Quello dei soli primi 45′ sarebbe un Cesena da playoff

Festeggiamenti Cesena-Novara
Invia l'articolo agli amici

CAMPIONATO – La nostra analisi suggerisce che il Cesena di Castori, considerando solo i primi tempi, avrebbe ottenuto cinque punti in più ed ora si parlerebbe addirittura di playoff

Il girone di andata appena concluso ha consegnato al Cesena un primo bilancio parziale della gestione Fabrizio Castori: il tecnico marchigiano, che ha avvicendato l’esonerato Andrea Camplone dopo la 7^ giornata, ha infatti già raccolto 14 partite sulla panchina bianconera, ovvero i due terzi del girone di andata, e le statistiche iniziano ad assere piuttosto indicative.

Il Cesena di Castori in cifre

Analizziamo i principali numeri di Castori nelle sue prime 14 partite in panchina (da Cesena-Spezia del 7 ottobre a Cremonese-Cesena del 28 dicembre):

  • 19 punti  in 14 turni (media di 1,35 a partita), grazie a 4 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte. I gol messi a segno sono stati 27 (media a partita 1,92), mentre 24 sono quelli subiti (media 1,71), con un differenza reti di +3;
  • estrapolando i dati relativi ai soli primi tempi, ipotizzando che le partite si fossero concluse al 45′, il Cesena avrebbe ottenuto 24 punti (media 1,71): 6 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte. I gol fatti nelle prime frazioni di gara sono stati 11 (media 0,78), mentre ne sono stati incassati solo 8 (media 0,57). Come per il rendimento complessivo, anche qui la differenza reti registra un +3;
  • al contrario, prendendo solo le seconde frazioni (dal 46′ al 90′), il Cesena castorizzato avrebbe conquistato 15 punti (media 1,07), con l’ipotetico bilancio di 3 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte. Nelle riprese sono state realizzate 16 reti (media di 1,14 gol) e ne sono state subite altrettante, pertanto la differenza reti è nulla.

Questa analisi suggerisc che dopo essere uscito dagli spogliatoi, il Cesena di Castori ha lasciato per strada ben 5 punti: incide in maniera decisiva su questo dato il trittico di rimonte subìto contro NovaraEntella e Salernitana. In queste occasioni, infatti, il Cavalluccio ha chiuso in vantaggio i primi 45′, ma ha subìto l’aggancio nella ripresa.

I finali di partita

Ulteriori dati interessanti emergono proprio dall’analisi dai finali di partita. Prendendo in esame gli ultimi 20′ di ciascuna gara disputata dal Cesena di Fabrizio Castori, il bilancio è di ben 20 reti totali, equamente suddivise tra quelle realizzate e quelle subite. Dei 10 gol messi a segno, 5 sono stati siglati tra l’80’ ed il 90′, mentre i restanti 5 addirittura dopo che il quarto uomo aveva alzato la lavagnetta luminosa indicante il recupero, quindi oltre il 90′ ! I tifosi sono avvisati, tenete a portata di mano il Valium quando sono allo stadio o davanti alla TV per seguire il Cesena…

I bomber degli ultimi minuti sono Jallow e Moncini, che hanno segnato 2 reti a testa nei 10′ finali. Tre partite hanno determinato i dati esposti in questa analisi:

  • Cesena-Foggia 3-3, con i bianconeri finiti ben due volte in doppio svantaggio prima di rimontare in extremis;
  • Empoli-Cesena 5-3, un match mai in discussione, ma caratterizzato dai gol di Jallow e Moncini oltre il 90′;
  • Cesena-Pescara 4-2, con i bianconeri che sono andati due volte sotto nella ripresa, ma hanno ribaltato il punteggio con ben tre reti negli ultimi 14′, dopo che sullo 0-0 Fulignati aveva tenuto a galla i suoi con tre parate miracolose.

In vista del girone di ritorno, i tifosi bianconeri si auspicano che la squadra di Castori riesca a colmare il divario di qualità e concentrazione tra il primo e il secondo tempo, poiché sono stati troppi i punti gettati al vento nelle seconde frazioni di gara. Punti che, ad oggi, avrebbero permesso al Cesena di essere a ridosso della zona playoff, quindi in lotta per ben altri traguardi.


Foto di Luigi Rega tratta dal sito cesenacalcio.it

About Rinaldo Belleggia

Rinaldo Belleggia è marchigiano di nascita ma cesenate d’adozione. Come spesso accade, la Romagna gli è entrata nel cuore anche grazie al Cavalluccio, ma ciononostante si ostina a rimanere un gobbo ... Ha collaborato con Radiogol24 ed il Corriere di Romagna, ora è il deus ex machina, regista e conduttore di Radio Tifoso, la trasmissione di approfondimento sportivo della web radio universitaria Uniradio Cesena. Con grande passione e dedizione si diletta con personaggi, aneddoti, storie e statistiche del calcio.

View all posts by Rinaldo Belleggia →