Analisi pagelle: Cesena ok, Bardini top, Ligi flop

Buone pagelle per il debuttante Lorenzo Bardini
Invia l'articolo agli amici

ANALISI PAGELLE – L’ultima analisi della stagione si chiude con un Cesena sul filo della sufficienza. Il portiere debuttante Lorenzo Bardini è il migliore

Essendo anche noi tra quelli che producono pagelle, il format post partita più amato dai lettori ed allo stesso tempo più temuto da chi le redige visto che è impossibile accontentare tutti, ci fa piacere confrontare le nostre opinioni con quelle altrui, ovvero quelle dei colleghi che si cimentano nello stesso esercizio. Il giudizio sulla prestazione di ogni singolo giocatore del Cesena, sintetizzato al massimo con il classico voto, diventa confrontabile grazie all’analisi grafica che presentiamo. Essa offre anche lo spunto per una serie di interessanti considerazioni che seguono la tabella.

Il pareggio a reti bianche ottenuto al Dino Manuzzi contro l’Hellas Verona, cui mancava proprio un punto per conquistare la matematica promozione in serie A, chiude la stagione del Cesena. Una stagione tra alti e bassi che non ha consentito ai bianconeri di bissare la qualificazione playoff dello scorso anno e che anzi, in alcune fasi del campionato, ha tenuto in apprensione i tifosi romagnoli. Poi un buon finale che ha consentito il conseguimento di una salvezza anticipata che non può soddisfare appieno, ma che era imprescindibile per la continuità aziendale ed il futuro del Cavalluccio.

Nel suo complesso la squadra bianconera ottiene la sufficienza, seppur risicata (6,01 la media generale), mentre non arrivano al fatidico 6 almeno sei giocatori su quattrodici. Il migliore per i redattori di pagelle è stato il debuttante Lorenzo Bardini, il terzo portiere della formazione, affatto condizionato dall’emozione: per lui un buon 6,94 medio (un 6,5 e tutti 7) che lo gratifica per una partita ben giocata. Bene anche Nicola Falasco (6,44) e Michele Rigione (6,31), ben al di sopra della sufficienza. Male invece Alessandro Ligi (5,38) che paga i diversi errori commessi, mentre per una volta anche Camillo Ciano (5,63) finisce nella parte destra della lavagna. Una sufficienza di stima e si speranza per l’altro debuttante Frank Akammadu (6,00) del quale tutti sperano di sentir tanto parlare nei prossimi anni.

Positivo infine il giudizio per mister Andrea Camplone (6,21) che viene promosso da tutte le testate con tre 6,5 e quattro 6, se non altro per aver motivato i suoi ragazzi che si sono giocati la partita fino in fondo senza regalare nulla ai più motivati avversari.

Chiudiamo con la consueta occhiata al metro di giudizio delle varie testate: il più generoso è Il Resto del Carlino con 6,25 (+0,24), mentre Il Corriere di Romagna con 5,68 (-0,33) si pone all’estremo opposto con Cesena Mio che invece resta più vicino alla media complessiva con 6,11 (+0,10).


Foto di Luigi Rega tratta dal sito www.cesenacalcio.it

Ricerca personalizzata
About Stefano Manzi 238 Articles
Impiegato e padre di famiglia, perdo ancora tempo come blogger ed eterno aspirante giornalista: dopo aver scritto per Il BiancoNero Magazine e la Federazione Italiana Sostenitori Squadre di Calcio, da settembre 2014 sono nella redazione zona sport di Destrosecco. Recentemente ho aperto il blog Cesena Mio e talvolta mi si può ascoltare come opinionista sportivo a UniRadio Cesena. Oltre all'amato Cesena calcio, seguo con immensa passione il ciclismo professionistico ed il rugby union, sport dei quali ho scritto per anni su Facebook, nonché sui siti web chorse.it e freeforall.it.