Analisi e confronto di TUTTE le pagelle di Cittadella-Cesena

Analisi pagelle Cittadella-Cesena
Condividi questo articolo

ANALISI PAGELLE – Nel Cesena si salva solo Fulignati. Il resto della squadra è invece affondata nella totale mediocrità, assieme al suo allenatore

Essendo anche noi tra quelli che producono pagelle, il format post partita più amato dai lettori ed allo stesso tempo più temuto da chi le redige visto che è impossibile accontentare tutti, ci fa piacere confrontare le nostre opinioni con quelle altrui, ovvero quelle dei colleghi che si cimentano nello stesso esercizio. Il giudizio sulla prestazione di ogni singolo giocatore del Cesena, sintetizzato al massimo con il classico voto, diventa confrontabile grazie all’analisi grafica che presentiamo. Essa offre anche lo spunto per una serie di interessanti considerazioni che seguono la tabella.

Il fallimento di Andrea Camplone

Come lui stesso ha onestamente ammesso in conferenza stampa, gran parte delle colpe di questo disastro sono da imputare ad Andrea Camplone che ha sbagliato praticamente tutto in una serata nata male e finita peggio. Le pagelle che abbiamo analizzato evidenziano ampiamente questo fallimento, consegnando al tecnico pescarese un 4,36 medio che non ha eguali da quando abbiamo iniziato a raccogliere i dati (agosto 2016): per lui un 3,5, due 4, due 4,5 e due 5 nel pessimo tabellino di questa partita.

Fulignati l’eccezione in una serata spaventosa

Quando subisci quattro gol, ma il portiere è comunque il migliore in campo, peraltro parando un rigore e venedo anche salvato da un palo, la situazione è davvero drammatica. Ed i freddi numeri risultano infatti impietosi (4,94 la media complessiva): Andrea Fulignati con 6,38 è l’unico sufficiente, mentre nessuno dei suoi compagni si avvicina minimamente alla soglia del 6. Karim Laribi è il peggiore (4,25 la sua media), ma il 4,38 di Nicolò Fazzi ed il 4,44 di Fabio Eguelfi non sono poi così lontani da quanto raccolto dall’italo-tunisino. Tra i giocatori di movimento, Peppe Panico (5,50) e Lamin Jallow (5,38) sono risultati i “meno peggio”, ancorché piuttosto lontani dalla sufficienza. In tema di marcata variabilità, che per convenzione segnaliamo a partire da una discrepanza di almeno 1,5 punti tra una pagella e l’altra, si segnalano i casi di Giovanni Sbrissa e Andrea Schiavone (da 4 a 5,5) e quello di Lamin Jallow (da 4,5 a 6).

Pagelle cartacee un po’ più severe di quelle online

Le medie voto per questa partita sono leggermente più alte nelle pagelle pubblicate a caldo dalle testate online rispetto a quelle dei quotidiani in edicola oggi. Il Resto del Carlino con 4,54 (-0,40) risulta essere il giudice più severo, mentre due testate condividono la media più alta di 5,12 (+0.18): si tratta di Tuttocesena.it e de La Gazzetta dello Sport. Le pagelle di Cesena Mio hanno assegnato voti per 4,96 (+0,02), a strettissimo contatto con la media generale.

Qui l’archivio di Tutte le pagelle del Cesena 2017/18


Immagine tratta dal sito www.legab.it

3 Comments on “Analisi e confronto di TUTTE le pagelle di Cittadella-Cesena”

  1. Non è l’unica partita dove ha sbagliato tutto, ma anche nelle partite pareggiate o vinte miseramente.
    L’apice dei suoi errori lo raggiunge nella non lettura delle partite e nella costante futilità delle “azzeccatissime” sostituzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.