Bilancio negativo al Tardini, ma l’ultima volta fu vittoria

Parma-Cesena 1-2 Tardini
Invia l'articolo agli amici

NONTISCORDARDIME’ – Il Cesena torna al Tardini dopo quasi tre anni. In passato, due sole vittorie: 0-1 nel 1987 (Bordin), 1-2 nel 2015 (Pulzetti, Rodriguez)

Dopo la bellissima vittoria di venerdì scorso, il Cesena di Castori affronterà sabato pomeriggio il Parma al Tardini in una sfida che per i ducali si prospetta tutt’altro che semplice, nonostante i 9 punti in più degli avversari ed il secondo posto in classifica della squadra di D’Aversa. I bianconeri infatti potranno cavalcare l’onda positiva che ha portato alle brillanti rimonte contro Frosinone e Pescara.

Camminare nella storia parmense è un bell’esercizio per un appassionato di sport. Dal Tardini sono infatti passati allenatori e giocatori che hanno avuto grande successo in Italia e talvota anche in ambito europeo. Senza dubbio l’età dell’oro nella storia del Parma è stata a cavallo tra gli anni ’90 ed i primi anni 2000, sotto la gestione del patron Callisto Tanzi, il “signor Parmalat”: sotto la sua guida finirono nella bacheca della società 3 Coppe Italia, 1 Supercoppa Italiana, 2 Coppe Uefa, 1 Coppa delle Coppe, 1 Supercoppa Europea. Successi che negli anni successivi, quando il dissesto Parmalat travolse migliaia di risparmiatori, furono messi in discussione da alcune ombre che avvolsero la squadra crociata e quegli anni gloriosi. Tra i grandi allenatori passati da Parma ricordiamo Cesare Maldini, Arrigo Sacchi e Zdenek Zeman, tutti approdati in gialloblu prima dell’inizio dell’era Tanzi. In seguito toccò a Nevio Scala (protagonista della prima ascesa in serie A nel 1990 e tornato in società dopo il fallimento del 2015), Carlo Ancelotti, Alberto Malesani che nel ’99 vinse la Coppa Uefa nella finale di Mosca con un secco 3-0 contro il Marsiglia, Cesare Prandelli e Claudio RanieriAncora più lunga è invece la lista dei calciatori di successo “svezzati” dal Parma. Sicuramente qualcuno verrà tralasciato, ma tra essi citiamo: Gianluigi Buffon, Fabio Cannavaro, Pippo Inzaghi, Hernàn Crespo, Lilian Thuram, Enrico Chiesa, Juan Sebastian Veron, Claudio Taffarel, Gianfranco Zola, Faustino Asprilia, Alain Boghossian, Sebastian Frey ed infine anche un doppio ex come Adrian Mutu.

Per quanto riguarda invece l’incrocio tra emiliani e romagnoli, l’ultimo derby al Tardini risale alla stagione 2014/15, quando il Cesena di Mimmo Di Carlo, nella prima giornata del girone di ritorno, vinse grazie alle reti di Pulzetti e di Rodriguez nel finale di partita. Quella fu la seconda vittoria in terra parmigiana, dopo quella conquistata nel 1986/87 grazie alla rete di Bordin.

I precedenti

Ex Cesena: Saporetti.
Ex Parma: nessuno.

Precedenti a Parma: 11
Vittorie Parma: 5
Vittorie Cesena: 2
Pareggi: 4

Ultima vittoria Cesena: 2014/15 – (1-2 Pulzetti, Cascione [aut.], Rodriguez)
Ultima vittoria Parma: 2011/12 – (2-0 Paletta, Lucarelli)
Ultimo pareggio: 2010/11 – (2-2 Rosina, Crespo, Sammarco, Palladino)

Precedente con più reti totali: 2010/11 – (2-2)
Sconfitta più larga del Cesena: 1949/50; 1950/51; 1990/91; 2011/12 – (2-0)
Vittoria più larga del Cesena: 1986/87 – (0-1 Bordin); 2014/15 (1-2)


Immagine tratta dal sito sportmediaset.mediaset.it

About Rinaldo Belleggia

Rinaldo Belleggia è marchigiano di nascita ma cesenate d’adozione. Come spesso accade, la Romagna gli è entrata nel cuore anche grazie al Cavalluccio, ma ciononostante si ostina a rimanere un gobbo ... Ha collaborato con Radiogol24 ed il Corriere di Romagna, ora è il deus ex machina, regista e conduttore di Radio Tifoso, la trasmissione di approfondimento sportivo della web radio universitaria Uniradio Cesena. Con grande passione e dedizione si diletta con personaggi, aneddoti, storie e statistiche del calcio.

View all posts by Rinaldo Belleggia →