie A, ma è probabile che possa raggiungerla da protagonista con la maglia dei laziali. E, a quanto pare, sta già offrendo il suo grandissimo contributo alla causa, visto che ha già messo a segno 6 reti e guida la classifica degli assistmen di serie B con 6 passaggi vincenti.

Caro Camillo, Cesena non ti dimentica e ti augura le migliori fortune, ma tu non ti dimenticare di noi e domani non farci troppo male… 😉


Immagine tratta dal sito calciogazzetta.it

Ricerca personalizzata
About Nicholas Brasini 190 Articles

Nicholas Brasini, tifoso sfegatato dei bianconeri, studia Ingegneria e Scienze Informatiche a Cesena e nel tempo libero collabora con il “Corriere Romagna”, seguendo gli allenamenti a Villa Silvia del Cavalluccio. Folgorato da quella maglia a partire dal 2007, anno della retrocessione in Serie C, avrebbe potuto dedicarsi ad altro, ma ha continuato a credere in questi colori ed oggi si gode il suo Cesena dagli spalti della Curva Mare.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*